itCatania - Scorzette d'arancia candite: una bontà tutta siciliana

itCatania

pubbliredazionale CIBO

Scorzette d’arancia candite: una bontà tutta siciliana

Scorzette d'arancia candite: una merenda genuina e naturale
Articolo promozionale

Le scorzette di arancia candite sono un dolce servito solitamente dopo pasto o consumato come merenda. Si tratta di una delle tante pietanze della cucina siciliana carica di fascino, storia e sapori di un tempo passato, come quella del biancomangiare. Le scorzette si possono consumare anche come caramelle gommose alla frutta. Vi sveleremo come prepararle e affiancarle ad esempio ai gustosissimi pancakes da preparare con la nostra padella!
Un prodotto naturale e genuino, invitante e assolutamente legato ai ricordi più belli della nostra infanzia. 

Solitamente, questo dolcetto viene realizzato in occasione di particolari feste. Sono un esempio dell’ingegno del passato, quando in tempi di ristrettezze, del cibo non si buttava via niente. In riferimento a questa consuetudine, proprio dalle bucce delle nostre buonissime arance di Sicilia si ricavano queste prelibatezze. Accanto alle tradizionali marmellate e confetture, questa preparazione abbellisce le vetrine delle nostre pasticcerie e profuma le cucine delle nostre case.

Solitamente, le scorzette sono realizzate in occasione di particolari feste. Vengono consumate dopo pasto o come merenda. 


Scorzette Lidia Benenati2
Scorzette d’arancia candite , solitamente realizzate in occasione di particolari feste, vengono consumate dopo pasto o come merenda. Foto di: Lidia Benenati

Le bucce così preparate possono essere considerate la frutta candita per eccellenza. Esse sono utilizzate in moltissime preparazioni tradizionali di pasticceria dalla cassata al cannolo siciliano fino ad arrivare al panettone e alla colomba, nella crema di ricotta, nei gelati, nei biscotti.
Queste bucce lavorate con lo zucchero, possono essere consumate anche cospargendole di cioccolato fondente in una delle estremità, fuso a bagnomaria e lasciato raffreddare prima di servire.

Il processo di canditura

Per realizzare la frutta candita occorre realizzare un procedimento tecnico lento in cui tra lo sciroppo di zucchero e la frutta avviene una sorta di osmosi. E’ un processo che può richiedere da una settimana a dieci giorni. Le varietà di arance sono usate sono molte e diverse. Si tratta di una pratica diffusa nell’antichità già in Mesopotamia ed in Cina per conservare radici e piante; i Romani utilizzavano lo zucchero per conservare il pesce immergendolo nel miele; ma i veri canditi sono arrivati sulle nostre tavole solo a partire dal 1500, probabilmente per il tramite di regioni che avevano risentito di un’influenza araba, come ad esempio la nostra Sicilia. (Fonte). L’etimologia della parola candito deriva, infatti, da “QANDI”, un termine arabo che significa succo di canna da zucchero .

Ingredienti e preparazione per le scorzette d’arancia candite

Per quattro persone gli ingredienti sono: circa 150 g di bucce di arance (che potrete ottenere da circa 1 kg di arance); più o meno 150 di zucchero; 150 di acqua; 200 di cioccolato fondente.

Lavate e asciugate le arance; incidete la buccia e tagliatele a spicchi per realizzare delle listarelle larghe circa 1 cm. Occorre poi mettere le bucce d’arancia in acqua per due giorni cambiando l’acqua mattina e sera. Trascorso il tempo dell’ammollo occorre scolare le bucce di arance e metterle a bollire. Ciò serve a togliere il sapore amaro tipico di questi agrumi. E’ un procedimento che può essere ripetuto più volte. Sucessivamente scolate le arance, rimettetele nel pentolino e aggiungete lo zucchero. Occorre far cuocere per una decina di minuti o finché zucchero e acqua non avranno creato un’amalgama.
Cuocete fino a che lo sciroppo non sarà stato completamente assorbito dalle arance. Spegnete la fiamma, quindi prendetele una alla volta con una pinzetta e disponetele, separate tra loro, su una teglia o un vassoio rivestito di carta forno. Dovranno asciugare per 4-6 ore circa. A piacere potete guarnirle con cioccolato fuso in una delle due estremità. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria  intingeteci per 2/3 le scorzette. Disponetele su carta forno, sempre ben separate. Lasciate asciugare il cioccolato (Fonte).

Foto copertina: web, senza fonte.

Scorzette d’arancia candite: una bontà tutta siciliana ultima modifica: 2021-05-11T09:27:30+02:00 da SABRINA PORTALE

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x