LO SAPEVI CHE

Viale Vittorio Veneto: arriva la nuova viabilità

Viale Vittorio Veneto

Il Viale Vittorio Veneto di Catania cambia aspetto, ma soprattutto cambia la sua viabilità. Lo scopo? Migliorare la percorrenza, agevolare la sosta breve e diminuire il parcheggio selvaggio. Ma anche aumentare l’utilizzo dei bus e diminuire gli inevitabili ingorgni.

I “cordoli gialli” del Viale Vittorio Veneto: a cosa servono?

Il Viale Vittorio Veneto sta cambiando totalmente aspetto. Infatti, nella corsia centrale sono stati istallati dei cordoni di colore giallo così da permettere agli autobus di linea dell’azienda municipale trasporti (AMT) di passare più facilmente tra gli altri mezzi, con la speranza di incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici. Ma non è l’unica novità. Le fermate saranno realizzate al centro della carreggiata così come funziona attualmente per il BRT1. Un sistema collaudato che  permette in pochi minuti di raggiungere il centro di Catania, passando per alcuni punti cruciali della città. Non mancheranno le isole spartitraffico e gli attraversamenti preferenziali per raggiungere la fermata. La stessa corsia potrà essere utiizzata anche da taxi e mezzi di soccorso.  Sembra inolte che questa iniziativa anticipi la realizzazione delle altre linee BRT la cui progettazione era già prevista dal PGTU del 2012.

I cordoli gialli

I cordoli gialli

Cambia il senso di marcia intoccato dal 1977

Il senso di marcia diventerà doppio anche nel breve tratto compreso tra la via Gabriele D’Annunzio ed il Corso Italia, finora a senso unico. Questo senso unico è stato istituito nel 1977 e mai cambiato. Le corsie, inoltre, sono state leggermente ristrette, nella speranza di migliorare la viabilità su tutta la strada urbana.  I lavori sul Viale Vittorio Veneto, fanno parte, di un uno progetto di vialibilità che coinvolge anche altre strade. Si tratta del cosidetto “asse dei viali” che riguarda la parte nord-est della città e che conduce fino all’autostrada Catania-Messina.

La piazzola della discordia del Viale Vittorio Veneto

Un punto di particolare attenzione è proprio la piazzola al centro del Viale Vittorio Veneto. La piazzola ha la funzione di permettere, in perfetta sicurezza, la salita e la discesa dei passeggeri del BRT o da altri bus. Successivamente, verrà montata una pensilina con relativa panchina. Sarà quindi più facile per gli utenti aspettare i mezzi di trasporto pubblico. La posizione della pensilina è proprio al centro strada, di fronte alle pompe di benzina e raggiungerla, al momento, non è molto agevole ma, di sicuro, l’accesso starà facilitato da nuove strisce pedonali.

Piazzola

La piazzola del Viale Vittorio Veneto

Il parere dei commercianti

La nuova viabilità sul Viale Vittorio Veneto fa storcere un pò il naso ad alcuni commercianti. Il timore è semplice. Il nuovo piano non permetterà più di lasciare le macchine in doppia fila, neanche per qualche minuto. Questo, se da un lato allarma i commercianti, dall’altro auspica ad una migliore percorrenza della stessa via. Così con molta probabilità, sarà concessa dall’amministrazione la sosta gratuita, anche sulle striscce blu, per i primi 15 minuti a beneficio delle attività che effettuano le loro vendite in pochi minuti come bar, panifici e tabacchi.

Il parere della Confesercenti sul Viale Vittorio Veneto

La Confesercenti, che ha proprio la sede su questa strada, ha promosso l’iniziativa di protezione delle attività della zona. Ha inoltre proprosto al Sindaco Pogliese di abbandonare la sosta prolungata per mezza giornata, di istituire congrue aree di carico e scarico e aree particolari adiacenti alle scuole e stalli rosa. Il dialogo è aperto tra gli esercenti, l’amministrazione e le associazioni in attesa del test finale.

Cavaleri Francesca

Autore: Cavaleri Francesca

Laureata in economia aziendale con specializzazione in direzione aziendale. Nella vita proprietaria di un’agenzia immobiliare. Catanese dalla nascita e innamorata perdutamente della propria città. Ama la lettura, gli animali e la verità!

Viale Vittorio Veneto: arriva la nuova viabilità ultima modifica: 2019-09-03T09:47:53+01:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

To Top