EDIFICI STORICI

Gli stili architettonici che contraddistinguono Catania

Gram Box

Stili architettonici a Catania. Oggi andremo alla scoperta del Barocco settecentesco, del Liberty e dei monumenti dell’epoca Romana che hanno reso la nostra città incantevole.

Il predominio del Barocco settecentesco: uno degli stili architettonici a Catania di maggiore rilevanza

Se sei alla ricerca dello stile Barocco a Catania, non puoi non andare tra le vie del centro storico della città ai piedi dell’Etna. Le chiese e gli edifici presenti lungo le vie della zona centrale di Catania sono, la maggior parte, di origine settecentesca e quindi in stile Barocco. Questo predominante stile architettonico a Catania è arrivato grazie all’architetto Giovan Battista Vaccarini. In seguito al violento terremoto del 1693 vi era l’esigenza di ricostruire l’intera città. Vaccarini, con la sua bravura conosciuta in tutto il mondo, iniziò a progettare la nuova Catania in un nuovo stile, il Barocco.

Tra le chiese in stile Barocco non possiamo non citare la chiesa San Placido, la Badia di Sant’Agata con la Cattedrale della città alle sue spalle… Basta semplicemente alzare gli occhi per intravedere i caratteristici ornamenti dello stile Barocco. Per avere maggiori delucidazioni sullo stile Barocco a Catania e sulle chiese presenti nel nostro territorio più amate dai turisti e dai suoi concittadini, vi invitiamo a leggere un nostro precedente articolo.

Lo stile Liberty nel Palazzo Rosa a Catania. Fonte foto: Liveunict

Lo stile Liberty nel Palazzo Rosa a Catania. Fonte foto: Liveunict

Stili architettonici a Catania: il novecento e il suo Liberty

Il novecento è stato per Catania un periodo di rinascita. I palazzi e i monumenti che sono stati costruiti all’epoca avevano tutti uno stile architettonico particolarmente elaborato. Lo stile Liberty è arrivato a Catania grazie ad Ernesto Basile, Francesco Fichera, Tommaso Malerba e Paolo Lanzerotti. Inizialmente guardato con sospetto, l’eclettismo, lo stile floreale e il decò dello stile Liberty oggi si può notare in moltissime vie di Catania: via Umberto, Corso Italia e Viale XX Settembre.

I palazzi realizzati a Catania all’inizio del XX secolo spiccano per il loro stile altamente floreale e decò: la Villa Zingali Tetto, il Palazzo Rosa, nonché la gran parte delle ville presenti lungo il Corso Italia (ne è un esempio il Palazzo Manganelli) e il Teatro Sangiorgi sono alcune delle opere realizzate con questo stile architettonico. Anche in provincia di Catania, precisamente a Caltagirone, è possibile vedere lo stile Liberty. La chiesa di San Giuliano, infatti, è stata edificata in epoca normanna, ma il suo prospetto principale è in stile Liberty floreale.

L'Anfiteatro nella Catania vecchia. Fonte foto: Vivict

L’Anfiteatro nella Catania vecchia. Fonte foto: Vivict

L’epoca Romana tra i più importanti stili architettonici a Catania?

Tra le principali rovine della città di Catania ve ne sono alcune dell’epoca Romana. Questo non è certamente da considerate come un vero e proprio “stile architettonico” della città. Bisogna però constatare che il periodo Romano ha enormemente influenzato l’intera Catania rendendola particolarmente gradita ai catanesi e ai turisti.

La città etnea, sin dall’epoca Romana, è sempre stata considerata uno dei più importanti centri portuali dell’intero Mediterraneo. Questo gli ha permesso di acquisire una certa predominanza per la realizzazione di importanti monumenti in quel di Catania. L’Anfiteatro nella Catania vecchia, il Teatro Greco-Romano e le più importanti terme presenti nel centro storico (Terme Achilliane, Terme della Rotonda e Terme dell’Indirizzo) sono state edificate durante il periodo Romano.

Il Palazzo Biscari come testimonianza dello stile Rococò a Catania

La sua eleganza e la sua sfarzosità si sviluppò in Francia nel ‘700, come una sorta di diretta conseguenza del Barocco. Lo stile Rococò si estese in particolar modo nelle regioni del nord, mentre nella zona centrale e al sud primeggiava il classico Barocco. A Catania in stile Rococò sono degni di nota il salone delle feste all’interno del Palazzo Biscari e gli affreschi presenti sulla porta della galleria: “scene galanti alla Watteau sulle quali scorciano prosperosi putti, gemelli di quelli che nel soffitto del salone allargano la corona di fiori e frutta“.

Fonte immagine di copertina: Gram Box

Valentina Friscia

Autore: Valentina Friscia

Chi sono io? Un’amante della vita, della lettura, degli animali e della propria città. La versatilità è una delle mie virtù, così come l’enorme pazienza nei confronti del genere umano. L’amore per i libri e per la scrittura mi ha permesso di accedere ad un mondo fino a poco tempo fa sconosciuto: l’arte del giornalismo con tutte le sue sfaccettature.

Gli stili architettonici che contraddistinguono Catania ultima modifica: 2018-10-01T10:44:05+00:00 da Valentina Friscia

Commenti

To Top