LO SAPEVI CHE

Solarium Catania: le promesse del 2018 e la probabile apertura a giugno

Solarium piazza Europa

Nel 2018 procedimenti burocratici e legali impedirono la realizzazione dei solarium. Il neoeletto sindaco di Catania Salvo Pogliese aveva rinunciato alle strutture balneari promettendo efficienza e tempestività nel 2019. Terminato il bando, il Comune è fiducioso d’aprire le piattaforme a giugno. I costi saranno divisi tra tassa di soggiorno e privati.

Saranno realizzati i solarium di piazza Sciascia (conosciuto come solarium di piazza Europa), Ognina (di fronte l’ex istituto Nautico) e la passerella dei disabili a San Giovanni Licuti. L’Amministrazione ha affidato la maggior parte dei lavori attraverso bando comunale ai privati, che potranno gestire attività a pagamento e usufruire d’eventuali sponsorizzazioni.

Solarium in corso d'opera

Solarium durante la realizzazione

Da un’estate all’altra: dalla rinuncia sino al nuovo bando comunale

L’estate 2018 è stata difficoltosa per il Comune di Catania e il passaggio di consegne tra vecchia e nuova Amministrazione (da Bianco a Pogliese) ha complicato ulteriormente la situazione: la realizzazione dei solarium era incerta e in pieno giugno ancora non ce n’era traccia.

L’intervento legale aveva fermato i lavori delle strutture balneari ma si sperava nell’apertura. Il neo sindaco di Catania Salvo Pogliese annunciò la rinuncia ai solarium ma promise: «Il primo giugno del 2019 i solarium saranno consegnati alla città, quello che è accaduto quest’anno non si ripeterà mai più».

Nella delibera di giunta dell’otto marzo è stato votato all’unanimità l’approvazione della procedura che prevede il ricorso a sponsor privati. Entro il 23 aprile, termine ultimo per la proposta di sponsorizzazione, i privati hanno fatto pervenire al Comune la loro disponibilità per sostenere i costi del solarium di piazza Europa.

Il primo cittadino di Catania ha precisato anche l’impegno comunale: «Malgrado il dissesto abbiamo deciso di realizzare almeno un solarium sul lungomare, utilizzando la tassa di scopo i cui introiti stiamo facendo aumentare in maniera consistente, risorse che spenderemo per incentivare i servizi al turismo e la promozione della Città. L’obiettivo è aprire il solarium con l’inizio di giugno, superando finalmente i ritardi degli anni scorsi».

Solarium

Solarium di Catania in piena estate

Solarium di piazza Europa: bando, tempistiche e specifiche

Il bando per il solarium di piazza Europa è terminato: affidamento biennale prorogabile con la possibilità di realizzare una zona limitata a pagamento. Oltre il ritorno pubblicitario, il privato potrà ammortizzare le spese, stimate per 150 mila euro, attraverso attività a pagamento sia di giorno che di notte.

Saranno diverse le specifiche da rispettare: il solarium dovrà possedere un’ampiezza di 1.600 metri quadrati e servizi basilari (bagni, salvataggio e primo soccorso). La piattaforma potrà aprire al pubblico dalle 9 alle 19 con la presenza di bagnini.

Il privato potrà realizzare un chiosco bar interno (di massimo mt 5×5) potendo decidere se gestirlo autonomamente o affidarlo a esterni, secondo normativa vigente. Inoltre il chiosco potrà effettuare attività di lounge bar sino alle 23.30 senza intrattenimento musicale. L’eventuale area privata a pagamento del solarium di piazza Europa dovrà essere destinata all’affitto di sdraio, lettini e ombrelloni.

Passerella San Giovanni Licuti

Passerella dei disabili a San Giovanni Licuti

L’impegno del Comune per il solarium di Ognina e la passerella di San Giovanni Licuti

I costi del solarium di Ognina in viale Artale Alagona (di fronte l’ex Istituto Nautico) saranno sostenuti dal Comune. Sarà utilizzata imposta di soggiorno di recente modifica, per legge vincolata alle spese di promozione turistica.  Un impresa di Acireale ha ottenuto i lavori per una spesa totale di 104 mila euro e un ribasso d’asta del 37%.

L’assessore con delega al Mare, Fabio Cantarella assicura trasparenza e impegno: «I lavori sono stati aggiudicati col Mepa, il mercato elettronico della pubblica amministrazione. Siamo fiduciosi sul fatto che un’impresa locale conosca quale importanza hanno per noi questi lavori, sia nella tempistica che nella qualità dell’intervento. Intanto anche le spiagge libere sono state ripulite, grazie anche alla collaborazione dei volontari». L’impegno comunale è esteso alla zona di San Giovanni Licuti con la realizzazione, in via diretta, della passerella dei disabili.

Dopo la disastrosa estate 2018 per il Comune di Catania, con la mancata realizzazione dei solarium, sembrerebbero esserci buone prospettive quest’anno, con la promessa d’aprire le strutture balneari i primi di giugno. Assieme all’utilizzo dei fondi della nuova tassa di soggiorno, è lodevole la replica dell’iniziativa utilizzata a Capodanno per cooperare con i privati e ridurre i costi al Comune in dissesto.

Rimane lo scetticismo generale dopo lo scorso anno ma c’è anche la speranza di potersi tuffare in una zona marittima fortemente apprezzata da turisti e catanesi. Dopo la promessa da neo sindaco di Catania, Salvo Pogliese giunge a una delle prime prove fondamentali per la sua credibilità.

Marco D'Urso

Autore: Marco D’Urso

Giornalista, spero di vivere di questa passione. Fanatico delle due ruote e della fotografia; pieno di ideali e senza prezzo nel cartellino.

Solarium Catania: le promesse del 2018 e la probabile apertura a giugno ultima modifica: 2019-05-02T08:23:38+02:00 da Marco D'Urso

Commenti

To Top