TRADIZIONI

Capodanno 2018 a Catania tra eventi e tradizioni

Capodanno Catania Copertina

Concluso il Natale, l’ultima festività è il Capodanno. A Catania San Silvestro si vive tra riunioni famigliari, con piatti tipici e giocate a carte, o in piazza Duomo con l’appuntamento del concertone ma sempre con qualcosa di rosso. Il Comune di Catania ha conclamato il dissesto finanziario che ha colpito anche l’organizzazione delle festività. Il clima di festa percepito in città tra addobbi natalizi ed eventi è merito dei privati, i quali hanno sostenuto il più delle spese e permesso il concerto di fine anno.

Il Sindaco di Catania Salvo Pogliese è fiducioso: «#AlzatiCatania, è questo il sentimento, che insieme a una rinnovata fiducia nell’Amministrazione, ha unito tutte le migliori energie della città nell’intento di dare un nuovo rilancio per superare insieme un periodo difficile. Gli oltre duecentomila euro raccolti ci hanno consentito di mettere a punto un programma con 107 eventi, un risultato che è andato oltre ogni più rosea aspettativa».

Scacciata 2

Scacciata tradizionale della cucina catanese

Capodanno catanese: tradizioni ed attività famigliari in casa

In famiglia, nel clima casareccio, c’è fermento in occasione di San Silvestro. Il gran affaccendarsi in cucina per la preparazione del cenone comincia molte ore prima. Le pietanze sono tipiche ma immancabili. Si comincia con le lenticchie, piatto simbolo del Capodanno. Tradizionalmente a ogni lenticchia corrisponde ricchezza: più se ne mangiano più le fortune del nuovo anno aumenteranno. Servita sia ad inizio che durante il cenone, un’altra pietanza evergreen e made in Catania è la scacciata. Rigorosamente con la tuma, come ingrediente principale, l’impanata tipica della tradizione culinaria catanese contiene altri elementi variabili.

Durante l’attesa del cenone o dopo il pasto, aspettando la mezzanotte, nelle attività famigliari del Capodanno le giocate attorno al tavolo non mancano mai. Le famiglie catanesi imbandiscono la tavola con una tovaglia rossa, o magari verde, preparando le carte siciliane, tra le più utilizzate, per intrattenersi con più giochi: trentuno, scopa, sette e mezzo, cucù e molti altri. Altra attività festiva, considerata caratteristicamente nazionale, è la tombola. L’ultimo giorno dell’anno il tempo in casa scorre tra giochi e cibo, in attesa dei fatidici quattro zeri sull’orologio che dichiarano l’inizio del nuovo anno.

A3 01 N

Programma concerto di Capodanno in piazza Duomo

Assieme ad amici e famiglia in piazza per il concertone catanese

Se si preferisce una versione alternativa al Capodanno in casa un appuntamento fisso è il concerto di fine anno in piazza. Tra musica, intrattenimento e un po’ di freddo si può brindare stappando una bottiglia e accendere una fiaccola (ma solo questa!) in un’atmosfera gioiosa, scambiandosi gli auguri per il nuovo anno. Catania si prepara per il Capodanno in piazza Duomo, anche se economicamente disastrata, con ben due concerti. Merito dei privati spiega l’assessore alla Cultura e ai Grandi Eventi Barbara Mirabella: «L’intento è quello di condividere il Capodanno con i cittadini. Un grande progetto che si è arricchito man mano della partecipazione di grandissimi artisti, coinvolti anche grazie alla generosità mostrata da enti, associazioni, commercianti e imprenditori, che hanno risposto al nostro appello».

Il 30 dicembre dalle ore 20 calcherà il palco Arisa mentre il 31 dicembre dalle ore 21 si susseguiranno sul palco Noemi, Nino Frassica e i Los Plaggers. Aziende e trasporti pubblici rendono note alcune agevolazioni per Capodanno.

Il servizio metropolitano Fce sarà attivo il 30 dicembre dalle 8.30 all’una e il 31 dalle 8.30 alle 2.00, inoltre è disponibile un abbonamento speciale di 5 euro valido dal 23 al 31 dicembre. Sostare annullerà le strisce blu durante la notte di Capodanno nel centro storico. L’Amt dedicherà corse speciali verso i luoghi degli eventi.

Il Capodanno a Catania unisce tradizioni iscritte nella storia catanese con altre d’ampiezza nazionale. Che sia nel calore di casa o al concertone in piazza, l’augurio è che si possa sempre passare assieme ad amici e famiglia.

Avete ancora il week end per decidere cosa fare, ma qualsiasi sia la vostra scelta ricordate la tradizione più conosciuta: indossate un indumento rosso!

Marco D'Urso

Autore: Marco D’Urso

Giornalista, spero di vivere di questa passione. Fanatico delle due ruote e della fotografia; pieno di ideali e senza prezzo nel cartellino.

Capodanno 2018 a Catania tra eventi e tradizioni ultima modifica: 2018-12-28T09:31:04+02:00 da Marco D'Urso

Commenti

To Top