LUOGHI DI RITROVO

I lavori di riqualificazione di Piazza Nettuno e del lungomare di Catania

Lungomare Liberato

L’opera della natura: una scogliera di pietra lavica di circa 2 chilometri, insenature di spiaggia nera tra gli scogli, la schiuma bianca delle onde che si infrangono negli anfratti. Il lungomare è uno dei posti più belli della nostra Catania. Il panorama mozzafiato sia di giorno che di notte, col cattivo e con il bel tempo che offre, i colori in contrasto (il nero della lava e il blu intenso del mare su cui si staglia la tipica macchia mediterranea), le attività, i luoghi di ritrovo. Chi lo percorre ne rimane sicuramente incantato. L’alba e il tramonto sono emozionanti per la luce che trasforma la zona in una location da sogno. Lungo tutto il percorso c’è un mare profondo e un orizzonte che sembrano dipinti dagli impressionisti. Il tutto crea uno spettacolo unico, dando vita ad una delle più belle scogliere del mondo!

Correre alle prime luci dell’alba, quando il grande disco sorge dal mare, rinnova l’incanto. Questo luogo rappresenta un posto di ritrovo per tutte le famiglie e non solo. Tutta la zona è sempre piena di gente che passeggia, fa jogging o semplicemente si incontra per un momento di relax.

Negli scorsi anni, il lungomare, è stato sottoposto ad un importante lavoro di riqualifica, partendo con la realizzazione di una pista ciclabile, continuando col restauro del Monumento ai Caduti e la sistemazione del porto turistico di Ognina. Per gli interventi di riqualificazione, all’interno  del piano straordinario di ristrutturazioni, si è ricorso ai fondi comunali e quelli del Governo del Patto per Catania.

Piazza Nettuno sulla scogliera di Catania

Il lungomare di Catania, proprio come coloro che lo vivono appieno, non dorme mai. Proprio qui si trova uno dei posti a cui i catanesi sono più affezionati: Piazza Nettuno, appartenente ai quartieri che formano la seconda circoscrizione.

Da anni, la piazza accoglie locali, ristoranti, un parco di divertimento per grandi e piccini, caratterizzandosi come uno dei luoghi di aggregazione e area a vocazione turistica.

Il sito è inserito nel piano di riqualificazione del lungomare, avviato negli scorsi mesi, che prevede la messa in sicurezza e gli interventi strutturali per il litorale.

Lungomare Liberato

Lungomare Liberato

Lungomare Liberato ed altre iniziative

Il lungomare di Catania, la passeggiata più frequentata dell’intera costa catanese, per traffico veicolare, movida e bellezza, rappresenta l’ago della bilancia per la città, sotto tanti aspetti.

L’amministrazione presieduta da Bianco, nel 2015, ha dato vita al Lungomare liberato, un evento che la domenica libera il sito dal traffico delle automobili e dei mezzi, per permettere a tutti i cittadini e ai turisti di trascorrere una giornata all’aria aperta piena di iniziative. Piazza Nettuno è una delle aree interessate, divenendo spesso una vera e propria cittadella dello sport.

Inoltre, nel 2016, è stato realizzato il gioco da tavolo gigante più grande d’Italia, esteso per 400 metri quadrati.  Si tratta di una caccia al tesoro ambientata a Catania, con riferimento all’Etna, al Liotru, al Castello Ursino, alle Ciminiere. A realizzarlo sono stati i writers Antonio Anc ed Emanuele Pochi, grazie anche ad Etna Comics. In quello stesso luogo è stato costruito un campo di basket, diventato il cuore pulsante della piazza: è qui infatti che ragazzi di tutte le età e di tutte le etnie si riuniscono per giocare. 

Gioco Da Tavolo Gigante

Nel 2016, è stato realizzato il gioco da tavolo gigante più grande d’Italia, esteso per 400 metri quadrati.

Lavori di riqualificazione

La piazza che costeggia il lungomare versava da anni in stato di degrado e abbandono. Risultava impossibile camminare in tutta sicurezza. I lavori di riqualificazione si sono svolti per quattro mesi. Gli interventi, finanziati per un milione e 320 mila euro nell’ambito del programma Cta-Mover del Patto per Catania, sono iniziati lo scorso aprile. Sono stati sistemati, 95 pali da dodici metri e ottanta da sei, per la zona pedonale e per quella ciclabile. Sono stati sistemati i catarifrangenti, 800 metri quadrati di marciapiede, realizzati i passaggi pedonali rialzati, abbattute le barriere architettoniche, ripulite le caditoie, rimossi pali esistenti danneggiati dalla salsedine, installate fioriere, riqualificato il verde, rifatto il manto stradale e attivati semafori intelligenti,ped–smart, con segnalatori acustici.

Tuttavia, i lavori, che dovrebbero continuare, non prevedono ancora la messa in sicurezza della scogliera, duramente danneggiata in quella parte da una forte mareggiata abbattutasi nel febbraio 2014. Essa ha reso impraticabile parte della piazza, portando via un tratto della ringhiera, rendendo pericolante la terrazza che si affaccia sugli scogli. L’area è stata successivamente transennata e limitata da una rete metallica. Da allora quella parte non è stata più recuperata.

Consegna e nuova fruizione di Piazza Nettuno

Lo scorso 7 ottobre, in occasione della prima edizione del “Lungomare Fest”una festa della città accanto al suo mare, evoluzione del Lungomare liberato, ideato dalla nuova giunta presieduta da Salvo Pogliese, è stato riconsegnato alla città lo spazio pubblico di piazza Nettuno, denominata adesso Piazza Consiglio d’Europa, dove sono stati realizzati alcuni degli interventi più importanti quali il rifacimento del campo di basket, del playground e dell’intera recinzione sul lungomare. 

La giornata ha registrato una straordinario successo di pubblico, invogliato a partecipare alla manifestazione lasciando a casa le auto e fruendo di metropolitana, bici elettriche, pattini. 

C’è ancora tanto da fare…

Nonostante questi interventi, la zona è caratterizzata da un caos eccessivo di automobili a tutte le ore. Sarebbe inoltre necessario, mettere una navetta gratuita elettrica dal centro al Lungomare e realizzare al più presto la ciclabile dal centro al Lungomare, come auspicato da Alessio Marchetti, uno degli storici promotori della petizione “Lungomare Liberato“. Bisognerebbe inoltre dotare il personale comunale e le forze dell’ordine di bici o auto elettriche e mezzi più sostenibili.

Inoltre, la folta presenza di fruitori dei vari servizi, incrementa l’onnipresenza dei prepotenti parcheggiatori abusivi, vera piaga, sempre più difficile da debellare.

Rimangono da riqualificare: piazza Tricolore, viale Africa, le vie Cristoforo Colombo, Domenico Tempio, Fossa Creta, Matteo Renato Imbriani, Palermo, Zia Lisa, Passo Gravina. 

I fondi del Patto per Catania finanziano i lavori del cosiddetto Cta-Mover, per la messa in sicurezza e l’innovazione e che prevede il rifacimento dell’intero manto stradale, come sta già avvenendo lungo viale Mario Rapisardi. 

I progetti Cta-Mover prevedono inoltre la sistemazione delle strade in basolato lavico del centro storico e dell’arredo urbano. Verranno sostituiti in tutta la città i fili di rame con quelli di alluminio, per limitare i furti.

A questi lavori hanno partecipato e parteciperanno oltre 2000 persone.

Auspichiamo che tutto il lungomare riqualificato, diventi uno dei fiori all’occhiello di Catania. 

Vedi anche:  https://catania.italiani.it/cose-da-fare-a-catania-la-domenica/

Fonti foto: http://catania.mobilita.org, https://www.robertasinesio.it, https://sicilianews24.it

Sabrina Port

Autore: Sabrina Port

Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, con il sogno del giornalismo, scrive da alcuni anni su testate locali, cercando di valorizzare quanto di più bello c’è nella nostra Sicilia e a Catania.

I lavori di riqualificazione di Piazza Nettuno e del lungomare di Catania ultima modifica: 2018-10-24T09:50:23+00:00 da Sabrina Port

Commenti

To Top