QUARTIERI

La Seconda Circoscrizione “Ognina – Picanello – Barriera – Canalicchio”

Ogninaalto

La seconda circoscrizione: Ognina, Picanello e Canalicchio

La seconda circoscrizione nasce nel 2013 dall’accorpamento della 2ª Municipalita’ di Picanello – Ognina con la 4ª Municipalita’ Barriera – Canalicchio.  Essa confina a nord con i comuni di Gravina, S. Agata Li Battiati, Tremestieri Etneo e S. Gregorio, a nord-est con il comune di Acicastello, la parte est arriva fino alla Stazione Centrale giungendo ai confini con la 1ª Circoscrizione, a sud-ovest confina con la 3ª circoscrizione sino a Piazza Verga e ad ovest con la 4ª Circoscrizione. Comprende i quartieri di Barriera del Bosco, Canalicchio, Villaggio Cardinale Dusmet, Picanello, San Giovanni li Cuti e Guardia.

Il quartiere di Ognina nella seconda circoscrizione

Il quartiere di Ognina  confina a nord con Carruba, ad est è bagnato dal Golfo di Catania attraverso il Porto Ulisse, a sud con il quartiere Rotolo e ad ovest con il quartiere Picanello. Si pone come la terza zona della città etnea per concentrazione di attività commerciali, soprattutto nell’ambito della ristorazione, del turismo e del settore finanziario per la presenza di numerosi uffici bancari.

Altra importante struttura è il porto Ulisse.  Sono presenti  strutture turistico-ricettive: alberghi, lidi e solarium. Ad Ognina si trovano L’Istituto tecnico Nautico, una scuola primaria e vari impianti sportivi, oltre ad alla stazione ferroviaria Centrale, inaugurata il 24 giugno 1866 e adiacente al luogo in cui sorgevano le raffinerie di zolfo le Ciminiere, oggi interessante centro fieristico e culturale. Di recente è stata aperta anche una fermata per la metropolitana con sbocchi a Piazza Europa e Ognina. Il nome deriva dal toponimo “Lògnina” o “Lòngina”, nome del fiume “Longàne”, oggi scomparso. Ad Ognina c’è la famosa spiaggia a sabbia nera di San Giovanni Licuti.

Ognina

La seconda circoscrizione nasce nel 2013 dall’accorpamento della 2ª Municipalita’ di Picanello – Ognina con la 4ª Municipalita’ Barriera – Canalicchio.

Il sobborgo di Picanello nella seconda circoscrizione

Il sobborgo di Picanello è tradizionalmente delimitato a est dal Lungomare, a sud dal corso Italia, a ovest dal viale Vittorio Veneto e a nord dalla Circonvallazione. Picanello nacque da una zona agricola come luogo di villeggiatura per le famiglie catanesi più agiate. Nella prima metà del XX secolo l’amministrazione volle utilizzare le proprietà delle grandi famiglie Scammacca, Bonajuto e Marletta, per dar vita ad un nuovo processo di urbanizzazione causato dall’aumento demografico e dal boom edilizio. Col tempo è diventato uno dei quartieri più popolosi della città etnea.

Il quartiere di Barriera del Bosco

Barriera del Bosco, si trova nella zona Nord della città di Catania. Deve il suo nome al  “Bosco Etneo”, una  macchia verde ai piedi del versante Sud-Orientale dell’Etna, confinante con Tremestieri, Viagrande, San Giovanni La Punta e Zafferana. Anche l’omonima  Via del Bosco, che si diparte dal Tondo Gioeni fino a di Sant’Agata li Battiati, deriva da esso. Barriera  confina nella sua parte meridionale con la circonvallazione di Catania ed è costeggiato, ad Sud-Ovest, dalle aree dove trovano collocazione la Cittadella Universitaria, l’ “A. O. U. Policlinico – Vittorio Emanuele” e il Parco Gioeni. Col tempo sorsero ville signorili e numerosi condomini residenziali. Al suo interno si trova la struttura sanitaria Morgagni. Tra i simboli del quartiere si annoverano la villa liberty dell’attore Angelo Musco e due obelischi di età borbonica che delimitavano Catania e segnavano l’iter per andare verso l’Etna.

La zona di Canalicchio

Canalicchio è sito anch’esso nella zona nord di Catania. Si fonde con Barriera del Bosco e confina con i comuni di San Gregorio di CataniaSant’Agata li Battiati e Gravina di Catania, Tremestieri etneo. Il nome “Canalicchio” deriva dal latino canaliculus, ossia “piccolo canale d’acqua” ed è dovuto alla presenza di un antico acquedotto benedettino, ancora visibile per alcuni tratti. Anch’esso da centro agricolo diventò quartiere residenziale. Tra gli anni ’40 e ’50, iniziò a dotarsi di un ambulatorio medico ed una succursale dell’ufficio postale, denominata “Catania 11” e vennero costruiti i primi residence chiusi, aree verdi, parcheggi. Del quartiere fa parte la collina di Santa Sofia, oggi zona servita con ospedale e università.

Informazioni Utili

Seconda circoscrizione.

Contatti:
Via D. d. Abruzzi, 69
Dott.
M. Baudanza
095/383491

Volete aggiungere qualcosa a questo articolo? Le vostre esperienze, i suggerimenti, le foto sono tutti contenuti preziosi che arricchiscono il sito e fanno conoscere le bellezze di Catania in Italia e nel mondo.

Sabrina Port

Autore: Sabrina Port

Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, con il sogno del giornalismo, scrive da alcuni anni su testate locali, cercando di valorizzare quanto di più bello c’è nella nostra Sicilia e a Catania.

La Seconda Circoscrizione “Ognina – Picanello – Barriera – Canalicchio” ultima modifica: 2018-07-12T09:15:26+02:00 da Sabrina Port

Commenti

To Top