INTERVISTE

Librincircolo: intervista all’Ass. Orazio Licandro

Librincircolo: il nuovo modo di fare cultura

Catania non smette mai di stupirci.
Già da un pò di tempo vediamo girare per le strade della città, nelle piazze del centro e nei quartieri di periferia, un colorato bus. Visto da fuori, potrebbe sembrare un normale autobus, ma in realtà è…un’arma d’istruzione di massa!
Un bel esempio di riqualificazione urbana, intesa come rigenerazione di mezzi e spazi.
Un potente veicolo che puoi portarvi in giro per il mondo pur rimanendo fermo in un angolo della città.
Un mezzo che non inquina, che è gratuito e vi permette di spaziare con la fantasia e di conoscere nuove realtà.

Il nostro viaggio alla scoperta di Librincircolo inizia con l’intervista al suo ideatore, l’Assessore alla Cultura e al Turismo di Catania, Orazio Licandro, che abbiamo avuto il piacere di incontrare.

Nell'Autobooks sono stati tolti i sedili e sostituiti da scaffalature a giorno che accolgono i libri

Nell’Autobooks sono stati tolti i sedili e sostituiti da scaffalature a giorno che accolgono i libri

Come nasce Librincircolo?

Librincircolo è stata un’illuminazione. Continuavo a domandarmi che contributo da amministratore potevo dare alla mia città e soprattutto come far girare la cultura.
Finchè mi sono risposto che, “se i catanesi non vanno alla cultura, la cultura va dai catanesi!”
Il progetto è innovativo, ma l’idea è semplicissima.
Tutto è partito dalla necessità di superare la vecchia logica conservativa che vede la cultura relegata in alcune strutture, istituzionalmente riconosciute e adibite alla sua fruizione. La cultura è in movimento intorno a noi. Ed è bastato mettergli le ruote per farla uscire allo scoperto.
La vettura, donata al Comune di Catania dall’Azienda Municipale Trasporti ed è il primo esempio di Biblioteca Comunale mobile in Italia.

A chi è diretta questa iniziativa? C’è una fascia particolare della popolazione a cui vi rivolgete?

L’Autobooks si rivolge a tutti e soprattutto punta a coinvolgere il cittadino a 360 gradi.
Per prendere un libro basta portarne un altro da scambiare. La logica del “baratto” contribuisce a rafforzare l’idea di mobilità e gratuità della cultura.
La forza di questa iniziativa è che si basa sulla collaborazione attiva con chi opera nel territorio: dal privato, alle scuole, alle università e le associazioni che all’interno della cornice dell’Autobooks realizzano attività collaterali: workshop, reading, dibattiti, performance teatrali, musicali e di disegno dal vivo.
Poeti, editori, scrittori e disegnatori trovano la possibilità di esprimere le loro vena artistica e culturale all’interno di questo miscrocosmo.
Particolare attenzione è riservata ai giovani e agli alunni delle scuole elementari per i quali organizziamo dei laboratori ad hoc di avvicinamento al mondo della lettura.

L’Autobooks una volta giunto a destinazione diventa cornice per numerose iniziative collaterali

L’Autobooks una volta giunto a destinazione diventa cornice per numerose iniziative collaterali

Come è stato accolto l’Autobooks dai cittadini? Come evolverà questo progetto?

Librincircolo è un servizio amatissimo, soprattutto nei quartieri periferici che apprezzano molto questa decentralizzazione dei servizi.
E’ sicuramente una delle iniziative che ha riscosso maggior successo, nell’ambito di un progetto più ampio di apertura del patrimonio culturale di Catania.
Abbiamo cercato di dare nuova vita ai musei, come nel caso del Museo Civico di Castello Ursino, che ospita un’interessante esposizione fissa e mostre temporanee interattive e di grande attualità ed è arrivato ad accogliere quasi 100 mila visitatori l’anno.
Per questa estate abbiamo lavorato in squadra con il Teatro Massimo Vincenzo Bellini e con il Teatro Greco Romano che, dopo un importante intervento di restauro gode di una nuova vita e vivrà una stagione ricca di eventi fino a settembre.”

Un ringraziamento all’Assessore Orazio Licandro e in attesa delle prossime iniziative che ci riserverà la bella stagione non perdetevi i prossimi appuntamenti a bordo dell’Autobooks.
Buon viaggio e buona lettura!

https://www.facebook.com/Autobooks.CT/

Caterina Spadaro

Autore: Caterina Spadaro

Sono nata a Roma, ma mi sono innamorata di Catania, delle sua bellezza, del suo calore e della sua voglia di vivere. Credo nello spirito intraprendente dei sui abitanti e nelle potenzialità di questa bella città baciata dal sole e protetta dall’Etna

Librincircolo: intervista all’Ass. Orazio Licandro ultima modifica: 2017-06-16T10:26:34+00:00 da Caterina Spadaro

Commenti

To Top