La pantofola di Elisabetta I: leggenda “inglese” in Sicilia itCatania -

itCatania

LEGGENDE

La pantofola di Elisabetta I: leggenda “inglese” in Sicilia

La pantofola della regina Elisabetta I

La nostra amata Etna anticamente era considerata la porta per l’accesso all’Inferno. La sua enorme forza distruttiva ha permesso la nascita di tantissime leggende, tra cui quella sulla pantofola di Elisabetta I. Il corpo privo di vita della regina inglese venne trasportato dal diavolo in persona per gettarlo nel cratere dell’Etna, ma una pantofola venne persa durante il tragitto e divenne maledetta…

Il regno di Elisabetta I: brevi cenni storici

Figlia di Enrico VIII e di Anna Bolena, Elisabetta I fu l’ultima monarca della dinastia Tudor. Col suo lungo regno mise le basi per la creazione di una grande potenza commerciale e marittima. L’epoca elisabettiana sarà ricordata come un periodo straordinario per quanto riguarda l’arte e la cultura, con la sua massima espressione in William Shakespeare. Elisabetta I era forte, temuta dal popolo, ma allo stesso tempo era debole, perché aveva il timore di diventare vecchia e ambiva a governare per un lungo periodo.

6233010a59d15 6233010a59d16maniace Castello Nelson Abbey Church By Ukdamian Is Marked With Cc By Nc 2.0..jpg
Maniace, Castello Nelson. Foto di: by ukdamian is marked with CC BY-NC 2.0.

Elisabetta I e il patto col diavolo

Proprio per questo motivo, secondo la leggenda, la regina Elisabetta I strinse un patto col diavolo, affinché potesse regnare a lungo. Il diavolo mantenne la promessa, tanto che la regina governò per ben 48 anni. Il prezzo da pagare per la sua longevità era alquanto terrificante.

Quando la regina morì il diavolo si presentò per riscuotere il suo riscatto. Prese il corpo senza vita di Elisabetta I e lo condusse in cima al monte Etna nei pressi di Rocca Calanna per gettarcelo giù senza alcuna pietà. Nel gesto però una pantofola scintillante cadde dal piede di Elisabetta.

Il ritrovamento della pantofola di Elisabetta I e il dono all’ammiraglio Nelson

La pantofola sarà ritrovata tempo dopo nella zona di Bronte da un povero pastorello. Incuriosito, toccò la pantofola e si ustionò gravemente. Raccontato l’accaduto, un esorcista decise di recarsi sul luogo e recitò di fronte alla pantofola gli spergiuri. La pantofola volò via finendo sul tetto della vicina torre del Castello di Maniace.

Trascorsero circa due secoli prima della ricomparsa della pantofola di Elisabetta I. Il giorno della nomina dell’ammiraglio Nelson a duca di Bronte, ricevette in dono da una misteriosa donna un pacco contenente una luccicante pantofola, intimandogli di non farla vedere mai a nessuno. La donna, dopo aver consegnato la scatola all’ammiraglio Nelson, scomparve. Da quel giorno Nelson avrà un’enorme fortuna in battaglia. Quando la sua amante, Lady Hamilton, gli chiese il segreto del suo successo, Nelson gli fece vedere la pantofola maledetta.

6233013bd6d8c 6233013bd6d8fmaniace Castello Nelson By Ukdamian Is Marked With Cc By Nc 2.0..jpg
Giardino di fronte al Castello Nelson a Bronte. Foto di: by ukdamian is marked with CC BY-NC 2.0.

Il segreto è stato svelato! La morte dell’ammiraglio Nelson

«Sciagurato! Hai perduto la tua fortuna!», disse la donna misteriosa apparendo in sogno al duca di Bronte. Qualche giorno dopo l’ammiraglio vinse la sua ultima battaglia, quella di Trafalgar, ma morì durante il combattimento. Il suo corpo fu trasportato in Inghilterra dentro una bara piena di rum affinché si conservasse integro. Nel tragitto, però, alcuni marinai ignari di cosa trasportassero, forarono la botte e bevvero il rum. In memoria dell’accaduto verrà prodotto il “Nelson’s Blood”, un rum di colore rosso.

La pantofola di Elisabetta I: leggenda “inglese” in Sicilia ultima modifica: 2022-03-25T09:48:40+01:00 da Valentina Friscia

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x