itCatania

ITINERARI

Ilice di Pantano, caratteristiche del Leccio che ha più di 700 anni

Grande Leccio sull'Etna. Foto di:Girasicilia - Luigi Marino

Nella contrada di Carrinu, tra Milo e Zafferana, domina da più di 700 anni il leccio più grande e antico dell’Etna. L’Ilice di Pantano, conosciuto anche col nome di Ilici du Carrinu, ha dei rami maestosi che colpiscono lo sguardo, regalando a chi si accinge a osservarlo molta curiosità e allo stesso tempo tranquillità.

Anticamente la zona dove oggi è presente il Grande Leccio era utilizzata dai carbonai per preparare i “fussuna”. I contadini invece usufruivano del luogo per coltivare la segala che gli sarebbe servita per preparare il tradizionale pane di “Irmanu”. Ancora oggi, percorrendo il sentiero per arrivare all’Ilice di Pantano, è possibile notare tracce dell’antico modo di produzione del carbone.

Caratteristiche dell’Ilice di Pantano

L’Ilice di Pantano è presente sull’Etna da più di 700 anni, è alto 25 metri con un diametro di 30 e un tronco di ben 5 metri. È facile riconoscerlo per la sua maestosità tra feltri e ginestre. Il Grande Leccio è l’ultimo esemplare di un’antica foresta di lecci che collegava il versante orientale con quello settentrionale dell’Etna. Dal suo tronco si espandono numerosi rami che sembrano alla vista “mobili” e fluttuanti. Da essi nascono delle foglie di colore verde scuro.

Girasicilia Luigi Marino 2
Ilice di Pantano sull’Etna, tra Zafferana e Milo. Foto di: “GiraSicilia” – Luigi Marino

Sentiero per visitare il Grande Leccio

Per arrivare all’Ilice di Pantano bisogna superare il comune di Zafferana Etnea e, volgendo lo sguardo a sinistra, svoltare per Caselle. Vicino alla piazza principale di Caselle si trova l’indicazione per arrivare al Grande Leccio. Seguite il percorso consigliato dalle indicazioni stradali e posteggiate vicino a una villetta con un cancello verde. Da qui dovrete proseguire a piedi. Camminate sulla destra fino ad arrivare a una mulattiera posta in salita. Essa costeggia un bosco di castagni, ricco anche di felci, ginestre e piante aromatiche. Dopo circa 600 metri sulla vostra sinistra arriverete a uno slargo: da qui dovrete percorrere un sentiero di montagna. Una volta imboccato il sentiero, l’Ilice di Pantano si trova a una distanza di poche centinaia di metri tra un fitto bosco di ginestre e felci.

Giunti nei pressi dell’Ilice di Pantano rimarrete esterrefatti dalla sua grandezza. Sarà per voi impressionante trovarvi faccia a faccia con una creatura della natura così maestosa. Vi sentirete molto piccoli e indifesi, ma il Grande Leccio è lì per proteggervi, per regalarvi un senso di tranquillità e quell’equilibrio indispensabile che deve instaurarsi tra uomo e natura.

Credits foto copertina: “GiraSicilia” – Luigi Marino

Ilice di Pantano, caratteristiche del Leccio che ha più di 700 anni ultima modifica: 2021-10-13T09:41:49+02:00 da Valentina Friscia

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x