I CATANESI RACCONTANO CATANIA

itCatania

ARTE

Diala Brisly e le opere street art che raccontano l’aggregazione

Diala Brisly a lavoro

Artista e fumettista siriana di fama internazionale, Diala Brisly è conosciuta a Catania per le sue numerose opere di street art che incorniciano la città. Il messaggio dei suoi lavori è un sincero rinnovo all’aggregazione e alla conoscenza di quei sentimenti atroci portati dalla guerra in Siria. Sentimenti che solo l’arte è in grado di distillare. Per rimandarli tradotti in un forte richiamo di amore e libertà.

Diala Brisly è nata in Kuwait e ha esordito nel mondo del fumetto a Damasco per il canale Spacetoon. Si è in seguito specializzata nei settori dell’animazione, della concept art e street art. Il forte impegno sociale e politico che si evince nei suoi lavori, la differenziano particolarmente dai colleghi graffitisti. Con le sue illustrazioni Diala ha infatti fatto da megafono allo sciopero della fame delle donne della prigione di Adra. Nel 2014 ha cominciato a dipingere murales per bambini nei campi profughi, promuovendo il reinserimento scolastico di tutti coloro che hanno dovuto abbandonare gli studi a causa della guerra in Siria. Ha vissuto a lungo a Beirut per poi essere costretta a chiedere asilo politico in Francia. Città in cui attualmente vive.

Murales di Diala Brisly al SabirFest
Murales di Diala Brisly al SabirFest 2017 – Foto di SabirFest

Diala Brisly a Librino

Lo scorso 26 gennaio – durante l’inaugurazione del nuovo Polo delle Arti a Librino – Diala ha realizzato un murales dedicato al celebre quartiere catanese, insieme con i giovani ragazzi dell’Istituto comprensivo Fontanarossa.
Il Polo delle Arti nasce grazie al progetto “Scuole aperte partecipate in rete”, presentato per il Bando “Un Passo Avanti” dell’impresa sociale “Con I Bambini”, recentemente approvato. La finalità è di attivare/rafforzare una rete autonoma, responsabile e solidale in grado di contrastare la povertà educativa minorile nel territorio di Librino.
Il progetto, di cui è capofila il MOVI (Movimento di Volontariato Italiano), fa riferimento al concetto di “scuola aperta”. Aperta al territorio per il sostegno di famiglie e alunni.

Diala At Work
Diala Brisly durante la realizzazione del murales di Librino – Foto Polo delle Arti

Il murales per l’Istituto Penale Minorile di Acireale

In contemporanea alla realizzazione del murales di Librino, l’artista ha realizzato anche un’altra opera street art all’interno dell’Istituto Penale per Minori di Acireale. In questa iniziativa, la street artist ha avuto la possibilità di incontrare i detenuti.
Il divieto di rientro in terra natale non ha fermato l’artista. Diala porta comunque avanti il suo impegno per i bambini in fuga dalla guerra. La sua ferrea volontà le fa realizzare a Berlino due grandi opere murali su carta, spedite e trasferite nei campi profughi in Libano.

Nel 2018 Diala è coinvolta per l’illustarzione del libro “Se chiudo gli occhi… La guerra in Siria nella voce dei bambini”, scritto da Francesca Mannocchi per la Round Robin Editrice.

Diala Brisly e le opere street art che raccontano l’aggregazione ultima modifica: 2020-03-10T11:34:55+01:00 da Martina Tolaro
To Top