I CATANESI RACCONTANO CATANIA

itCatania

pubbliredazionale LO SAPEVI CHE

Origano dell’Etna: aroma e fragranza uniche

L’ origano è, tra le erbe aromatiche, la più conosciuta e utilizzata nei piatti della cucina mediterranea.
Articolo promozionale

Tra le erbe aromatiche l’origano è la più conosciuta e utilizzata nei piatti tipici della cucina mediterranea. E’ una produzione tipica dei territori alle pendici dell’Etna assieme a: basilico, maggiorana, timo, alloro, salvia, rosmarino, menta e peperoncino, tutte erbe aromatiche spontanee.

Storia dell’origano

Il nome deriva dal greco Origanos composto da Oros e da Ganos, con il significato quindi di: “bellezza di montagna”. E’ collegato al mito di Amarco e della montagna profumata di Afroditre. Nell’ antica Grecia era un uso comune far nutrire le pecore e le capre di origano per rendere le carni e il latte particolarmente saporiti. Gli Egiziani ricorrevano all’origano sia per la conservazione delle mummie, sia per unguenti per il corpo. I Romani usavano l’erba sia in cucina che in medicina. Nel Medioevo, gli uomini calvi si frizionavano il cuoio capelluto perché credevano che l’erba facesse ricrescere i capelli. Nell’età Moderna, l’origano si usava come antidoto contro la depressione, tanto che in alcuni vecchi detti tedeschi lo si ritrova con il nome di “erba del buon umore”.

Curiosità sull’origano

Nel linguaggio dei fiori, l’origano indica conforto e felicità. Gli antichi Greci solevano deporre sul capo degli sposi una corona di origano in segno di buon auspicio, prosperità e fertilità. Nel Medioevo, le donne, per risvegliare la passione dei propri amanti, esponevano sul davanzale delle finestre della stanza da letto un mazzetto di origano. Secondo una leggenda, si deve alla cicogna la scoperta delle virtù benefiche dell’origano. La cicogna, infatti, se ne ciberebbe dopo aver mangiato cibi per lei velenosi.
Un tempo, i fiori dell’origano si usavano per tingere la lana di rosso-bruno. La profumata pianta è entrata anche a far parte di usi, detti e proverbi popolari.

L'origano dell'Etna ha moltissime proprietà salubri.
L’origano dell’Etna ha moltissime proprietà salubri. Fonte foto: web

La varietà dell’origano dell’Etna

L’origano è una pianta perenne erbacea o leggermente sub arbustiva dalle foglie ovali, intere, opposte. I fiori, per lo più rosei, formano infiorescenze apicali a corimbo composto. L’origano è pianta spontanea ma per crescere ha bisogno di molto sole e di un terreno molto umido; è una pianta che può raggiungere un’altezza di 30-40 cm. È caratterizzata da un fusto legnoso e rampicante. Fiorisce per tutta l’estate. L’origano dell’Etna nasce nelle valli del vulcano: la terra rossa e grigia, ricca di minerali, fine e soffice, il clima e l’aria la rendono un’erba aromatica ancora più peculiare. E’ coltivato soprattutto nelle zone pedemontane di Pedara, Nicolosi, Trecastagni.

Raccolta ed essiccazione dell’origano dell’Etna

L’origano si può raccogliere tutto l’anno ma è preferibile farlo tra giugno e agosto, prima dell’apertura dei fiori. L’aroma dell’origano si intensifica con l’essiccazione. Le foglie vanno essiccate al caldo e all’ombra; le sommità fiorite, raccolte in mazzetti, si essiccano a testa in giù. Una volta essiccate, si “spelano” i fusti (a mano o con l’aiuto di un mortaio), le foglioline sminuzzate e le sommità fiorite. L’operazione deve essere effettuata rapidamente in quanto le sostanze aromatiche si disperdono facilmente, compromettendo la qualità. L’origano si conserva preferibilmente in barattoli di vetro o in un sacchetto di carta o in un recipiente chiuso ermeticamente.

Proprietà medicinali benefiche

Si tratta di una pianta che ha proprietà medicinali straordinarie. L’origano è tra le erbe aromatiche la più completa, contiene
elementi essenziali per far funzionare in maniera ottimale l’organismo. Le sostanze aromatiche contenute nell’olio essenziale dei fiori della pianta di origano esercitano alcuni benefici effetti, con proprietà antivirali e antinfiammatorie che lo rendono un efficace antibiotico naturale. Questo prodotto contiene fenoli, vitamine e sali minerali, ferro, potassio calcio e manganese; l’origano contrasta i radicali liberi ed è efficace contro le infiammazioni e malattie quali osteoporosi o arteriosclerosi.

L’origano è efficace nella cura delle malattie respiratorie. Utilissimo per chi soffre di tosse secca è l’infuso di origano e miele. Gli esperti della Long Island University hanno evidenziato la presenza, nell’origano, di una sostanza killer efficace contro il cancro alla prostata.
E’ un prodotto che si utilizza in dentifrici e collutori. L’origano può essere facilmente coltivato nell’orto o in vaso. Inoltre, se disseminato sul davanzale delle finestre o davanti alle porte, tiene lontane le formiche.

La pianta dell'origano è legata alla storia, all'uso versatile che ne hanno fatto i popoli in tutte le epoche e anche ai miti e leggende, proverbi, moti e curiosità.
La pianta dell’origano è legata alla storia, all’uso versatile che ne hanno fatto i popoli in tutte le epoche e anche ai miti e leggende, proverbi, moti e curiosità. Fonte foto: IlGiornaledelcibo.it

Ingrediente principe della cucina mediterranea e locale

La sua fragranza e l’aroma inconfondibile rendono l’origano uno degli ingredienti immancabili nella cucina mediterranea. L’origano si usa per insaporire tantissimi piatti che consumiamo quotidianamente e amiamo. Esso è impiegato in molte ricette, immancabilmente assieme al pomodoro, in insalate e in sughi per condire la pasta e soprattutto per la pizza margherita, la bruschetta‘u pani cunzatu, la Caprese, la carne alla “Pizzaiola”. Insaporisce verdure, carni, formaggi, pesce, serve per i ripieni e le impanature. Si usa nelle conserve sottolio. Diffusissimo e immancabile nei locali dello street food catanese. è il Salmoriglio  ( “sammurigghiu”), una salsa tipica preparata con olio, limone e origano, rimescolata con i tipici rametti della pianta, usata per condire al meglio pesce e carne alla griglia. L’origano è usato anche nei liquori e amari.

Una varietà preziosa quella dell’origano dell’Etna (per aroma e fragranza) che, come molti altri eccellenti prodotti locali, merita di essere incentivata, protetta, valorizzata e commercializzata.

Origano dell’Etna: aroma e fragranza uniche ultima modifica: 2020-08-18T08:34:51+02:00 da Sabrina Portale
To Top