CIBO

La parmigiana di melanzane: dove è stata inventata?

melanzane alla parmigiana

Parmigiana di melanzane: sicuramente l’avrete mangiata tantissime volte e senza farvi troppe domande, ma noi di itCatania siamo spiriti curiosi e inquieti e ce lo siamo chiesti per voi. Chi ha inventato la parmigiana?

Ha qualcosa a che vedere con Parma o col parmigiano? L’hanno fatta per prima i napoletani o i siciliani? La questione, come ogni contesa in campo alimentare, è stata studiata e si trovano delle teorie ben costruite a tal proposito (ma niente a che vedere con quella dell’arancin*: i toni sono molto più calmi!).

Possiamo però dare una prima certezza a tal proposito: è buonissima e amata da tutti. Un accostamento così apprezzato, quello di melanzane, salsa e formaggio, da esser diventato anche un tipico condimento catanese per la pasta (la norma!) e persino trasposto in versione pizza.

La parmigiana di melanzane: un piatto che viene dal sud

Perché secondo alcune teorie questo piatto sarebbe siciliano? L’origine è incerta, ma ci sono ragioni per credere che le origini siano isolane (secondo la voce dedicata alla ricetta su Wikipedia, sarebbero proprio catanesi). Per due motivi in particolare: l’arrivo della melanzana al sud e il nome.

Il lungo viaggio degli ingredienti

La melanzana è una pianta di origine orientale, asiatica per la precisione, e si ha ragione di credere che sia arrivata in Sicilia per prima durante la dominazione araba. La sua diffusione in Europa, prima nelle ricette del popolo e poi negli ambienti aristocratici, si ha a partire dal XVIII secolo. Inizialmente la melanzana era guardata con diffidenza, come le altre piante della sua stessa specie. Basti pensare che il suo nome attuale deriverebbe dall’appellativo “mela insana”.

Sempre in Oriente, inoltre, ha avuto origine un piatto “parente stretto” della parmigiana, che potrebbe aver viaggiato insieme all’ingrediente: la moussaka.

le melanzane

Dal loro arrivo al Sud Italia ci sono voluti secoli affinché diventassero un alimento popolare: le melanzane

Il pomodoro, invece, altro elemento utile per datare l’invenzione della ricetta, venne scoperto dagli europei in seguito al loro arrivo in America. Come la melanzana, però, iniziò a diffondersi massivamente a livello alimentare solo nel Settecento.

Entrambe queste informazioni portano a pensare che la parmigiana sia stata inventata tra metà Settecento e i primi dell’Ottocento. A sostegno di questa tesi abbiamo due documenti, di origine campana. Sappiamo che venne preparata a corte nel 1733 (anche se a base di zucchine, dal cuoco Vincenzo Corrado); molto più simile alla ricetta oggi nota è invece quella riportata da Ippolito Cavalcanti, nel 1839, nella sua Cusica Casarinola co la lengua napoletana: <<E farai friggere le melanzane e poi le disporrai in una teglia a strato a strato con il formaggio, basilico e brodo di stufato o con salsa di pomodoro e coperte le farai stufare>>.
In questo stesso periodo, in Italia coesistevano il Regno di Napoli, il Regno di Sicilia e il Ducato di Parma. Come sciogliere allora questo dilemma?

La parmigiana di melanzane: il nome

Ci avete fatto caso che i siciliani sono gli unici a chiamarla “parmigiana di melanzane” e non “melanzane alla parmigiana”? Questo è infatti il principale indizio per portare l’origine del piatto nell’isola.
Ci sono due possibilità. Il nome potrebbe infatti derivare dalla parola “petronciana”, termine di origine persiana con cui veniva indicata la melanzana quando sbarcò nel sue Europa.

L’altra possibilità, a mio parere la più plausibile, è quella che vede il nome parmigiana derivare dalla parola “parmiciana”. La parmiciana è, in dialetto siciliano, l’insieme delle liste di legno che compongono una persiana. La parmigiana di melanzane, quindi, per similitudine, sarebbe una parmiciana fatta così non di legno, ma da strati di melanzane!

Melanzane Alla Parmigiana

Tanti modi di prepararla, tanti modi di presentarla!

La ricetta siciliana: cosa la rende speciale

Un piatto da consumare freddo, in una giornata d’estate, accompagnato da un pezzo di pane. Rigorosamente tutto fritto: per quanto buone possano essere le varianti light (parmigiana al forno, melanzane grigliate) o fantasiose, diffidate dalle imitazioni. L’originale non la batte proprio nessuno!

La parmigiana mangiata dai siciliani (e catanesi) delle origini, prevede quattro ingredienti fondamentali: le melanzane fritte, la salsa di pomodoro, il basilico e il formaggio grattugiato. Quest’ultimo secondo alcune versioni della ricetta originaria è il pecorino, ma nel tempo è stato anch’esso sostituito lasciando spazio ai gusti e all’immaginazione. Altrove, ma anche da parte di qualche nonna catanese a cui piace forzare la mano, viene farcita ulteriormente, per esempio con uova o prosciutto.

La verità, alla fine, è una sola: poco importa da quale parte d’Italia sia arrivata fino alle nostre tavole. Quello che conta è averne una porzione in frigo ad attenderci quanto più spesso possibile, per godere di un sapore catanese, siciliano e napoletano, e forse tutto italiano al tempo stesso: quello della bontà, dalla comune radice mediterranea.

Natasha Puglisi

Autore: Natasha Puglisi

Dopo aver letto d’ogni, scritto altrettanto, gestito una libreria e compreso la mia vera vocazione, passo al Dark Side dell’editoria: la redazione.
Cosa sapere sul mio conto? Amo la mia città sotto l’Etna, la musica indie, ovviamente la buona letteratura, i viaggi disorganizzati, i biscotti e i pancake (questi ultimi in particolare, li faccio meglio di come faccio i libri). La Sicilia è il mio stato d’animo: non potrei vivere in nessun altro luogo che non le somigli almeno un po’.

La parmigiana di melanzane: dove è stata inventata? ultima modifica: 2019-02-15T10:07:56+02:00 da Natasha Puglisi

Commenti

To Top