Imprese femminili: a Catania le aziende sono guidate da donne

itCatania

LO SAPEVI CHE NOI CATANESI

Imprese femminili: a Catania le aziende sono guidate da donne

Imprese Al Femminile

Imprese femminili. Secondo il report del Centro Studi di Assoesercenti Sicilia, Catania è la provincia con il maggior numero di aziende guidate da donne. La percentuale si basa sui dati di Infocamere e rappresenta il 24,35% del totale delle aziende registrate in Sicilia e pari a 116.637 unità.

Mission
La mission di Assoesercenti – Fonte immagine pagina fb ufficiale

Imprese femminili, Catania è donna

Le imprese registrate su territorio siciliano ammontano a 116.637. Nel corso del dibattito tenuto presso la sede di Catania di Assoesercenti dal titolo “Strumenti per fare impresa al femminile” si è discusso del report, in particolare, e sui vari aspetti legati al settore. Si è parlato degli incentivi, ma soprattutto delle criticità contenute nei bandi e che penalizzano le realtà presenti già da molti anni su territorio. Realtà che nella nostra isola riguardano il 27% del settore di commercio, il 21,65% per l’agricoltura e 7,7% per quanto concerne il turismo. Al vertice della classica la provincia di Catania è in testa con la maggior percentuale di imprese guidate da donne a cui segue Palermo e al terzo posto la città di Messina.

Catania è donna. «I dati di Infocamere elaborati dall’Ufficio Studi di Assoesercenti Sicilia sono solo gli ultimi a dirci che c’è ancora un ritardo importante sulla partecipazione delle donne alla vita di impresa, con implicazioni molto forti in termini economici». Questo è quanto dichiara il presidente Assoesercenti Sicilia, dott. Salvo Politino che aggiunge: «Serve sostenere e incentivare la presenza femminile nelle PMI. In una data storicamente dedicata alle conquiste economiche, sociali e politiche delle donne, occorre sottolineare il ruolo di tutto rilievo che queste hanno guadagnato negli anni con tenacia, sacrifici e caparbietà in un mondo, quello dell’impresa, un tempo ad esclusivo appannaggio degli uomini. Ciò non significa che il gender gapsia stato colmato: molta è la strada da percorrere perché le differenze di genere possano dirsi superate».

Dsc 0485 2048x1365 1
 Report sull’imprenditoria femminile – Fonte foto: sito ufficiale di Assoesercenti

Ostacoli e difficoltà

Polino prosegue affermando che tra i principali ostacoli che le donne affrontano ogni giorno nel fare impresa vi sono indubbiamente le difficoltà a conciliare gli impegni familiari con la vita professionale e il persistere di opportunità di guadagno economico purtroppo non soddisfacente. Che le donne si siano ricavate uno spazio sempre più ragguardevole, nonostante tutte le difficoltà e le condizioni non paritarie rispetto ai colleghi uomini, è alquanto significativo. Mette l’accento, soprattutto, sul fatto che le imprenditrici forniscono un apporto considerevole alla crescita dell’economia italiana.

«Superare le disparità di genere in maniera strutturale è di vitale importanza: abbiamo quindi individuato, come Assoesercenti tre direzioni di intervento: accesso al credito e formazione finanziaria, per i quali è necessario che la Regione Siciliana istituisca un apposito fondo destinato al credito delle PMI femminili, sotto forma di prestiti a tasso 0% e contributi a fondo perduto, con un’azione a favore delle start up femminili; un piano regionale di formazione sul digitale, con particolare attenzione ai settori e alle categorie di donne imprenditrici; promozione incentivata tra le imprese femminili e condivisione di strumenti di welfare e di conciliazione tra la vita familiare e quella lavorativa. Sono convinto che il coraggio delle donne che sanno osare scelte innovative possa fare di queste imprese il primo passo per la ripartenza di tutto il Paese». Conclude il presidente di Assoesercenti.

Imprese femminili: a Catania le aziende sono guidate da donne ultima modifica: 2023-03-13T07:00:00+01:00 da Cristina Gatto

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x