Giardini Naxos, prima colonia greca di Sicilia e mare da sogno

itCatania

CONSIGLI UTILI COSA VEDERE

Giardini Naxos, prima colonia greca di Sicilia e mare da sogno

Naxos G

Giardini Naxos è un mix di cielo, mare, spiagge e tanta storia greca. Questa splendida cittadina è meta di tanti turisti nel periodo estivo. Vi portiamo alla scoperta di un luogo vicino a Catania che va assolutamente visitato, soprattutto in estate. Tra arte e storia e luoghi tutti da scoprire e amare. La città è un luogo che affascina e conquista i visitatori.

Giardini
“Giardini Naxos-Messina-Sicilia-Italy – Creative Commons by gnuckx” by gnuckx is marked with CC0 1.0

Giardini Naxos: dove si trova?

La bella cittadina di Giardini Naxos è il paradiso per gli amanti del mare. Il suo nome deriva dalla parola del dialetto siciliano “Giaddina“. Il Comune fa parte dell’area metropolitana di Messina. Dista circa 40 km da Messina e circa 40 da Catania. Giardini Naxos è prevalentemente una striscia di terra che si affaccia sul mar Ionio. Infinite spiagge di sabbia soffice, aperte a tutti. Per questo motivo, soprattutto nel periodo estivo è presa d’assalto da molti turisti come Catania e altre città siciliane. Ma la sera il lungomare diventa spesso isola pedonale e tante botteghe di souvenir rimangono aperte fino a notte inoltrata. Ma già dalla prima ore della sera si dà via alla movida.

Non mancano i locali notturni aperti, i bar, i servizi di ristorazione e i lidi che diventano discoteche a cielo aperto. Proprio sul lungomare sono presenti molte strutture alberghiere. Sopra Giardini Naxos c’è la famosissima Taormina, situata proprio sulla montagna.

Giardini Naxos: un po’ di storia

Le origini di Giardini Naxos risalgono alla nascita della civiltà urbana in Occidente. E’ stata fondata nel 734 a.C.. Nel 403 a.C, è stata distrutta da Dionisio I di Siracusa che ha che ridotto in schiavitù l’intera popolazione. Ma in realtà non era altro che una punizione per essersi schiarata con gli Ateniesi nella guerra di Siracusa. Così la città diventa solo un porto, mentre il cuore urbano è spostato a Taormina. I numerosi racconti sulla fondazione di Naxos sono concordi nell’affermare che essa fu la prima colonia ad essere fondata in Sicilia. A capo della spedizione coloniale era Teocle di Calcide, che dopo sei anni sarebbe ripartito da Naxos con un nucleo di coloni per fondare Lentini prima (728 a.C.) e Catania poi (727 a.C.). Tali fatti indicano il ruolo di primo piano giocato da Naxos nella fase iniziale della colonizzazione euboica dell’Isola.

Naxos
Un’immagine di Giardini Naxos in notturna. Foto tratta dalla pagina Facebook del Comune di Giardini Naxos

Tutto quello che c’è da vedere

Ecco tutto quello che c’è da vedere in città. Il Corso Umberto I è il cuore pulsante della cittadina. La Nike realizzata da Carmelo Mendola, è il simbolo di Giardini Naxos, eretta nel 1965, è situata nel quartiere Schisò e simboleggia pure il gemellaggio tra la città e Calcide Eubea. Partendo da Piazza San Giovanni fino a Via Roma, si affacciano alcuni degli edifici più importanti della città, tra cui la Chiesa madre: S.Maria Raccomandata, il Palazzo dei Naxioti, la Chiesa S. Maria Immacolata e altri edifici storici. Tra le altre bellezze non si può tralasciare il Castello di Schisò, costruito tra il VIII e IX secolo. Ed ancora il Museo archeologico di Naxos, facente parte di un’intera area di reperto di antiche civiltà. Infine la Statua di Teocle fondatore di Naxos del maestro Turi Azzolina.

Giardini Naxos, prima colonia greca di Sicilia e mare da sogno ultima modifica: 2021-06-03T15:45:04+02:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x