I CATANESI RACCONTANO CATANIA

itCatania

ASSOCIAZIONI INTERVISTE

Bottega Cartura e il magico mondo della carta

Il mondo di Cartura. Foto di: Bottega Cartura

Cartura è un mondo fatato. Qui, come per magia, la comune carta si trasforma in fantasiose opere d’arte. I mastri artigiani, tutti accumunati dall’amore per l’arte del “carturismo”, rielaborano materiali da riciclo. Le loro creazioni prendono vita come in un sogno, diventano protagoniste indiscusse di spettacoli teatrali interamente realizzati in carta.

Vogliamo stupirvi facendovi immergere nel mondo degli artigiani della carta di Cartura. Il racconto di Elena Cantarella, una delle artiste dell’incantata “isola”.

Bottega Cartura e la carta come opera d’arte: l’intervista

Cosa è “Bottega Cartura”?

<<Bottega Cartura è un progetto artistico e culturale, un mondo visionario che ogni giorno, da ventidue anni, prende vita nella bottega storica di via Passo di Aci a Catania; un luogo fuori dal tempo in cui, come nelle botteghe rinascimentali, l’arte viene insegnata dai mastri ai più giovani e dove la creazione è da sempre frutto della sperimentazione di diversi artisti.

Il gruppo dagli inizi è variato, anche se da ormai 14 anni vede lavorare gomito a gomito Alfredo Guglielmino, giovane papà del progetto, Calogero La Bella e me, Elena Cantarella. Ognuno di noi ha la propria attitudine e sensibilità, ma siamo uniti dalla filosofia e dallo stile di quello che è un vero e proprio movimento artistico, il “carturismo”.>>

124123676 660193408193293 4597251723993694657 N
I ragazzi di Cartura con le loro magnifiche opere d’arte. Foto di: Bottega Cartura

Nelle vostre mani la più comune carta diventa arte. Raccontateci un po’ come nasce un’opera “Cartura”.

<<Un’opera Cartura nasce da materiali poveri e di riciclo: vecchi giornali, scotch e colla della tradizione. Il procedimento artistico è molto particolare e non segue nessun precetto precostituito; ci capita di creare qualcosa seguendo puramente la nostra fantasia, o ispirati dai materiali di recupero, non solo carta, ma legno, vecchi mobili, oggetti, giocattoli; anche quando lavoriamo su commissione siamo liberi di seguire lo stile che oramai ci contraddistingue. Lavorare in gruppo, non è sempre facile, ma ci consente di reinventarci: a me e a Calogero capita spesso di modellare un’opera che poi tra le mani di Alfredo, che è un maestro nella pittura e nell’illustrazione, diventa tutt’altro.>>

Tanti colori e molta sicilianità. Qual è il rapporto con la città di Catania?

<<La Sicilia fa parte di noi e sicuramente Cartura non sarebbe stata la stessa in un’altra regione o in un’altra città. Sul cancello della nostra bottega trovi scritto che Cartura è un’isola, una realtà che come la nostra Sicilia è unica, che ha uno spazio tutto suo ma che ha uno scambio continuo con quello che la circonda. Noi ci sentiamo galleggiare in questa città piena di contraddizioni e bellezze, a volte abbiamo bisogno di staccarcene, ma ci apparteniamo reciprocamente. Catania è appena fuori Cartura.>>

Parlateci dei progetti che proponete al pubblico.

<<Cartura è una realtà molteplice che sviluppa da sempre tanti settori, dalle opere d’arte a tiratura limitata agli allestimenti di spazi pubblici e privati, dalla didattica per privati ai corsi di formazione per progetti pubblici, dall’illustrazione alla grafica fino all’animazione. Negli ultimi anni ci siamo dedicati sempre più intensamente alla nostra grande passione, il teatro d’immagine. Sono più di centoventi i “teatranti” che popolano la nostra bottega: marionette, burattini, ombre, marotte, macchine di scena; tutte opere che mettiamo in scena nei nostri spettacoli e che portiamo in giro per il mondo.
Qualche mese fa il nostro ultimo spettacolo “Valigie d’artista” ha calcato i palcoscenici dei teatri di Cheng Du, nel sud della Cina, un’esperienza importante che ci ha permesso di far apprezzare la nostra arte anche al di là del nostro continente.>>

123842052 373303797236362 3020867980918137406 N
Spettacoli teatrali con le opere di carta di Cartura. Foto di: Bottega Cartura

Da mastri artigiani a veri e propri maestri del teatro. Come è nata l’idea degli spettacoli?

<<L’idea degli spettacoli è stata quasi un’esigenza naturale. Quando crei delle opere e dai loro un nome, un’anima, quando guardandole negli occhi puoi vedervi il loro vissuto, allora il passo dalla loro creazione al teatro è breve. Il teatro di figura significa dare ulteriore vita al mondo di Cartura, ed è per noi la realizzazione di un’opera totale. Di uno spettacolo scriviamo la sceneggiatura, costruiamo i personaggi, le scenografie, scegliamo le musiche, realizziamo le animazioni digitali, il disegno luci, muoviamo sul palco le nostre creature, e a volte ci improvvisiamo attori diventando anche noi parte della storia.>>

Quali sono i progetti futuri di Cartura?

<<Cartura non si ferma mai e anche in momenti difficili come quello che stiamo vivendo tutti, si reinventa sempre. Ci stiamo dedicando molto ai progetti legati al nostro spazio artistico e alla realizzazione di nuove collezioni d’arte; il giorno dopo la chiusura dei teatri ci siamo buttati a capofitto in un nuovo progetto teatrale che ha già preso forma e con cui speriamo di festeggiare la fine di questo periodo storico. L’arte riesce a superare anche i momenti più bui.>>

Bottega Cartura e il magico mondo della carta ultima modifica: 2020-11-18T09:34:06+01:00 da Valentina Friscia
To Top