LO SAPEVI CHE

Paranormale a Catania: 5 fenomeni inspiegabili che si sono verificati nella città etnea

Paranomrale al Castello Ursino di Catania. Fonte: IlParanormale

Leggende, misteri, paranormale, fantasmi. Oggi vi racconteremo 5 fenomeni inspiegabili che si sono verificati a Catania, tutt’oggi rimasti incompresi.

Una giovane donna si aggira al cimitero di Catania

I protagonisti sono due sposini e una donna morta per infarto. Mentre passeggiavano nelle vie del cimitero catanese, i due coniugi ad un tratto ebbero la sensazione di essere seguiti da qualcuno. Nessuno, però, c’era alle loro spalle, e quindi iniziarono a credere che semplicemente il luogo li avesse suggestionati. Un paio di giorni dopo, mentre si trovavano nella loro abitazione, successe qualcosa di strano: apparve il fantasma di una giovane donna! Questa, raccontò ai due coniugi, che morì d’infarto appena dopo essersi sposata e che, da allora iniziò, a vagare per il cimitero di Catania sotto le sembianze di un fantasma.

Perché il fantasma della donna era andata a cercare proprio loro? Pare che i rumori e la sensazione di essere seguiti mentre si trovavano al cimitero, dipendesse proprio dal fatto che il fantasma che li aveva seguiti fino alla loro casa. Il suo obiettivo era uno solo: quello di chiedere ai coniugi di  portare alla sua tomba un mazzo di margherite gialle, il suo fiore preferito. Scomparso tutto ad un tratto, la coppia rimase esterrefatta dall’accaduto. A questo punto decisero di tornare al cimitero e cercare la tomba che il fantasma gli aveva indicato: la descrizione corrispondeva. Da quel giorno su quella tomba non manca mai un mazzolino di margherite gialle.

Leggenda o realtà? Non si è certi se quello che è accaduto ai due coniugi sia vero o frutto di una leggenda paranormale: non conosciamo il luogo preciso della tomba e quando sia avvenuta l’apparizione.

Eventi inspiegabili all'interno dell'ospedale Ascoli Tomaselli di Catania. Fonte foto: http://www.vivict.it/luoghi-e-monumenti/misteri-di-sicilia-le-misteriose-presenze-dellospedale-ascoli-tomaselli/

Eventi inspiegabili all’interno dell’ospedale Ascoli Tomaselli di Catania. Fonte foto: http://www.vivict.it/luoghi-e-monumenti/misteri-di-sicilia-le-misteriose-presenze-dellospedale-ascoli-tomaselli/

Ospedale Tomaselli: il clou del paranormale a Catania

L’Ospedale “Ascoli Tomaselli” ha vissuto le sofferenze e le tristi vicende della Seconda Guerra Mondiale. Iniziato a costruire nel 1935, fu completato nel 1939, proprio quando cominciò il secondo conflitto mondiale.

Le storie e le vicende di questo ospedale abbandonato circolano da anni: a raccontarle non sono solamente ragazzini amanti del paranormale, ma anche medici, inservienti e infermieri che vi hanno lavorato al suo interno. I loro racconti sono precisi ed hanno dell’incredibile. Presenze misteriose, strani rumori di un treno che corre sulle rotaie. Subito dopo i rumori del treno appariva una donna (segnalata da un’ostetrica come suor Annina, una monaca che per molti anni si era occupata dei ricoverati) ed iniziava a vagare per i corridoi dell’ospedale, quasi continuasse ancora a svolgere il suo lavoro. “Era una donna molto alta, magra, vestita di bianco e con in testa il tipico berretto delle suore ospedaliere degli anni ’40”.

Nessuna storia di paura o di terrore quindi. Solo apparizioni che sembrano appartenere ad un vissuto che si ripropone all’infinito. Anni fa, quando l’ospedale è stato totalmente dismesso, molti pazienti del Tomaselli hanno sostenuto che fu chiuso a causa delle presenze di fantasmi. Le testimonianze dei medici e degli infermieri che hanno lavorato lì sono tante. Ognuno libero di credere o no alle loro storie.

Castello di Leucatia o “Castello dei Fantasmi”?

La vicenda che vede il Castello di Leucatia è una storia fatta di amore e di imposizioni. Ribattezzato come il “Castello dei Fantasmi”, fu costruito nel 1911 sotto le direttive di un ricco commerciante ebreo con l’intento di regalarlo alla figlia quando si sarebbe sposata con l’uomo da lui scelto. La ragazza, poco propensa a sposarsi con l’uomo selezionato dal padre, preferì suicidarsi. A seguito di questo evento sconvolgente è iniziata a tramandarsi la credenza che il castello ospiti presenze inquietanti. Apparizioni misteriose, lamenti e urla hanno fatto interrompere i lavori di ripristino che il nuovo proprietario voleva attuare al castello. Dopo essere diventato roccaforte antiaerea dei tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, il Castello di Leucatia fu acquistato dal Comune di Catania solo nel 1960.

Paranormale al Castello Ursino: i fantasmi dei prigionieri d’elite

Costruito per volere di Federico II di Svevia nel XIII secolo, il Castello Svevo di Catania (comunemente chiamato Castello Ursino) è uno dei luoghi nel catanese in cui si registrano maggiori fenomeni paranormali. Oggi Museo Civico, il castello è stato per lunghi secoli prigione per politici, personaggi scomodi e criminali di un certo rango. Si narra che le condizioni di tenuta dei prigionieri fossero agghiaccianti. I sotterranei del castello, un tempo adibiti a prigione, non hanno subito molti cambiamenti. Infatti sui muri sono ancora visibili i graffiti, le scritte e i pensieri dei condannati.

Chi lavora all’interno del castello non ha alcun dubbio: qui vagano gli spiriti dei prigionieri morti nelle celle. I corridoi del castello brulicano di anomali movimenti di oggetti, di sussurri, di lamenti e di pianti. Pare che fenomeni di poltergeist sarebbero addirittura all’ordine del giorno, secondo quanto raccontato da IlParanormale: “le porte si chiudono da sole, le luci si accendono e spengono senza controllo, i dispositivi elettronici mostrano inspiegabili anomalie. Tra i racconti degli abitanti della zona si parla anche di avvistamenti di folletti e creature umanoidi in giro per i campi e nel cortile tra le mura del castello”. Alcuni sostengono di aver sentito spesso il pianto di una bambina e di aver visto apparire una tomba nel salone d’ingresso al castello.

Inoltre il quadro di Michele Rapisardi, la “Testa di Ofelia pazza”, pare che susciti inquietudine man mano che lo si fissi. La donna raffigurata osserva, con sguardo fin troppo reale, chi lo guarda quasi a penetrarne i pensieri ed insinuarsi nell’animo, instaurando una sorta di terrore.

Salita o discesa? Strano fenomeno in una strada di Paternò, in provincia di Catania. Fonte foto: Youtube Silvio Marcon

Salita o discesa? Strano fenomeno in una strada di Paternò, in provincia di Catania. Fonte foto: Youtube Silvio Marcon

Paternò: il mistero della strada in discesa che va in salita

Un mistero inspiegabile aleggia su Paternò, in provincia di Catania. È una salita o una discesa quella che collega Paternò alla frazione di Schettino? Dello strano caso si sono occupati tanti appassionati e curiosi ed è stato affrontato in famosi programmi TV. Nel tratto stradale in discesa le autovetture, con la marcia in folle, iniziano a prendere la direzione contraria, e quindi a “salire”. Un fenomeno alquanto inspiegabile, ma non del tutto raro. Pare che anche Ariccia, vicino Roma, abbia una strana discesa/salita. Secondo quanto raccontato dal programma televisivo Quark potrebbe trattarsi di una “discontinuità del campo gravitazionale causata dalla vicinanza dei vulcani”, oppure di una semplice “illusione ottica, poiché misurando la pendenza con una semplice livella ad acqua, si può rilevare una inclinazione del pendio opposta a quella apparentemente percepita dall’occhio”.

Lo strano fenomeno non poteva non essere classificato come evento paranormale: esiste una leggenda che riguarda lo strano caso. Essa narra che due fratelli sono deceduti proprio in quel tratto di strada. Addormentati in macchina con la marcia in folle, l’auto sarebbe finita in un torrente. Quindi sarebbero “gli spiriti” dei due fratelli a spingere le auto in direzione contraria ogni volta che qualcuno tenta di scendere la strada.

Fonte foto copertina: IlParanormale

Valentina Friscia

Autore: Valentina Friscia

Chi sono io? Un’amante della vita, della lettura, degli animali e della propria città. La versatilità è una delle mie virtù, così come l’enorme pazienza nei confronti del genere umano. L’amore per i libri e per la scrittura mi ha permesso di accedere ad un mondo fino a poco tempo fa sconosciuto: l’arte del giornalismo con tutte le sue sfaccettature.

Paranormale a Catania: 5 fenomeni inspiegabili che si sono verificati nella città etnea ultima modifica: 2018-05-09T10:02:37+00:00 da Valentina Friscia

Commenti

To Top