STORIE

Paola Maugeri, la “Signora del Rock”

149866626895 Fb Paola Maugeri

Un cognome che denota tangibilmente la sua origine catanese, una voce riconoscibile che trasmette empatia, un viso che rassicura quello di Paola Maugeri, partita dalla città etnea e divenuta la “signora del Rock”. Negli anni, sono stati tanti gli artisti internazionali con cui Paola è venuta in contatto e di cui ne hanno apprezzato la professionalità. Ha trascorso 15 anni in giro per il mondo ad intervistare più di 1.200 musicisti e rockstars! Tra i tanti si possono nominare: Pink Floyd, Rolling Stones, R.E.M., Coldplay, U2, Red Hot Chili Peppers, Muse, Patti Smith, Jon bon JoviFranco BattiatoVasco Rossi, Carmen Consoli, Elisa.

La Maugeri è una cresciuta a pane e rock and roll: lo suona, lo vive, lo descrive nei suoi libri, è il suo stile di vita. E’ passata con versatilità dalla musica alla scrittura strizzando l’occhio anche alla moda e alla cucina.

Paola ha vissuto tra Catania, Milano, Chicago e Tijuana. Ha studiato Scienze politiche, ha proseguito gli studi presso la Sorbona. Ha studiato basso elettrico presso la Scuola civica di Milano e corno francese. Da buona catanese è una persona concreta e volitiva allo stesso tempo. Parla correntemente inglese, francese e spagnolo.

Paola: la “Signora del rock”

Figura di spicco del giornalismo televisivo di spettacolo, storica vj su Mtv, Italia Uno e La7, è soprannominata Wikipaola per la sua cultura musicale. Non solo conduttrice ma anche musicista, Paola è stata bassista e front woman del gruppo Puertorico cantante del progetto Loma. Per due volte ha fatto parte della giuria di qualità del festival di Sanremo. Nel 2015 è stata scelto come testimonial di Mtv Italia per la campagna “No Excuse”, promossa dalle Nazioni Unite; è stata anche ambasciatrice italiana nel vertice sull’ambiente tenutosi a Copenhagen. Ha poi associato il suo volto anche alla campagna “Un futuro senza fame” promossa da Oxfam Italia.

Lo scorso 4 marzo ha compiuto 50 anni(è nata a Roma nel 1968) che ha festeggiato con un party a tema rock in uno dei negozi Ikea di Milano, circondata dalla storia del rock (tutti gli invitati erano “nei panni” delle più famose rockstar), fasciata in un abito scintillante disegnato da lei stessa.

Paola ha uno stile personalissimo e personalità fortemente spiccata, che ispirano molte ragazze.

Le origini catanesi

Dalla Sicilia con furore, della ridente isola Paola reca in sé i colori, lo spirito tipicamente catanese, città a cui è strettamente legata. Si vanta di portare alta la bandiera della «catanesità». Il carattere siciliano le serve anche per far trapelare meglio la passione che l’accende mentre porta avanti le sue campagne promozionali. A Catania torna spesso. Carmen Consoli è una delle sue migliori amiche dai tempi dell’adolescenza. Nel 1999 Carmen portò in tour con sé i i Puertorico  di Paola, come band apri concerto. Da Catania, che non le offriva possibilità, è andata via.

A soli 16 anni inizia la collaborazione con il Sicilian Summer Jazz Festival nel ruolo di traduttrice e presentatrice di grandi star del jazz come Max Roach, Benny Golson, Oscar Peterson e Wynton Marsalis. 

Nel 2011 Paola ha condotto a Catania il Lad Live – Music & Care”, un evento a sostegno dei piccoli pazienti del reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania a cui sono stati donati i 45 mila euro raccolti con le performances di Carmen, di Mario Venuti, di Luca Madonia e Mario Biondi. 

È stata votata siciliana dell’anno nel 1998 e successivamente tra i “duecento trentenni che cambieranno l’Italia”.

1 Maggio: Concertone In Piazza San Giovanni

Paola Maugeri è una delle veejay e giornaliste televisive più conosciute ed apprezzate. Nel corso della sua carriera, ha intervistato più di 1200 rockstars. E’ musicista, scrittrice, conduttrice e stilista. Nella foto indossa alcuni dei gioielli creati nel 2012, a sostegno della sua scelta di vita da vegetariana e vegana. Fonte foto: https://tgvercelli.it

La carriera

Fin dalla giovinezza, Paola Maugeri si è dedicata al giornalismo musicale. Nel 1991 ha debuttato in alcune tv locali con programmi di musica e cultura giovanile da lei stessa ideati e scritti. Dopo essere stata respinta da una prestigiosa scuola di giornalismo milanese, tenta il provino a Videomusic (poi Mtv) nel 1993 dove viene presa per realizzare interviste in giro per il mondo, grazie al suo ottimo inglese. Paola nasce come giornalista televisiva e speaker radiofonico ma nel tempo ha abbracciato strade parallele. Ha al suo attivo anche due conduzioni delle edizioni del Concerto del Primo Maggio a Roma e del premio della musica d’autore “Città di Recanati”. È sempre lei il volto che porta sulla Rai il Sanremo Jazz and Blues e il Sanremo Rock. ha condotto anche l”Independent Days Festival e il Coca Cola Live@MTVche con i suoi concerti estivi ha toccato tantissime piazze italiane.

Nel 1995 presenta Night Express su Rai 1 passato, poi, su Italia 1. Sulla stessa rete conduce Jammin, nel 1996. Nel 2001 torna a Mtv protagonista di alcuni programmi come A Night With, Select, StorytellersBrand: New. Dal 2006 al 2009 è su La7 con La 25a ora – Il cinema espanso, programma sul mondo del cinema italiano. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Virgin Radio dove, dal 2016, conduce diversi programmi di successo. Alla carriera televisiva e radiofonica affianca l’esperienza di testimonial, stilista e scrittrice. Nel 2015 ha dato vita ad una linea di spuntini vegani assieme a Con.Bio, destinati alla grande distribuzioni e presentati al salone internazionale del biologico e naturale di Bologna, il Sana. Cura su diverse riviste delle rubriche con ricette vegane.

On air

Paola, in tutti questi anni di attività, ha lavorato per le principali emittenti radiofoniche italiane: Radio 105, Radio Deejay. Dal 2014 è una delle icone di Virgin radio coi programmi Longplaying Stories, Music History in cui racconta aneddoti delle band protagoniste delle sue scelte musicali(programma portato anche in tour), e con Paola is Virgin.

Nell’era dell’ascolto digitale, si perde il piacere di ascoltare l’album, l’lp e comprendere della genesi delle band che li hanno composti. La Maugeri dimostra quant’era bella la musica quando ancora si poteva ascoltare un disco, o una musicassetta in santa pace dando vita ad una reading con canzoni.

Il prossimo 3 settembre sarà ancora protagonista sulla radio rock con nuovo programma, perché, come dice: “La musica mi ha regalato il mestiere più bello del mondo. Mi ha donato un sogno e mi ha permesso prima di inseguirlo e poi di realizzarlo,viaggiando e incontrando i suoi protagonisti”.

L’amore per la moda

Paola è un vulcano di idee. Negli ultimi anni ha strizzato l’occhio alla moda: ha disegnato una collezione di cappellini glamour per Borsalino: denominata “Tiny musical hats”. Ha realizzato una linea di gioielli dal nome “Rock me vegan” creata in collaborazione con Loretu, che ha per protagonisti giraffe, gorilla, elefanti, rinoceronti, scelti perché si cibano di alimenti di origine vegetale, oltre per sensibilizzare la gente a bloccare lo sfruttamento e l’uccisione di moltissimi animali.

Un mese fa ha lanciato i MyLennons, la linea di occhiali da sole, limited edition ispirata ad uno sei suoi miti, John Lennon e realizzata in collaborazione con l’azienda MarkEyewear che coniuga il design all’artigianalità italiana.

Sicuramente, nella sua fucina, sta allestendo altri progetti.

Paola Maugeri.5

Paola Maugeri ha prestato il suo volto per molte manifestazioni e cause ambientali. E’ icona rock vegan. Fonte foto: Westwing

Libri

La scrittura è per Paola Maugeri un’ulteriore vetrina della sua versatilità. Ecco i titoli dei suoi libri: Storytellers. La musica si racconta (2007), La mia vita a impatto zeroLas Vegans (2014) sulle ricette vegane e Rock and Resilienza – Come la musica insegna a stare al mondo (2018) sulle esperienze imparate dagli artisti incontrati nel corso della sua carriera. Nei suoi libri e conferenze in giro per l’Italia, Paola affronta tematiche relative al veganesimo ed a uno stile di vita più consapevole.

Rock and Resilienza – Come la musica insegna a stare al mondo, edito da Mondadori Electa è uscito lo scorso 16 gennaio. Il volume si compone di una serie di istantanee che raccontano i 1300 artisti incontrati e intervistati da Paola. In questi ritratti emerge la forza delle leggende del rock idolatrate e ammirate in tutto il mondo e rimaste comunque persone normali che cercano nella musica la forza per ottenere risultati straordinari, spesso sfidando i propri limiti. Il libro, quindi, racchiude anche un messaggio importante che l’autrice vuole trasmettere al lettore. Questo messaggio è l’insegnamento profondo appreso dai personaggi del rock intervistati nella sua carriera che ci insegnano come nelle difficoltà possiamo attingere dalla nostra innata capacità di resistere alle prove che la vita ci sottopone, trasformando la fatica e il dolore in energia positiva: mettendo in pratica la dote resiliente che come dice Patti Smith” è dentro ognuno di noi, nessuno escluso.” Il libro sarà presto proposto come spettacolo teatrale.

Paola in questi giorni è impegnata a partecipare a “Libri d’Estate”, la nuova rassegna letteraria promossa dal Comitato Scientifico della Biblioteca Malatestiana.

Paola Maugeri Rock And Resilienza

Rock And Resilienza è il titolo dell’ultima fatica letteraria di Paola Maugeri, da cui sarà tratto un musical che sarà portato in tour nella prossima stagione nei teatri di Italia.

Il veganesimo e l’ecologismo

Paola è vegetariana da quando aveva 12 anni. Il padre è crudista, la sorella è una chef vegana molto apprezzata in Svezia. E’ vegana da 19 anni, studia da tempo alimentazione naturale e macrobiotica. Appassionata di temi ambientali e di alimentazione consapevole, Paola ha vissuto per un anno intero a impatto zero assieme alla sua famiglia. Suo figlio Timo è cresciuto senza  giocattoli elettronici, fast food, cura l’orto, lavora a maglia, mangia sano facendo attenzione alla salvaguardia del pianeta.

Negli ultimi tempi s’è impegnata in prima persona in diverse battaglie, per esempio contro lo sfruttamento degli animali e per la diffusione di uno stile alimentare consapevole e a favore del commercio equo e solidale.

La mia vera svolta ecologista – dice – è dovuta a Micheal Stipe, leader dei R.E.M., il quale un giorno mi disse che la gente dovrebbe capire che se una persona getta una bottiglia su una spiaggia, questa si frantumerà e un giorno ferirà il piede di coloro che amiamo, su una riva dall’altra parte del mondo. What goes around comes around…”. Una vita la sua indissolubilmente legata alla musica e connessa al concetto di rispetto dell’ambiente, interno ed esterno. Paolsa pratica l’Iyengar yoga e segue la filosofia buddista.

Queste scelte atipiche e coraggiose hanno reso Paola volto eco rock, icona rock vegan del panorama musicale italiano.

Social

Nel tempo, Paola Maugeri, ha avuto riconoscimento della sua professionalità e autorevolezza in materia musicale, è divenuta personaggio alternativo spesso contrastato per via delle sue scelte considerate radicali, ma è della Sicilia e della sua Catania una delle migliori testimonial. Ha classe, misura e signorilità, una donna con gli attributi, che nel rock, e da donna, ha trovato la sua strada per esprimersi.

Sabrina Port

Autore: Sabrina Port

Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, con il sogno del giornalismo, scrive da alcuni anni su testate locali, cercando di valorizzare quanto di più bello c’è nella nostra Sicilia e a Catania.

Paola Maugeri, la “Signora del Rock” ultima modifica: 2018-08-23T11:27:05+00:00 da Sabrina Port

Commenti

To Top