Gli antipasti del Natale, la tradizione catanese a tavola

itCatania

CIBO

Gli antipasti del Natale, la tradizione catanese a tavola

Piatti di Natale- una campanellina di Buon Natale- Foto: Pixabay

Gli antipasti del Natale sono il preludio di abbondanti abbuffate. Ecco come si inizia di solito, sulle tavole di molti catanesi. Nelle feste catanesi che si rispettino ci sono sempre gli antipasti. Dovrebbero essere dei piccoli assaggini, prima dei piatti principali, ma di solito, sono già da soli molto ricchi. La sera del 24 dicembre, la Vigilia, tra i piatti del Natale ci sono le scacciate. Ma cosa si mangia prima? Facciamo un giro dal salumiere e scopriamo cos’è più richiesto.

Tanto per cominciare, una bella carrellata di salumi a fette o a cubetti (per i più moderni). Non manca mai un buon salame di suino nero dei Nebrodi o di Sant’Angelo di Brolo. Mentre per quanto riguarda i formaggi provole ragusane, provoloni e pepato la fanno da padrona. Quest’ultimo viene spesso servito tagliando a cubetti, insieme a cipollina verde tagliata sottile ed un filo d’olio. Un tripudio di sapori da provare assolutamente. Non manca nemmeno u zuzzu, gelatina di maiale tipica proprio del catanese.

Piatti di Natale-tagliere di Salumi- Foto:Pixabay
Piatti di Natale: un piatto pieno di salumi- Foto: Pixabay

Olive e piccole prelibatezze di verdure

A Natale non possono mancare l’alivi da piscaria. Olive verdi disossate, spesso condite con aglio, olio, peperoncino ed un pizzico di sale e mentuccia. Vanno bene anche le olive nere che però spesso sono accompagnate dal peperoncino rosso. Spesso le olive sono accompagnata dalla giardiniera, che non è tipica catanese, ma nella tavola ci finisce sempre.

Tra gli atri antipasti, c’è sempre la caponatina, verdure di stagione tagliate a pezzi e soffritte con uva passa, agrodolce, pinoli e basilico. Ma se non c’è perché a volte non si trovano le verdure buone, si sostituisce subito con i quadrettini di parmigiana. Dunque melanzane fritte con salsa di pomodoro, prosciutto cotto, formaggio e parmigiano, nella versione più light. E poi verdure in pastella, cavolfiori affogati o polpette di cavolfiore.

Polpette di bastaddu: il piatto pronto- Foto: Cavaleri Francesca Agata
Polpette di bastaddu fritte -Foto:Cavaleri Francesca Agata

Antipasti del Natale, quando la cena è a base di pesce

E se la cena è a base di pesce come il baccalà fritto o alla ghiotta, nulla da temere. Gli antipasti del Natale arrivano anche al sapore di mare. In questo caso spesso gli antipasti cambiano. Infatti arrivano i sfinciuna con l’acciuga oppure le alici marinate con succo di limone, aglio, prezzemolo e pepe nero. Un’altra particolarità arriva dall’insalata di arance e aringhe, la freschezza delle arance si sposa benissimo con il sapore forte del pesce, in una combinazione di sapori.

Sempre a base di pesce c’è il polpo ad insalata, bollito e servito a pezzetti con aglio, prezzemolo, olio e limone. Ma anche le acciughe dentro un bel peperoncino rosso, è ben gradito. Oppure la cipollata di tonno in agrodolce, che merita la scarpetta di pane. E siamo solo agli antipasti, poi si va di portate pesanti come il falso magro, la pasta al ragù, il polpettone ripieno, scacciate, patate al forno. Vino rosso a volontà, brindisi e buon Natale dalla nostra bella città.

Gli antipasti del Natale, la tradizione catanese a tavola ultima modifica: 2021-12-21T13:21:46+01:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x