LO SAPEVI CHE

Destination Catania: “The best of Sicily in one City”

Piazza Duomo

Il Comune di Catania intende approfittare del trend positivo valorizzando maggiormente il turismo. Con quest’intenzione sono state effettuate diverse iniziative tra cui la nuova tassa di soggiorno. Quest’ultima sarà fondamentale per la nuova campagna di marketing “Destination Catania: The best of Sicily in one City”.

Tre punti forti Expedia

Saranno tre i punti forti su cui si baserà la promozione su Expedia

La campagna di marketing per destagionalizzare Catania e invogliare i turisti

I turisti apprezzano Catania favorendola come meta preferenziale. Se parte del successo può essere ricondotto a fattori esterni alla volontà comunale (apprezzamenti esteri, record di passeggeri aeroportuali o clima), l’impegno del Comune nella promozione turistica è innegabile.

Il portale Expedia, famoso sito per la prenotazioni di viaggi, sarà al centro del nuovo progetto comunale. L’Amministrazione ha investito parte della tassa di soggiorno sulla campagna di marketing dal titolo “Destination Catania: The best of Sicily in one City” con durata, complessiva, di quattro mesi.

La nuova tassa di soggiorno ha aumentato il bacino esattoriale e alcuni tributi. Parte della tassa coprirà i costi della campagna di marketing come specifica il Sindaco di Catania Salvo Pogliese: «Destineremo una parte della tassa di soggiorno per iniziative che sfruttino il momento favorevole che incontra Catania. La tassa di soggiorno ha avuto una crescita imponente, quasi triplicata, passando dalle 230 mila euro del secondo trimestre dello scorso anno, alle attuali 600 mila euro del medesimo periodo di quest’anno».

All’iniziativa hanno partecipato il neo assessore regionale al turismo Manlio Messina, l’assessore comunale alla Cultura Barbara Mirabella, Santi Bosco presidente della Commissione consiliare Bilancio, il capo di Gabinetto Giuseppe Ferraro e rappresentanti delle sigle sindacali del Turismo alberghiero.

Il primo cittadino illustra qualche dettaglio: «Stiamo investendo risorse in una campagna promozionale che sfrutta tre punti forti della nostra città: il barocco, l’Etna e il mare per arrivare ai mercati turistici statunitensi, inglesi e tedeschi favorendo anche un percorso di destagionalizzazione. Il primo passo è la promozione su Expedia: 40 mila euro per otto settimane. Dal 17 luglio la promozione toccherà l’Italia, dal 1 settembre al 12 ottobre saremo presenti sui portali americano, tedesco e inglese. È chiaro che investimenti analoghi verranno realizzati anche su scala nazionale e regionale».

Destination Catania

Titolo della campagna di marketing su Expedia

Gli effetti auspicati dalla promozione turistica della città su Expedia

La Sicilia è ricca di Cultura e una meta turistica prelibata. Catania non è da meno e il titolo della campagna di marketing sul portale Expedia lo riassume egregiamente: The best of Sicily in one City (il meglio della Sicilia in una Città).

Il costo di 40.000 euro per la promozione potrebbe sembrare una scommessa esosa e rischiosa ma possedere Cultura e storia non basta. Catania (e la Sicilia) può vivere di turismo ma per far sì che il cliché divenga realtà bisogna investire. Sembrerebbero mancare i fondi per sul versante artistico: il logo scelto dagli operatori del settore ricettivo per la campagna di marketing è stato effettuato a titolo gratuito dal grafico Claudio Tomasello.

L’obiettivo comunale è promuovere il settore turistico, crocieristico, storico militare e sportivo. Quest’ultimo settore sarà sotto i riflettori comunali nel tentativo d’ospitare eventi con finalità economiche in particolare per le “stagioni di mezzo”, turisticamente meno appetibili. Nel mirino promozionale vi sono soprattutto i turisti americani, inglesi e tedeschi.

L’assessore Manlio Messina si sbilancia sulla possibilità di nuovi futuri eventi: «Intendo mettere le basi per una programmazione annuale e di più ampio respiro. Per Catania penso anche ad un festival Belliniano, come meritano il nostro Cigno e la nostra città». L’assessore Barbara Mirabella rimarca il momento favorevole per Catania: «Anche per la nostra rete museale questo è un anno positivo. Stiamo lavorando per “trattenere” i turisti qui non soltanto per le attuali 2,8 notti ma per almeno 3/4 notti».

La Città di Catania è baciata dalla dea bendata e l’impegno comunale accresce questa sensazione. Il turismo è in crescita e i turisti visitano sempre più numerosi la città. La nuova campagna di marketing “Destination Catania: The best of Sicily in one City” coadiuverà l’impegno profuso per spiccare ancor di più, almeno turisticamente.

Marco D'Urso

Autore: Marco D’Urso

Giornalista, spero di vivere di questa passione. Fanatico delle due ruote e della fotografia; pieno di ideali e senza prezzo nel cartellino.

Destination Catania: “The best of Sicily in one City” ultima modifica: 2019-07-24T14:14:47+02:00 da Marco D'Urso

Commenti

To Top