I CATANESI RACCONTANO CATANIA

itCatania

CONSIGLI UTILI

Democrazia partecipata: i cittadini scelgono i progetti

Democrazia partecipata- Parcogiochi- Foto: Pixabay

Sono quattro i progetti che il Comune di Catania propone di realizzare e lascia ai cittadini la possibilità di definire quale di questi diventerà realtà. Si potrà votare entro domenica 8 novembre.
Il Comune, infatti, rende noto che le somme derivano dalla Regione Siciliana di cui all’art. 6, comma 1 della L.R. n° 5 del 28 gennaio 2014. La quota del 2% delle somme trasferite dalla Regione Siciliana al Comune dovrà essere spesa con forme di “democrazia partecipata utilizzando strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”. Quindi, tutti i cittadini potranno esprimere la loro preferenza per l’utilizzo delle somme scegliendo uno dei seguenti progetti:
a) nuovi parchi giochi per bambini e aree sgambettamento cani;
b) riqualificazione fontana e illuminazione Piazza Europa;
c) impianti di videosorveglianza per eliminare le discariche abusive;
d) mille fontanelle di acqua pubblica per le vie di Catania.

Democraziapartecipata- Areagiochipercani - Foto: Pixabay
Democrazia partecipata: Area di sgambamento per cani – Foto:Pixabay

Alcuni dettagli sui progetti

Attraverso lo strumento della democrazia partecipata il cittadino, appartenente a tutte le fasce di età, è direttamente coinvolto nella gestione comunale. Le aree di sgambamento sono un vero segno di civiltà verso gli amici a quattro zampe, come le aree verdi per i bambini e la riqualificazione di Piazza Europa, che potrebbe dare nuovo lustro al Lungomare della città. Di indubbia utilità pubblica sarebbe anche l’istallazione di videocamere per eliminare le discariche abusive presenti e le fontanelle per arginare l’arsura estiva.

Democrazia partecipata- Videosorveglianza- Foto:Pixabay
Democrazia partecipata: le videocamere usate per la sorveglianza – Foto: Pixabay

Democrazia partecipata: come votare?

La scelta potrà essere effettuata tramite la pagina Facebook ufficiale del Comune di Catania oppure inviando una mail a [email protected] Oppure sottoscrivendo la preferenza presso la sede URP nel Palazzo degli Elefanti in piazza Duomo. E’ infatti possibile scaricare nella pagina del comune sezione, avvisi e il modulo apposito. Basta riempirlo con i propri dati personali. Si può votare entro il prossimo 8 novembre 2020. Ma attenzione, si può esprimere una sola preferenza.
I risultati della consultazione verranno resi noti tramite gli organi di stampa, il sito web e i profili social del Comune di Catania.

Democrazia partecipata: i cittadini scelgono i progetti ultima modifica: 2020-10-26T09:42:48+01:00 da Cavaleri Francesca
To Top