'NZICHITANZA

Etta Scollo in concerto al Monastero dei Benedettini

Etta Scollo

Il Monastero dei Benedettini continua a tenere le sua porte aperte agli eventi dell’estate: a riempire di musica il Chiostro di Ponente quest’oggi, giovedì 20 luglio, sarà la splendida voce di Etta Scollo.
La cantante catanese si esibirà in trio nel concerto ROSA!, omaggio a Rosa Balistreri nell’anno del suo novantesimo anniversario di nascita, e nell’ambito delle iniziative di anteprima al Marranzano World Fest 2017, dedicato alla tematica del canto.

Etta Scollo, una voce figlia di Catania

Etta Scollo nasce a Catania, ma intraprende i suoi studi in architettura a Torino. Il richiamo della musica, tuttavia, è troppo forte: li abbandona, infatti, per dedicarsi totalmente alla sua vera passione.
Negli anni ‘80 la troviamo a fianco di artisti quali Eddie Davis, Sunnyland Slim e Champion Jack Dupree. Una fortunata cover di Oh! Darling di McCartney, la porta a fare concerti in Austria, Svizzera e Germania.
La Germania diventerà la sua seconda casa. Trasferitasi ad Amburgo, comincia le sue sperimentazioni musicali, unendo generi quali il folk, il jazz e il pop. Tutt’oggi vive tra Catania e Berlino. Tra i suoi album più apprezzati, Canta Ro’ (2005), il primo omaggio alla cantante folk Rosa Balisteri.

Etta Scollo in concerto al Monastero dei Benedettini

Etta Scollo in concerto al Monastero dei Benedettini

La scoperta di Rosa Balistreri

Cantante e cantastorie siciliana, Rosa Balistreri lascia il suo pubblico nel 1990, ma non senza aver prima restituito alla sua terra il suo stesso patrimonio culturale e canoro facendosene interprete.
Etta Scollo “incontra” per la prima volta la voce di Rosa a quattordici anni. Rimane subito affascinata da quel canto essenziale, ma vibrante di vita: i brani incisi in quella musicassetta le lasceranno una <<cicatrice interiore>>, come dirà lei stessa in un’intervista.
Etta coglie l’invito di Rosa a non dimenticare il suo canto. Il primo omaggio alla musica di Rosa debutta a Palermo, nel 2004, quando porta sul palco una selezione di brani della cantante folk sua conterranea accompagnata dall’Orchestra Sinfonica Siciliana. Sono brani forti ed espressivi, che raccontano l’orgoglio e le passioni, ma anche la povertà e la spietatezza, di una terra e di origini mai dimenticate, tanto dalla Balistreri quanto dalla Scollo.

ROSA!, il nuovo lavoro

Dopo il successo di Canta Ro’, dall’emblematico nome (“Canta Ro’!” era l’esortazione con cui il poeta Ignazio Buttitta invitava l’amica a cantare), Etta torna a guardare al passato.
Il nuovo lavoro si chiama ROSA!, e omaggia l’artista che quest’anno avrebbe compiuto novant’anni. Ad accompagnare Etta in questa nuova avventura sono Cathrin Pfeifer (fisarmonica) e Fabio Tricomi (plettri, percussioni e marranzano).
Potrete ascoltarli stasera alle 21:00, presso il Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini, ingresso gratuito. Il concerto fa parte del calendario di “Porte aperte Unict 2017”, è organizzato dall’Associazione Musicale Etnea ed è Anteprima del Marranzano World Fest 2017.

Il Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini

Il Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini

Il Marranzano World Fest

Il Marranzano World Fest è un progetto ideato dal musicista ed etnomusicologo catanese Luca Recupero, presidente dell’Associazione Momu, e prodotto dall’Associazione Musicale Etnea.
È il festival che celebra la musica e la tradizione della nostra isola, ma anche momento di incontro e scambio con culture da ogni parte del mondo. Ogni anno, esibizioni, incontri e laboratori animano Catania e la rendono punto d’incontro per ricercatori e appassionati di musica a livello internazionale. Quest’anno sarà la sua ottava edizione. Seguiteci per scoprire le date dei prossimi appuntamenti!

Natasha Puglisi

Autore: Natasha Puglisi

Dopo aver letto d’ogni, scritto altrettanto, gestito una libreria e compreso la mia vera vocazione, passo al Dark Side dell’editoria: la redazione.
Cosa sapere sul mio conto? Amo la mia città sotto l’Etna, la musica indie, ovviamente la buona letteratura, i viaggi disorganizzati, i biscotti e i pancake (questi ultimi in particolare, li faccio meglio di come faccio i libri). La Sicilia è il mio stato d’animo: non potrei vivere in nessun altro luogo che non le somigli almeno un po’.

Etta Scollo in concerto al Monastero dei Benedettini ultima modifica: 2017-07-20T13:00:07+00:00 da Natasha Puglisi

Commenti

To Top