SPORT

Canoa Catania: il prof. Mario Pandolfo e l’amore per questo sport

Il fascino della Canoa Catania
20273,20176

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

A luglio di quest’anno, a conclusione di una stagione incredibile, la squadra del CUS Catania, di Canoa Polo ha conquistato la promozione in Serie A. Ed, inoltre, anche la Canoa Olimpionica con l’atleta Under 21 Mirabile ha fatto parlare di Catania in tutto il mondo. Oggi con it.Catania scopriamo di più su una delle figure che ha contribuito alla costruzione e sorretto le fondamenta di questo sport qui nella nostra città: il prof. Mario Pandolfo.

Mario Pandolfo: l’uomo che ama pagaiare!

Mario Pandolfo è una figura che ha lavorato spesso nell’ombra mediatica e locale soprattutto, ma senza sosta. Sia come atleta che come allenatore e dirigente, si è fatto valere nel corso degli anni. Tutto inizia nel 1970, quando la sua magica esperienza con la canoa prende il via, presso il Circolo Canottieri Jonica. Questa passione, in realtà, non l’ abbandonerà mai; tutt’oggi, infatti, essa è al centro delle sue giornate. Come atleta ricopre il titolo di campione siciliano per diversi anni e riesce a salire anche sul podio nazionale.

Da atleta a dirigente e responsabile della Canoa a Catania, e non solo..

Abbandona, abbastanza presto, la sua attività di atleta per dedicarsi interamente ad una passione ben più grande: quella dell’allenatore. Dopo molti anni di specializzazioni e studi, il prof. Pandolfo ottiene la qualifica di formatore nazionale e regionale. Ruolo che svolge tutt’oggi come  responsabile della formazione nel comitato FICK Sicilia (Federazione Italiana Canoa e Kayak). Come dirigente sportivo dal 1987 ad oggi ha ricoperto diversi ruoli. E’ stato Presidente dell’A.S.D Circolo Kayak Canoa Catania; Consigliere Nazionale della Federazione Italiana Canoa Kayak;  Capo Delegazione della Nazionale Italiana al Campionato del Mondo Universitari in Belgrado nel 2008.

Successivamente, ha ricoperto lo stesso ruolo in Poznan nel 2010, Kazan nel 2013, in Portogallo 2016. E’ stato Capo Delegazione della Nazionale Italiana al Campionato del Mondo Juniores in Brandenburg nel 2011. Tutti ruoli e riconoscimenti che lo hanno visto nel 2002 insignito dal CONI della  Stella di Bronzo e nel 2010 della Stella d’Argento al Merito Sportivo.

Mario Pandolfo con i ragazzi che segue per la Canoa Catania

La Canoa Catania ha tra le fila dei suoi padri fondatori il prof. Mario Pandolfo (foto da liveunict.it)

1976: all’interno del CUS Catania si fonda la sezione Canoa

Il suo ruolo nella Canoa catanese diventa fondamentale già nel 1976. In quest’anno, insieme con il prof. Sanfilippo, il dott. Cutaia e il dott. Cammilleri, infatti, forma la sezione canoa all’interno del CUS Catania. Una società che ha visto negli anni Mario Pandolfo atleta, socio, allenatore e responsabile. Questa sezione della Canoa Catania del CUS vanta moltissimi titoli tra i campionati Universitari Nazionali, nonché attivissima nei campionati Juniores e Seniores. Quest’anno, poi, è arrivata a luglio la meritatissima promozione in serie A della Canoa Polo Catania. Ed, inoltre, l’atleta Simone Mirabile, sempre quest’anno, ha conquistato il terzo posto ai Mondiali Under 21 in Canada.

Qual è l’origine di questo sport ?

<<La dimensione culturale delle attività sportive canoistiche affonda le sue radici nella storia e nell’evoluzione dell’uomo e delle civiltà.>> ci spiega Mario Pandolfo, <<La canoa è stato il primo mezzo di trasporto sull’acqua e ancora oggi è utilizzato da alcune popolazioni quale strumento di vita e di lavoro. Come per molti altri sport, anche la canoa ha trovato le sue origini nei mezzi e nella gestualità spontanea dell’uomo, trasformandola poi in specialità sportiva.>>

Parliamo, quindi, di una pratica molto antica e di conseguenza più legata alla Natura. Si entra in contatto con quella parte del tutto, da cui ognuno di noi proviene. L’acqua come rivale da vincere con la resistenza, l’acqua come sostegno per non affondare. Mario Pandolfo, per la Canoa a Catania, insegna anche questo ai giovani e ai giovanissimi. <<Lo sport della canoa riporta l’uomo moderno in questo ambiente oggi purtroppo, in molti casi, tristemente degradato.>> La Canoa non è solo uno sport, ma assume, secondo quest’ottica, un grande valore ecologico e ambientale. <<I ragazzi che vanno in canoa, sui fiumi, sui laghi, sul mare diventeranno inevitabilmente i tutori dell’ambiente del domani.>>

La canoa ti può far confrontare con te stesso e con gli altri

La Canoa è anche socializzazione, pur essendo uno sport prevalentemente individuale, presenta diverse sfaccettature come, per esempio, nelle attività in equipaggio o in squadra. La Canoa Polo è uno di questi esempi. Uno sport per certi versi simile alla pallanuoto, in cui due squadre composte da cinque giocatori in kayak monoposto si scontrano in un campo. Mario Pandolfo, uno dei responsabili della Canoa Catania e della Canoa Polo, sottolinea quanto siano affascinanti questi sport e non solo per gli aspetti già evidenziati. <<Ogni giovane può trovare soddisfazione e benessere nei semplici elementi che compongono questa disciplina sportiva. Essa offre, inoltre, il vantaggio sia di una pratica individuale che di squadra; la preparazione atletica di questo sport consente di modellare tutto il corpo, creando una struttura muscolare armonica e potente.>>

Canoa Catania sezione Polo

La Canoa Polo ottiene la serie A quest’anno, una grande vittoria per la Canoa Catania (foto da liveunict.it)

La canoa come pratica di equilibrio

Il prof. Pandolfo sembra parlare della Canoa come si fa quando si parla di un grande amore, per lui il fascino di questo sport è talmente immediato, che sentire le sue parole emoziona. <<Nella canoa Natura e Mare ristabiliscono quell’equilibrio interiore, che spesso lo stress dei ritmi della vita quotidiana ci impediscono di avere.>> La Canoa a Catania da sempre è oggetto dei suoi studi, del suo lavoro, del suo tempo libero ed i giovani che si affacciano a questo sport sono linfa vitale, affinché i suoi insegnamenti si tramandino. Il prof. Mario Pandolfo ci crede e anche noi vogliamo credere, non solo che lo sport aiuti a migliorare il mondo, ma che se fatto con l’amore che ci mette lui, rende immortali.

Chi vuole fare Canoa a Catania, segua queste istruzioni..

Tutti i giovani che vogliono accostarsi all’affascinante mondo della canoa possono recarsi all’impianto nautico sportivo del CUS Catania, sito all’interno del porto di Catania. Al molo di levante, per l’esattezza. Qui troveranno, oltre ad accoglienza e professionalità, una struttura adeguatamente organizzata e attrezzata alla pratica sia della Canoa Olimpica che della Canoa Polo. Ed in più troveranno il prof. Mario Pandolfo, che non insegnerà loro solo a vogare o pagaiare.

Vi insegnerà qualcosa di più importante. E cioè, a guardare lo sport e ciò che ci offre con occhi profondamente diversi.

Anche noi, come l’acqua che scorre, siamo viandanti in cerca di un mare.

J. B. G.

Manuela de Quarto

Autore: Manuela de Quarto

Sono nata a Catania, in Sicilia. Ho scoperto che amavo leggere quasi subito. Leggevo di tutto, rubavo i libri alle mie sorelle più grandi o li prendevo in prestito da parenti e amici. Leggevo libri e mangiavo limoni, entrambe le cose mi stavano portando dritto alla morte, sarà il destino delle grandi passioni!
E poi un giorno, avrò avuto circa dieci anni, ho scritto la mia prima storia: da lì non ho più smesso, né di scrivere né, ovviamente, di leggere e mangiare limoni.

Canoa Catania: il prof. Mario Pandolfo e l’amore per questo sport ultima modifica: 2018-12-07T08:55:54+00:00 da Manuela de Quarto

Commenti

To Top