INTERVISTE

A Zafferana Etnea sorge il Teatro dei Miti

Teatro dei Miti

La Sicilia e Catania in particolare, sono ricche di miti e leggende. Perché non rappresentarli in modo innovativo, proponendoli in un percorso di conoscenza e formazione? Ettore Barbagallo, titolare delle strutture Casa delle Farfalle, Museo dell’Etna, Planetario di Zafferana e del recente Teatro dei Miti, ha rilasciato per noi un’interessante intervista in cui ci racconta com’è nata l’idea di istituire un teatro incentrato sui miti siciliani.

Intervista a Ettore Barbagallo: promotore del Teatro dei Miti a Zafferana Etnea

Di cosa si occupa l’associazione “Amici della Terra”?

<< L’associazione “Amici della Terra” è una Onlus nazionale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente che si occupa di tutela e valorizzazione del territorio. In Sicilia svolgo da anni il ruolo di presidente regionale e nell’area etnea mi sono impegnato per costituire un gruppo di volontari che opera principalmente nell’offerta di servizi a scolaresche e famiglie. Negli anni abbiamo realizzato alcune strutture con fondi esclusivamente personali. La prima, nata quasi 20 anni fa, è stata la Casa delle Farfalle a Viagrande, quindi il Museo dell’Etna, il Planetario di Zafferana Etnea e infine la Grotta di Polifemo e il Teatro dei Miti. Tutte queste strutture si reggono grazie al contributo degli ospiti. >>

Percorsi didattici al Teatro dei Miti

Percorsi didattici al Teatro dei Miti

Com’è nata l’idea di realizzare un teatro che avesse come protagonista i miti e le leggende siciliane?

<< Svolgendo quest’attività da così tanti anni, è risultato naturale e necessario ampliare l’offerta realizzando nuove strutture e cercando di intercettare l’interesse dei destinatari, in gran parte scolaresche. La mission rimane quella della valorizzazione delle risorse naturali e culturali siciliane, cercando di infondere il senso di appartenenza e l’orgoglio di essere siciliani. Per altro la mitologia classica risulta spesso affascinante e coinvolgente, è strettamente legata alla nostra terra e continua e far parte della nostra vita quotidiana. La Sicilia è nota anche come “Terra dei Miti”. È al centro del Mediterraneo, luogo d’incontro di popoli, razze e culture. Lo è stato nel passato glorioso, lo è adesso e lo sarà in futuro. Il popolo siciliano, può dirsi antesignano dell’integrazione culturale e può vantare una storia tra le più ricche e articolate al mondo. >>

Cos’è il Teatro dei Miti? Quali percorsi proponete?

La Grotta di Polifemo e il Teatro dei Miti sono nate, quindi, con l’intento di promuovere la nostra storia e la nostra cultura, intese come preziosa risorsa per il futuro delle nuove generazioni. L’unicità e l’enormità delle risorse culturali siciliane, infatti, possono e devono costituire una buona ragione per rimanere in Sicilia, arginando così il processo di emigrazione delle intelligenze.

Il Teatro presenta uno spettacolo interattivo sulla Storia della Sicilia realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali. La peculiarità è data da un moderno sistema tecnologico che consente un’interazione con il pubblico da parte del personaggio proiettato sullo schermo. Una novità che stupisce e coinvolge soprattutto il pubblico giovane. L’area esterna, estesa oltre 3 ettari, è un percorso naturale tra colate laviche e installazioni artistiche sul tema della mitologia (i Ciclopi, il dio Efesto, il Labirinto, il Cavallo di Troia, la Nave di Ulisse, etc). All’interno della grotta, un Polifemo gigante accoglie i visitatori. Questi, poi, si cimenteranno alla ricerca delle Facce di Pietra e potranno osservare sculture mimetizzate tra le rocce laviche. Inoltre, percorsi sull’orientamento con l’orologio solare, il labirinto, la rosa dei venti e il ratto di Proserpina, intratterranno i vostri bambini.

Percorsi didattici al Teatro dei Miti

Percorsi didattici al Teatro dei Miti

Su cosa si basa la metodologia “Tinkering”?

Per gruppi e scolaresche l’associazione propone anche dei laboratori didattico-esperenziali che applicano la filosofia del “Tinkering”. Essa è una nuova metodologia, già utilizzata in alcuni musei americani, che prevede l’utilizzo di materiali semplici adatti ad ogni bambino. Per la prima volta nelle nostre strutture sarà possibile applicare questo metodo in laboratori che potranno essere frequentati da alunni con qualsiasi livello di disabilità.

Perché avete scelto Zafferana Etnea come base del progetto “Teatro dei Miti”?

In Sicilia, l’isola più grande del Mediterraneo, non esisteva fino a ora nessuna struttura rivolta a studenti e famiglie e, allo stesso tempo, dedicata al nostro patrimonio millenario. Grazie a una stretta collaborazione con il ministero dei Beni culturali ambientali, il polo regionale di Catania e il distretto turistico “Antichi mestieri, sapori e tradizioni popolari di Sicilia”, siamo riusciti a creare un percorso tematico che attraversa la storia siciliana. Zafferana Etnea, provincia catanese tra fuoco e mare, è stata da noi considerata location perfetta per la realizzazione del “Teatro dei Miti”: cos’è Catania con la sua immensa Madre Etna se non patria di miti e leggende?

Valentina Friscia

Autore: Valentina Friscia

Chi sono io? Un’amante della vita, della lettura, degli animali e della propria città. La versatilità è una delle mie virtù, così come l’enorme pazienza nei confronti del genere umano. L’amore per i libri e per la scrittura mi ha permesso di accedere ad un mondo fino a poco tempo fa sconosciuto: l’arte del giornalismo con tutte le sue sfaccettature.

A Zafferana Etnea sorge il Teatro dei Miti ultima modifica: 2019-04-15T08:58:21+02:00 da Valentina Friscia

Commenti

To Top