CHIESE

Eremo di Sant’Anna: una perla sulla costa ionica

Img 20190408 163220

L’Eremo di Sant’Anna è una chiesa amata da molti catanesi e scelto tante spose. Si trova nel comune di Aci San Filippo, (frazione di Aci Catena) proprio sotto Valverde e fa parte della diocesi acese. E’ un luogo di una bellezza incredibile. Si affaccia sulla costa ionica e ai suoi piedi si estendono i paesi delle Aci. Guardando all’orizzonte il cielo bacia il mare e l’atmosfera regala un’incredibile sensazione di pace.

Perchè viene scelto dalle giovani spose?

L’Eremo di Sant’Anna è una chiesa che gode di  un privilegio unico. Infatti, è l’unica chiesa in cui il 26 luglio di ogni anno, si celebra una ricorrenza di speciale. La festa di Sant’Anna e la memoria liturgica della beata vergine e madre Maria. Durante la liturgia ricevono una speciale benedizione tutte le donne in dolce attesa. Per tutto il giorno è un via vai di madri che chiedono protezione alla Santa per il loro piccolo ancora nel ventre materno.
Secondo la liturgia, Anna era sposata con Gioacchino e diventò madre in tarda età. Entrambi molto devoti, Anna ricevette questa grazie e nacque una bimba, Maria. Proprio Lei che sarebbe diventata la madre di Gesù. In Italia è una Santa molto pregata, soprattutto da chi vuol mettere su famiglia. Così molte coppie decidono di consacrare il loro matrimonio proprio tra le mure di quest’eremo.

Incisione

Lastra di marmo sulla fiancata della chiesa

Un pò di storia…

L’eremo di Sant’Anna fu costruito nel 1751 per opera del frate Rosario Campione. Si trattava di una piccola cappella, da subito dedicata a Sant’Anna. Due piccoli vani immersi letteralmente nella natura. Adiacente una cisterna per la raccolta dell’acqua piovana. Attorno cominciò a crescere una piccola comunità agricola. Così Frà Rosario dedicò  la sua vita alla fondazione di una comunità di lavoro e vita contemplativa. Grazie all’aiuto dei confratelli e alla popolazione vicina venne costruito un edificio più adeguato  per accogliere un maggior numero di fedeli. Infatti, dal 1956 in poi furono costruite  le celle per i frati eremiti e la cappella. Monsignor Ventimiglia, fece ripavimentare la Chiesa con splendide ceramiche di Caltagirone. Gli stessi frati spesero la loro vita per arricchire e rendere splendente la chiesa. Oggi all’interno vive un gruppo di suore carmelitane.

Img 20190408 163138

La costa ionica vista dalla piazzetta

Alcune curiosità

Molti non sanno che da sempre l’Eremo di Sant’Anna è stato legato a doppio filo con un altro luogo di culto, il santuario della Madonna di Valverde. Ascoltando alcuni dei racconti, pare che durante il periodo in cui il Santuario accoglieva al suo interno alcuni seminaristi, l’ora del pranzo la trascorrevano all’Eremo: pare fossero molto apprezzate molto le pietanze preparate con i frutti dell’orto dei frati.

Continuando nei racconti popolari, pare che l’Eremo sia sempre stato una sosta per i pellegrini che durante il mese dedicato alla Madonna, possono trovare ristoro e riposo all’interno della chiesa. Soprattutto per i pellegrinaggi che portavano da Acireale a Valverde, o dai paesi vicini.

I luoghi intorno all’Eremo sono stati la scenografia di alcune scene del celebre film “Storia di una capinera“, tratto dall’omonimo libro di Giovanni Verga.

Oggigiorno, durante il periodo estivo, nelle tipiche notti di caldo afoso, non è insolito che lo spaziale antistante l’eremo venga popolato da ragazzi, poichè la posizione strategica regala un pò di aria fresca e la vista sul mare è mozzafiato. Insomma, una piccola oasi di pace, a pochi chilometri dal centro di Catania.

Cavaleri Francesca

Autore: Cavaleri Francesca

Laureata in economia aziendale con specializzazione in direzione aziendale. Nella vita proprietaria di un’agenzia immobiliare. Catanese dalla nascita e innamorata perdutamente della propria città. Ama la lettura, gli animali e la verità!

Eremo di Sant’Anna: una perla sulla costa ionica ultima modifica: 2019-04-16T09:34:54+02:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

To Top