INTERVISTE

Intervista ad E.N.P.A. Catania: un’estate coi nostri amici animali

ENPA Catania

Catania si prepara ad accogliere il caldo estivo e con esso le vacanze al mare. Come comportarsi e come prepararsi ad un viaggio se abbiamo un animale domestico in casa? Per scongiurare la piaga dell’abbandono nelle strade di poveri animali, abbiamo chiesto a Cataldo Paradiso, Presidente provinciale ENPA di Catania, come e cosa bisogna fare prima di intraprendere un viaggio avendo un amico a quattro zampe.

Intervista ad ENPA Catania: l’amore per gli animali prima di tutto

Cosa è l’E.N.P.A.?

L’Ente Nazionale Protezione Animali (E.N.P.A.) è la più antica e importante associazione protezionistica d’Italia. Fondata da Giuseppe Garibaldi nel 1871, l’ENPA svolge oggi la sua attività in tutti i settori per la tutela, il benessere e la protezione degli animali. Possediamo, su tutto il territorio nazionale, varie strutture di ricovero per animali domestici e non, appositamente attrezzati per garantire loro benessere, sia fisico che psicologico. In alcuni casi operiamo come vero e proprio “pronto soccorso” per animali randagi feriti o malati, trasportandoli attraverso mezzi appositamente attrezzati.

L’Ente possiede anche strutture attrezzate di cura e terapia per animali, nelle quali operano medici veterinari convenzionati, che offrono un servizio ai soci e ai cittadini. Svolgiamo anche attività di vigilanza attraverso le nostre Guardie Zoofile volontarie, in collaborazione con gli organismi di pubblica sicurezza, per la vigilanza nei casi di sevizie e maltrattamenti nei confronti di animali e per reprimere le attività malavitose legate ad un utilizzo illegale dei medesimi.

Quali sono le vostre mission?

Le nostre mission sono: provvedere alla protezione degli animali ed alla tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente; svolgere attività a tutela dei diritti degli animali attraverso la promozione, anche con azione educativa nelle scuole; collaborare con gli enti preposti dalle norme vigenti alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio faunistico e dell’ambiente, anche a mezzo delle proprie Guardie Zoofile; promuovere il perfezionamento della normativa attinente ai settori rientranti nel proprio ambito di attività; curare l’istituzione e la gestione di strutture di assistenza e ricovero di animali e di tutela degli ecosistemi naturali, contribuendo con ciò anche a far fronte alle esigenze di assistenza sanitaria e di fornitura di prestazioni e servizi ai propri aderenti.

L'E.N.P.A. protegge i nostri amici animali dal 1871

L’E.N.P.A. protegge i nostri amici animali dal 1871

Avete registrato dei miglioramenti riguardanti il problema del randagismo e del maltrattamento di animali?

Purtroppo registriamo un aumento del fenomeno del randagismo. La chiusura del Centro recupero di fauna selvatica e troppi animali in difficoltà non vengono soccorsi. Le troppe inadempienze delle Istituzioni preposte spesso mettono in secondo piano la problematica che riguarda gli animali. Nei recenti programmi abbiamo riscontrato molti casi di abbandono e di maltrattamento degli animali che non vengono presi in considerazione dalle Polizie Municipali e forze dell’ordine.

Quali sono i progetti futuri di ENPA Catania nella nostra area territoriale?

L’ENPA Catania ha molti progetti per la suà città. Istituire un’area attrezzata per il primo soccorso agli animali in difficoltà, attività di adozione, campagne informative e di educazione al rispetto del loro benessere. Istituire un programma di vigilanza per la prevenzione e repressione degli illeciti amministrativi e penali contro gli animali a cura delle Guardie Zoofile. Creare una collaborazione con le Istituzioni preposte al fine di attuare al meglio gli adempimenti previsti dalle vigenti normative.

Vacanze estive ed animali domestici: quali consigli per viaggiare in compagnia dei propri amici animali?

Organizzare una vacanza quando in famiglia è presente un animale domestico non è sempre cosa facile. Innanzitutto bisogna avere le idee chiare sul tipo di vacanza che vorremmo trascorrere e decidere se portare con noi il nostro amato amico e se diventa necessario scegliere di affidarlo per un breve periodo a persone fidate che possano accudirlo al meglio.

Se decidiamo di portare Fido con noi bisogna pianificare bene il viaggio, scegliere mete adatte assicurandoci che le strutture alberghiere a cui ci rivolgiamo accettino di ospitare animali. Ricordatevi di portare con voi il libretto sanitario (necessario per ogni evenienza), gli oggetti familiari (giochi, coperte), le ciotole, i medicinali (è buona norma disporre di un kit di pronto soccorso), il cibo (per non modificare le abitudini del nostro amico), la lettiera e il tiragraffi nel caso in cui viaggiamo con Micio, palette e sacchetti igienici, guinzaglio e museruola, una borraccia per l’acqua, la spazzola, lo shampoo e un ombrellone.

Noi di ENPA Catania consigliamo di fare molte soste durante il viaggio per farlo sgranchire e bere. Un cane adulto può tollerare più ore di auto, ma è bene non abusare della sua pazienza. All’arrivo il cane deve potersi sgranchire con una bella passeggiata. Dobbiamo occuparci prima del cane e solo dopo pensare alla cena! Anche se siamo in vacanza, ci toccherà alzarci alla solita ora per la passeggiata igienica, ed è meglio mantenere gli stessi orari anche per i pasti. Per il resto… più tempo passiamo insieme, più il nostro cane sarà felice della vacanza!

I volontari e le Guardie Zoofile dell'E.N.P.A. sezione di Catania

I volontari e le Guardie Zoofile dell’E.N.P.A. sezione di Catania

Come abituare il nostro animale domestico ai viaggi?

Per abituare il cane a sopportare un viaggio, l’unico vero accorgimento è non aspettare che sia cresciuto. È anche vero che viaggiare con un cucciolo è più impegnativo, saremo costretti a fermarci spesso durante il tragitto, a uscire all’alba per la passeggiata igienica, a fare camminate brevi e evitare le ore più calde e i luoghi più affollati. Il vantaggio però è abituare il cucciolo a rimanere insieme a noi in situazioni diverse, sviluppare le sue capacità di adattamento. Con un cane adulto l’ideale è iniziare con gite di uno o due giorni. Scoprire quindi se è in grado di ambientarsi e di tollerare i cambiamenti.

Come comportarsi nel caso in cui non è possibile portare con noi il nostro affezionato amico?

Se invece siamo impossibilitati a portare il nostro amico con noi potremmo adottare diverse soluzioni. Noi di ENPA Catania ve ne proponiamo diverse. Una è quella di rivolgersi ad una pensione per animali o ad un petsitter di fiducia. In questi casi potremmo anche scegliere di farlo ospitare in una località vicina a quella delle nostre vacanze per poterlo vedere più spesso. Oppure cercare un amico, un conoscente, un parente o un vicino di casa che si possa occupare del pet nel luogo stesso in cui è abituato a vivere. Quest’ultima rappresenta sicuramente la soluzione migliore per andare in vacanza tranquilli sapendo che il vostro animale sta bene.

Un’altra delle soluzioni potrebbe essere quella di cercare persone di fiducia che si offrono per “scambi alla pari con gli animali”. L’idea è la medesima che per gli umani. Voi date la vostra disponibilità ad ospitare l’animale di un’altra famiglia in partenza per le vacanze che a sua volta ospiterà il vostro quando sarete via.

Valentina Friscia

Autore: Valentina Friscia

Chi sono io? Un’amante della vita, della lettura, degli animali e della propria città. La versatilità è una delle mie virtù, così come l’enorme pazienza nei confronti del genere umano. L’amore per i libri e per la scrittura mi ha permesso di accedere ad un mondo fino a poco tempo fa sconosciuto: l’arte del giornalismo con tutte le sue sfaccettature.

Intervista ad E.N.P.A. Catania: un’estate coi nostri amici animali ultima modifica: 2018-07-03T09:57:18+00:00 da Valentina Friscia

Commenti

To Top