'NZICHITANZA

5 cose da fare a Catania: alcuni consigli per amare e conoscere la città

Nzichitanza

Catania è uno scrigno di bellezze, un connubio di storia e di cultura. Qui, tra viuzze, slarghi e case che sembrano quasi sfiorarsi, si nascondono antichi tesori. Ogni angolo della città etnea racconta storie, leggende e aneddoti. Per il noto portale Tripadvisor è una delle mete turistiche più amate d’Italia. Sono diversi i posti da vedere e tantissime le cose da fare. Questa settimana ‘nzichitanza! la rubrica eventi firmata da itCatania vuole consigliarvi la prima parte di un “insolito” itinerario. 5 cose da fare a Catania (in ordine sparso) per amare e conoscere davvero la città.

5 cose da fare a Catania: la street art di San Berillo

Il quartiere di San Berillo, un tempo luogo di Case di Tolleranza, è un intenso groviglio di case. Magia, suggestioni, melting pot di culture e teatro di street art. Nel dedalo di vie che formano San Berillo, la street art è ovunque. L’arte, promossa dal collettivo Res Publica Temporanea, è un segnale importante. Una denuncia, un antidoto e un segno di rinascita per un quartiere storico in stato di abbandono. Da non perdere: Palazzo de Gaetani (angolo tra via Pistone e via delle Finanze, edificato nel 1870) ristrutturato grazie all’associazione Trame di Quartiere e che oggi ospita uno spazio espositivo, una sala conferenze, servizi igienici e una piccola caffetteria; Piazza Goliarda Sapienza (ex Piazza delle Belle); Museo ReBa (via Buda 18).

Trame di Quartiere San Berillo

Trame di Quartiere. Un gruppo di lavoro durante lo spettacolo itinerante

5 cose da fare: Catania vista dall’alto

Tra le 5 cose da fare a Catania non può mancare una visita sulle terrazze della città. Catania vista dall’alto regala emozioni uniche e panorami suggestivi. Prenotate una visita alla Badia di Sant’Agata (via Vittorio Emanuele II, 182). Sotto la cupola, sul camminamento, sono stati installati due cannocchiali. Uno con lo sguardo rivolto verso l’Etna e l’altro verso Piazza Duomo. Altre alternative? La terrazza del Museo Diocesano (via Etnea 8) oppure quella dell’Ostello degli Elefanti (via Etnea 28).

Catania vista dall'alto

Vista di Catania dalla Badia di Sant’Agata

5 cose da fare a Catania: la Pescheria

Tra le 5 cose da fare a Catania, questa è una tappa obbligatoria. La pescheria di Catania racconta dei catanesi stessi. A piscaria è l’anima della città. Colori, profumi e parole si mescolano in un meraviglioso connubio. Resterete affascinati dai loro racconti, dai loro proverbi e non esitate nel chiedere consigli e ricette. Lasciatevi rapire dalla magia di questo posto e non perdetevi nessun dettaglio. Una visita alla pescheria vi darà, inoltre, la possibilità di ammirare una delle parti più antiche della città. La pescheria è suddivisa in tre aree: la prima è ubicata sotto il Palazzo del Seminario dei Chierici e le mura di Carlo V, di fronte agli Archi della Marina. La seconda in Piazza Pardo e la terza in Piazza Alonzo di Benedetto. Letture consigliate: Giudecca di Catania e la Fontana del Fiume Amenano.

pescheria di catania - giudecca sottana

La pescheria corrisponde, all’incirca, all’ubicazione del mercato ittico della comunità ebraica

5 cose da fare a Catania: street art nel Porto di Catania

Emergence Festival, nel 2015, ha avviato il progetto silos di Street Art nel porto di Catania. Gli otto silos di Catania sono stati ricoperti dall’artista Alexandre Farto, aka Vhils con una delle opere più grandi mai realizzate prima d’ora. Una cattedrale di ferro con i “silos monumenti” che hanno rigenerato ed esaltato l’identità siciliana.

Nzichitanza

Foto di Marco Meli

5 cose da fare a Catania: A Putia do Calabrisi

A Putia do Calabrisi si trova in via della Concordia 185 e non è una semplice osteria, ma è la putìa a tutti gli effetti. A Putia do Calabrisi è l’essenza della Sicilia. Un tuffo nel passato nelle tradizioni culinarie locali! Questo posto è un angolo di paradiso e un’esaltazione del gusto. L’accoglienza è di casa, i piatti sono abbondanti e i prezzi sono bassissimi. Dobbiamo aggiungere altro?

Cristina Gatto

Autore: Cristina Gatto

Mi chiamano Chinaski e come il Perozzi di Amici miei, ho quasi dimenticato che il mio nome è Cristina. Ho una passione viscerale per il cinema e per la musica, colleziono vinili e oltre i libri leggo parecchi fumetti. Amo i gatti (nomen omen). Cos’altro aggiungere? Non pedalo perché non ho voluto la bicicletta, sono irriverente, sempre pronta alla battuta, dotata di autoironia (l’altezza l’avevano terminata) e come Luciano Bianciardi spesso mi domando “chissà se riuscirò a trovare la strada di Itaca, un giorno?”

5 cose da fare a Catania: alcuni consigli per amare e conoscere la città ultima modifica: 2018-08-17T10:08:21+00:00 da Cristina Gatto

Commenti

To Top