QUARTIERI

La Sesta Circoscrizione: “S. Giorgio – Librino – S. Giuseppe la Rena – Zia Lisa”

Quartieri Catania Librino. Fonte: Live Sicilia Catania

Quartieri Catania Librino. Fonte: Live Sicilia Catania

,,There are no recent posts with featured images.

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

La sesta circoscrizione comprende alcuni dei quartieri periferici della città di Catania come San Giorgio, Librino, Zia Lisa fino ad arrivare a San Giuseppe La Rena. Ognuno di essi ha dietro di sé una storia che deve (e vuole) essere raccontata.

Kenzo Tange: l’architetto giapponese che immaginò Librino

Ne è un esempio la visione dell’architetto giapponese Kenzo Tange, il quale ha immaginato Librino non come un quartiere-ghetto di Catania, bensì IL quartiere dove l’impossibile diventa possibile. Grattacieli alti 12 piani in contrasto ad una vegetazione ancora oggi rigogliosa, dovevano sposarsi con una lunga spina verde che avrebbe dovuto percorrere l’intero quartiere. Il progetto del giapponese non ebbe molta vita, e ben presto il degrado e l’inciviltà avrebbe preso il sopravvento. Tange non è stato l’unico a credere di poter realizzare qualcosa di innovativo a Librino. Le innumerevoli associazioni nate nel quartiere e il mecenate Antonio Presti regalano, giorno per giorno, grandi emozioni agli abitanti del quartiere spesso malvisto.

La porta della bellezza vista dalla fermata AMT

La porta della bellezza vista dalla fermata AMT

San Giorgio: la “città nuova” di Piccinato

San Giorgio è legato indissolubilmente alla storia del vicino Librino. Negli anni ’60 Luigi Piccinato aveva visto nell’odierno quartiere San Giorgio un grande potenziale. La “città nuova” che voleva costruire comprendeva aree di edilizia residenziale pubblica e cooperative edilizie, varie attrezzature pubbliche circondate da molto verde. Con il suo progetto urbanistico Piccinato voleva rompere il monocentrismo catanese, realizzando un quartiere che non fosse solo quartiere. L’architetto giapponese Tange approvò il progetto, e dagli anni ’70 fu lui ad impegnarsi per la sistemazione urbana dei due grandi quartieri.

Peccato che varie vicende e l’incapacità politica portarono ad uno stravolgimento e al mancato completamento del piano: i palazzi che dovevano essere realizzati sono stati considerati troppo alti dalle autorità aeroportuali, affermando che avrebbero ostacolato le corrette manovre degli aeromobili in partenza ed arrivo al vicino aeroporto di Fontanarossa. In questo periodo di stasi, l’area fu soggetta ad una selvaggia lottizzazione abusiva che costrinse ad una massiccia modifica del piano originario in modo da inglobare questo nuovo tessuto urbano autocostruito. Il quartiere è privo di molti servizi e presenta poche aree di aggregazione sociale, piazzette e bambinopoli.

A Zza Lisa di Catania: storia di una donna

A Zza Lisa (Zia Lisa) fa parte della sesta circoscrizione del Comune di Catania. Il nome di codesto quartiere deriverebbe da una leggendaria donna molto bella, moglie del gestore di un fondaco (locanda di infima estrazione) di cui una volta era ricco il quartiere per accogliere i carrettieri che venivano dalle campagne. Secondo alcuni studiosi, invece, il nome è originario dal termine greco Theia Elysia, cioè Divini Elisi, per definire la bellezza della zona, porta di bellissime campagne. La Zia Lisa, come il quartiere San Giorgio, presenta pochissime aree di aggregazione sociale e piazzette.

Zia Lisa: quartiere catanese. Fonte foto: Live Sicilia Catania

Zia Lisa: quartiere catanese. Fonte foto: Live Sicilia Catania

San Giuseppe La Rena a Catania: un quartiere in via di sviluppo

San Giuseppe La Rena insieme al quartiere limitrofo di Santa Maria Goretti fanno parte di un complesso che include anche l’aeroporto internazionale Fontanarossa. Quest’ultimo nel 2017 è stato classificato come il sesto aeroporto d’Italia per traffico passeggeri, il primo del Mezzogiorno e il secondo per traffico nazionale. Un importante traguardo per la città di Catania. Negli ultimi anni, pertanto, all’interno del quartiere sono sorti alberghi di lusso, che stanno trasformando San Giuseppe La Rena in un importante luogo dove turisti e abitanti si incontrano.

Info utili

Cosa vedere?

  • Porta della Bellezza, la più grande scultura in terracotta del mondo nel quartiere Librino realizzata da artisti e poeti con la collaborazione di nove scuole elementari e medie del quartiere periferico. Antonio Presti è riuscito a trasformare un muro anonimo che fa da spartitraffico tra Viale Castagnola e viale Librino in arte.
  • Aeroporto Fontanarossa: per informazioni su voli, arrivi e su compagnie aeree contattate il numero 095 723 9111 oppure visitate il sito web dell’aeroporto.

Volete aggiungere qualcosa a questo articolo? Le vostre esperienze, i suggerimenti e le foto sono tutti contenuti preziosi che arricchiscono il sito e fanno conoscere le bellezze di Catania in Italia e nel mondo.

Valentina Friscia

Autore: Valentina Friscia

Chi sono io? Un’amante della vita, della lettura, degli animali e della propria città. La versatilità è una delle mie virtù, così come l’enorme pazienza nei confronti del genere umano. L’amore per i libri e per la scrittura mi ha permesso di accedere ad un mondo fino a poco tempo fa sconosciuto: l’arte del giornalismo con tutte le sue sfaccettature.

La Sesta Circoscrizione: “S. Giorgio – Librino – S. Giuseppe la Rena – Zia Lisa” ultima modifica: 2018-07-06T11:20:11+02:00 da Valentina Friscia

Commenti

To Top