STORIE

La catanese Giusy Agnello: una vita spesa per la Polizia

Agnello1

La Dott.ssa Pinuccia Albertina Agnello, detta Giusy, cinquantenne catanese, è stata scelta negli anni per ricoprire ruoli di grande importanza per la sua competenza e doti. Il 5 giugno scorso è stata nominata comandante  del Compartimento Polizia Stradale per la Sardegna, ed è la prima donna a ricoprire questa carica. Nel corso della sua carriera ha rivestito diversi ruoli e vissute numerose esperienze lavorative in Sicilia, Italia e anche all’eatero. Nel 2012 ha ricevuto il Premio Donna Siciliana.

La catanese Giusy Agnello è stata nominata comandante  del Compartimento Polizia Stradale per la Sardegna,ed è la prima donna a ricoprire questa carica.

Gli incarichi

Giusy Agnello è nata a Scordia, in provincia di Catania, nel 1962; è sposata con un ispettore di Polizia in servizio nella questura di Cagliari ed è madre di una bambina. Si è laureata in Scienze Politiche e in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni presso l’Università degli Studi di Catania. E’ entrata in Polizia nel 1987. Dal 1988 al 1990 è stata Funzionario Addetto presso la Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Nel 1990 è stata Reggente del Commissariato di P.S. di Palma di Montechiaro, diventandone Dirigente dal 1990 al 1992. Successivamente è entrata a far parte della DIA di Roma come Funzionario Addetto del III° Reparto Relazioni Internazionali di Roma con compiti di coordinamento di unità organiche che la portano a lavorare anche fuori dal territorio italiano. Dal 1993 al 2001 è divenuta Dirigente della Sezione Operativa D.I.A. di Agrigento.

Una vita dedicata alla Polizia

Dal 2001 al  2002, dopo aver lasciato la DIA e rientrata nei ruoli di Polizia di Stato, è stata trasferita alla Questura di Catania ricoprendo la funzione di Addetto all’Ufficio di Gabinetto con compiti di Portavoce – Capo Ufficio Stampa e Dirigente U.R.P. e Relazioni Esterne; dal 2002 al 2004 è Dirigente dell’U.P.G.S.P. Nel 2005 viene promossa Primo Dirigente, e frequenta il XXI° corso di Formazione Dirigenziale presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma e dal 2006 al 2010 riveste la qualifica di Vice Dirigente Compartimento Polizia Ferroviaria per la Calabria. Nel 2010 diviene Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Catania con funzioni di Vice Dirigente del Compartimento Polizia Stradale “Sicilia Orientale”. Nel 2014 viene nominata Vicario del Questore di Siracusa. Lo scorso 5 aprile 2018  è stata promossa a Dirigente Superiore della Polizia di Stato.

Agnello Giusy

Tanti sono stati gli incarichi di prestigio ricoperti dalla dott.ssa Giusy Agnello, sensibile anche alle tematiche legate al femminicidio.

Giusy Agnello: madre e moglie

La Dott.ssa Agnello si è distinta per professionalità e per una spiccata sensibilità ed umanità, avendo patrocinato, a numerosi incontri in occasione di giornate in difesa della donna e contro il femminicidio insieme a numerose associazioni anti violenza. Nel suo ruolo istituzionale, in qualità di rappresentante del Questore con delega ai rapporti con le organizzazioni sindacali della Polizia di Stato, Agnello ha contribuito a creare un clima di collaborazione che ha portato a una piena funzionalità degli uffici di polizia. Giusy è anche una madre, il che, la rende particolarmente sensibile al tema del rapporto tra i giovani e l’alcol in particolare sulla strada.

Giusy Agnello in Sardegna

L’Agnello, in Sardegna va a sostituire  il comandante uscente,  il vice questore Giuseppe Gargiulo, andato in pensione. “Sto rilevando una eredità importante – ha detto Giusy Agnello -, venire in Sardegna è stata una mia scelta professionale e familiare. Qui in Sardegna non ci sono autostrade, la situazione viaria è fatta spesso di strade di difficile percorribilità e accesso. Però la Polstrada non è solo sulle strade, si occupa anche di altri compiti istituzionali”.

L’organico, nella caserma Carlo Alberto di Cagliari , è composto da 321 effettivi suddivisi in quattro sezioni (che coincidono con le province di Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano) e 12 distaccamenti.

Vedi anche: https://catania.italiani.it/manuela-cavallaro-ricercatrice-dei-laboratori-nazionali-del-sud-dellinfn/

Sabrina Port

Autore: Sabrina Port

Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, con il sogno del giornalismo, scrive da alcuni anni su testate locali, cercando di valorizzare quanto di più bello c’è nella nostra Sicilia e a Catania.

La catanese Giusy Agnello: una vita spesa per la Polizia ultima modifica: 2018-06-14T09:39:46+00:00 da Sabrina Port

Commenti

To Top