LO SAPEVI CHE

I turisti chiamano-Catania risponde. E’ arrivato il momento

Catania Tourist

I turisti che si recano a Catania ogni anno sono sempre più numerosi. Il capoluogo etneo sta diventando il principale punto di riferimento in Sicilia per chi ricerca una vacanza in cui poter spaziare tra mare, montagna, arte, cultura e ottimo cibo.

La sua consacrazione è recentemente arrivata anche da un famoso portale web di viaggi che nella  classifica con le migliori destinazioni del 2018 ha conferito a Catania, unica meta italiana presente in classifica, un meritatissimo quinto posto.

La ForwardKeys, società leader nello studio dei flussi turistici, ha analizzato per il Corriere della Sera più di 17 milioni di prenotazioni effettuate attraverso le piattaforme utilizzate dalle compagnie di viaggio. E’ emerso che il trend dell’afflusso verso l’Italia è in costante crescita. Ma la sorpresa è che in vetta alle mete più gettonate ci sono due siciliane: Catania, che segna +9,6% nelle prenotazioni e Palermo con +8%.
Australiani, statunitensi e nipponici sono i turisti extra-europei più interessati, a visitare Catania nonchè quelli che, tendenzialmente, spendono di più.

D’altra parte, nel 2017 l’aeroporto di Fontanarossa ha raggiunto lo storico record dei 9 milioni di passeggeri annui, chiaro segno che i turisti apprezzano sempre più questa città.

Aeroporto Fontanarossa di Catania

L’aeroporto di Catania Fontanarossa nel 2017 è il primo aeroporto della Sicilia e del Mezzogiorno per numero di passeggeri annui

Catanesi e turisti: due realtà a confronto

Catania per sua vocazione è una città metropolitana in espansione, proiettata verso l’esterno, pronta ad affermarsi tra le big e a fare la differenza nel panorama meridionale. Sempre più numerose le strutture alberghiere presenti sul territorio. Dagli hotels, ai B&B, alle case in alloggio, ognuno può trovare la sistemazione più consona alle proprie esigenze. Anche il servizio dei trasporti si sta adattando al desiderio di modernità che anima Catania.

Proprio in virtù di questa funzione che sta assumendo è fondamentale il ruolo dei catanesi.
Non ci si può aspettare che i cambiamenti vengano (solo) dall’alto e che le responsabilità (nel bene e nel male) siano solo delle istituzioni.
La promozione e valorizzazione del territorio cominciano dall’impegno del singolo cittadino.

Purtroppo, nonostante l’incremento del giro d’affari degli ultimi anni dovuto alla presenza degli stranieri, spesso si dimentica di trattarli nel modo giusto.
Trovandovi in giro per l’Italia vi sarà certamente capitato di assistere ad alcune scene imbarazzanti. Il tassista che modifica il tassametro per gonfiare il costo della corsa. Il commerciante che “ritocca” i prezzi per i turisti o non emette lo scontrino fiscale.
L’atteggiamento da furbastri tipico di noi italiani ci ha a lungo penalizzati. Spesso la bellezza del nostro Paese non basta a compensare la sensazione, per chi viene da fuori, di essere stati raggirati.

In alcune capitali europee, come per Parigi, sono stati presi dei provvedimenti al fine di dare dei consigli utili per accogliere al meglio i visitatori. La Camera di Commercio e il Comitato regionale del turismo si sono mobilitate per la creazione di un kit che insegni ai professionisti del turismo a essere “un po’ più simpatici” con i turisti. In questo kit, disponibile in formato cartaceo e on line, sono presenti numerosi suggerimenti e delle frasi standard.

Sicuramente i catanesi non hanno bisogno di un kit simpatia, ma è bene ricordarsi che l’ospitalità e la cortesia devono essere una regola, non un’eccezione.

Duomo di Catania con davanti i turisti

Turisti a Piazza del Duomo. Foto di Valentina Friscia

Casa dolce casa anche in vacanza

Talvolta le richieste di un turista possono essere una seccatura, è vero. Altre volte ci indigniamo perchè non si comportano in modo consono. Ma se ami Catania e vuoi veder fiorire questa città è necessario sensibilizzare i visitatori e usare delle accortezze nei loro confronti.
I turisti sono i nostri migliori ambasciatori, le “recensioni viventi” dei servizi che il territorio offre.
Non conta solo ciò che un posto mette a disposizione in termini di servizi. La differenza la fa il modo in cui ci rapportiamo con i nostri ospiti.
Chi lavora negli alberghi o nei ristoranti a contatto con gli stranieri è necessario che comunichi con loro, quindi che sappia parlare in inglese. Questo li metterà a proprio agio.
Un’altra cosa che premia è la sincerità. Episodi spiacevoli, come gli scippi, possono verificarsi ovunque, ma avvertirli, dare dei consigli su come tutelarsi e ovviare ad alcune problematiche rassicura il turista.

Noi crediamo nelle potenzialità di questa bellissima città e sosteniamo tutti i catanesi che si impegnano a renderla un posto migliore per se stessi e per chi decide di venire a visitarla.
Si sa che “casa” è dove si trova il cuore.  E se riusciamo a far sentire a casa chi viene in vacanza a Catania ne conserverà per sempre un buon ricordo e di sicuro ritornerà.

Grazie ad Annalisa Meli per la foto di copertina

Caterina Spadaro

Autore: Caterina Spadaro

Sono nata a Roma, ma mi sono innamorata di Catania, delle sua bellezza, del suo calore e della sua voglia di vivere. Credo nello spirito intraprendente dei sui abitanti e nelle potenzialità di questa bella città baciata dal sole e protetta dall’Etna

I turisti chiamano-Catania risponde. E’ arrivato il momento ultima modifica: 2018-07-05T08:51:07+00:00 da Caterina Spadaro

Commenti

To Top