LO SAPEVI CHE

Museo virtuale siciliano e i siti culturali di Catania

L'Anfiteatro romano nella "Catania vecchia", in versione notturna. Fonte foto: Artribune

Fra i siti culturali presenti nel “Sicilia Virtual Museum” non poteva mancare Catania. Il Sicilia Virtual Museumun è un progetto itinerante che consente un viaggio in 3D di oltre 20 siti patrimonio culturale della Sicilia. Bastano un paio d’occhiali con la visione in 3D per visitare il museo virtuale, presentato a Palermo dall’ex assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, recentemente scomparso.

Museo virtuale siciliano: come funziona

Visitare i luoghi più belli della Sicilia grazie ad un paio d’occhiali con la visione in 3D può essere molto utile. Sia per i turisti che vengono dal resto d’Italia e del mondo, ma sicuramente attirerà anche i più curiosi fra i siciliani.

Dalla Valle dei templi di Agrigento al teatro greco di Taormina, fino al Satiro danzante di Mazara, dove già sono state attivate delle esperienze interattive con giochi illuminotecnici, al museo Whitaker di Mozia, Palazzo D’Aumale a Terrasini, la Villa romana del Casale di Piazza Armerina, la grotta Genovese di Levanzo e l’intero parco archeologico di Sesi a Pantelleria.
La visita al Museo virtuale siciliano durerà circa 4 minuti, in cui sarà possibile decidere se visitare un singolo luogo oppure iniziare un vero tour con tanto di elenco delle mete da visitare. I video saranno accompagnati con testi in italiano e in inglese.

L'Anfiteatro nella Catania vecchia. Fonte foto: Vivict

L’Anfiteatro nella Catania vecchia. Fonte foto: Vivict

“Si tratta di un progetto che intende allineare i siti culturali siciliani agli standard europei – ha sottolineato Tusa – Oggi i siti culturali devono saper promuovere il proprio patrimonio e nello stesso tempo implementare la loro offerta di tipo esperienziale. Il Sicilia Virtual Museum è anche uno straordinario strumento di promozione – ha spiegato l’assessore – perché permette la fruizione a distanza del bene culturale, una sorta di primo assaggio che può anticipare l’esperienza diretta. Senza considerare che consentirà di attirare anche quel pubblico di giovanissimi, magari poco propensi alla tradizionale visita del museo, che troveranno nel Virtual la possibilità di accedere al contributo culturale attraverso un linguaggio a loro più familiare, quello delle immagini e della nuova tecnologia”.

Museo virtuale siciliano: ci sono anche tre siti culturali di Catania

Chi decide di recarsi al museo virtuale siciliano, potrà scoprire in 3D luoghi incantevoli di tutta la Regione: dalla Valle dei Templi di Agrigento all’area archeologica e il teatro greco di Siracusa, passando per il teatro greco di Taormina e l’Antiquarium di Himera.
Anche Catania  può essere visitata dagli utenti del museo virtuale. Infatti, è possibile “fare un salto” all’anfiteatro romano, al teatro romano e all’Odeon. Sarà possibile esplorare i luoghi da sempre i più visitati, anche “offline”.

Catania Teatro Romano

Il teatro romano di Catania (fonte: wikipedia)

L’anfiteatro romano o come lo chiamano i catanesi “Catania vecchia“, è la struttura imponente, costruita in epoca imperiale romana e facente parte del Parco archeologico greco-romano della città etnea, che si trova fra Piazza della Borsa e a pochi passi da Piazza Stesicoro.
Il teatro romano, invece, si trova fra piazza S. Francesco, via Vittorio Emanuele, via Timeo e via Teatro greco, ed ha ripreso proprio negli ultimi anni ad essere uno dei luoghi più frequentati dai turisti. Insieme all’anfiteatro e al vicino Odeon, fa parte del parco archeologico greco-romano.

Odeon Catania: alla scoperta del nome della città. Fonte: Vivict.it

Odeon Catania. Fonte: Vivict.it

A proposito dell’Odeon, la cui nascita risalirebbe al II secolo d.C., chi passa dal Teatro romano non può saltare la visita di questa struttura, che infatti si trova adiacente. All’Odeon venivano rappresentati spettacoli musicali e di danza e si tenevano le prove degli spettacoli che si tenevano proprio al teatro. Ancora oggi viene utilizzato per diversi spettacoli in estate.

Museo virtuale siciliano: dal virtuale al reale

Il museo virtuale siciliano ha quindi il pregio di proporre tour personalizzati. I visitatori che vogliono viaggiare in pochi minuti nei luoghi storici più incantevoli della Sicilia potranno farlo. Teatri, parchi archeologici, monumenti e molto altro. Magari sarà solo un piccolo assaggio in attesa del banchetto vero e proprio da “gustare” direttamente sul luogo.

Museo virtuale siciliano e i siti culturali di Catania ultima modifica: 2019-03-18T12:18:31+02:00 da Fabrizio De Angelis

Commenti

To Top