SANT'AGATA

Inno popolare dedicato a Sant’Agata: tutti i catanesi pronti ad intonarlo

Spartiti dell'inno a Sant'Agata

L’Inno popolare dedicato a Sant’Agata è risuonato tra le mura della Cattedrale giorno 4 febbraio mattina. Durante la messa dell’Aurora, tutti i catanesi hanno intonato le note suonate dall’organo centrale. E festa ha avuto inizio!

L’Inno popolare a Sant’Agata: il testo

L’inno di Sant’Agata contiene al suo interno la parte relativa al martirio e la vittoria gloriosa della Santa. Il canto risuona tra le mura della Cattedrale di Catania per tutte le feste agatine e il popolo catanese diventa un’unica voce. Ecco il testo completo:

Inneggiamo alla martire invitta rifulgente di luce divina inneggiamo alla grande eroina presso l’ara cosparsa di fior. Anelante di palpiti sacri si diffonda la gioia nel cielo ed all’ombra del mistico velo sorga l’inno festoso dei cuor
Rit.
Tu che splendi in paradiso coronata di vittoria, o sant’Agata, la gloria per noi prega di lassù.

Esultante nei duri tormenti luminosa nel carcere oscuro ella affronta con animo puro le minacce di un uomo crudel; non ascolta le vane lusinghe le promesse d’un sogno radioso vince il fuoco e del cielo armonioso l’innamora l’eterno splendor”
Rit.
Per i secoli vola il suo nome e risuona pei monti e sul mare circonfuso di sole l’altare il suo corpo conserva fedel. Su! Leviam, cittadini, l’evviva al valor centenario, possente di colei che pregava morente il Signor della vita immortal“.
E parte un lungo applauso, la Santa esce dalla Cattedrale tra il bagno di folla dei devoti che con o senza sacco, sono pronti a festeggiarla.

Santagata Inno
L’inno cantato dai devoti durante il giro esterno del fercolo- Foto di Cavaleri Fracesca

Origini dell’inno popolare

L’inno a Sant’Agata è un canto popolare, scritto da Don A. Corsaro. La musica invece è opera di Don R. Licciardello. Padre Corsaro non era avvezzo a partecipare alle funzioni solenni, ma faceva due eccezioni: la Messa crismale del giovedì santo ed il pontificale. Quest’ultimo è celebrato la mattina del 5 febbraio, nella Cattedrale della Città. Invece, il canto viene eseguito dalla corale dell’orchestra e dal coro la sera del 3 febbraio.
Si aprono così le celebrazioni. Anche il Prefatio della Messa in onore di Sant’Agata, contenuto nel messale, è stato scritto dal Corsaro.
I cittadini intonano l’inno popolare anche durante la processione e i fedeli spesso la canticchiano, forse per invocare la benedizione della Padrona di Catania, mentre tirano le funi del fercolo contenente il busto e le reliquie della Santa per le vie della città.

Spartiti musicali e tasti del piano forte con cui suonare l'inno a Sant'Agata
Spartiti musicali e tasti del piano forte con cui suonare l’inno a Sant’Agata

Gli altri componementi in onore della Santa

Nei secoli, i componimenti dedicati alla Santa sono stati notevoli. Nel 1614 Cicognoni compone “Il Martirio di S.Agata” a Bologna. Se nel settecento Catania ebbe una vita musicale molto intensa, è certamente nel novecento che l’interesse per la produzione musicale agatina lascia il campo a manifestazioni di maggior coinvolgimento come i canti e gli inni.
Tra i maggiori musicisti catanesi che hanno composto opere su testi agatini spicca Alfredo Sangiorgi. E’ sua la cantata, per voci miste e complesso strumentale su testo di don Mario Amendola: “A S. Agata“.
Molti però non sanno che in passato, i seminaristi catanesi erano soliti gettare sulla processione che passava sotto le finestre del seminario dei bigliettino: su ciascuno erano scritti inni, poesie e preghiere da loro composti in onore della Patrona.
Sono anche questi piccoli gesti che dimostrano l’infinito amore dei catanesi per Sant’Agata.

Cavaleri Francesca

Autore: Cavaleri Francesca

Laureata in economia aziendale con specializzazione in direzione aziendale. Nella vita proprietaria di un’agenzia immobiliare. Catanese dalla nascita e innamorata perdutamente della propria città. Ama la lettura, gli animali e la verità!
Inno popolare dedicato a Sant’Agata: tutti i catanesi pronti ad intonarlo ultima modifica: 2020-02-05T11:46:25+01:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

To Top