itCatania - Alluvioni a Catania, cosa successe nel 1951?

itCatania

LO SAPEVI CHE

Alluvioni a Catania, cosa successe nel 1951?

Alluvione a Catania. Foto di: Roberto Viglianisi

Negli ultimi anni la città di Catania è stata protagonista di forti alluvioni che periodicamente hanno messo a repentaglio la vita dei cittadini creando ingenti danni a strutture e attività commerciali. L’alluvione che si è abbattuto nella scorsa settimana ha messo in luce problematiche che si protraevano da ormai troppo tempo e che i catanesi sono stanchi di affrontare. L’amministrazione locale, i tombini intasati dalla cenere vulcanica, l’emergenza rifiuti e le carenze strutturali di molti palazzi sono solo parte dei difficili problemi che città di Catania si trova a fronteggiare.

Le alluvioni a Catania hanno da sempre recato numerosi danni. Basti pensare che la stessa via principale di Catania, via Etnea, progettata da un punto di vista prospettico a nord con l’Etna sullo sfondo, a livello tecnico ha sempre rappresentato un grave problema nei giorni di forte pioggia. Si viene a creare, infatti, una specie di fiume artificiale dove le acque convergono verso il mare.

alluvione a Catania
L’alluvione che si abbattè su Catania nel 1951.

Pochi anni dopo la realizzazione della principale via, il senato catanese dovette affrontare i primi problemi del convoglio delle acque piovane. Se anticamente le acque delle province erano trattenute dal bosco della Barriera del Bosco, oggi il centro storico si fa carico della pioggia proveniente anche dalle zone etnee.

Già nel 1951 la città fu messa in ginocchio

Il 1951 sarà ricordato dai catanesi come l’anno più terribile per Catania. A partire da settembre la città etnea fu bombardata da persistente pioggia che rese saturi i terreni. La notte del 15 ottobre la situazione precipitò e si abbatté su Catania un intenso nubifragio e una tromba d’aria che devastò la Piana di Catania e l’intera città. Dal 15 sino al 18 ottobre caddero circa 500mm di acqua (a quei tempi il massimo di pioggia che era caduta era stata di 250mm). Il Simeto esondò, allagando tutti i terreni fino ad arrivare ai confini con Catania.

Molte furono le abitazioni danneggiate dal forte vento. Il disastro peggiore riguardò un edificio all’angolo tra via Libertà (oggi viale Vittorio Veneto) e via Giacomo Leopardi. Un’ intera ala della palazzina collassò. Quel devastante alluvione causò la morte di 19 persone nel catanese e, inoltre, 2 persone annegarono nelle acque del Porto di Catania. Tantissime furono le famiglie sfollate. A quei tempi Catania era sotto la sindacatura di Gallo Poggi, il quale si trovò a fronteggiare l’emergenza abitativa per chi era rimasto senza casa. Inizialmente accolti al Palazzo degli Elefanti, sarà inaugurato il Villaggio Santa Maria Goretti con circa 25 appartamenti da destinare agli sfollati. Con gli anni il villaggio si popolò sempre più, ma la collocazione in un’area agricola in depressione causa tutt’oggi gravi allagamenti.

alluvione a Catania
Alcune immagini apparse sui social dell’alluvione a Catania in questi giorni.

Alluvioni a Catania: tanti problemi da risolvere, molta solidarietà

Quello che si è abbattuto su Catania negli ultimi giorni non è stato un semplice temporale. Un’alluvione del genere avrebbe messo in ginocchio qualunque città. Le immagini e i video che sono circolati sui social hanno messo in evidenza quanto Catania e i catanesi non siano preparati ad affrontare un problema di questa entità. I continui interventi della Polizia, della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco con i mezzi anfibi hanno evitato il disastro totale, ma tre persone sono decedute. Gli aiuti sono arrivati anche dalla gente comune che, vedendo persone in forte pericolo, hanno rischiato la propria vita per salvarle.

Tantissimi i messaggi di solidarietà provenienti da ogni parte del mondo. Anche Luca Parmitano, astronauta catanese, ha manifestato tutto il suo sostegno alla città di Catania con un augurio di rinascita su Twitter. Anche Palermo, acerrima avversaria nel gioco del calcio, ci è stata vicina con tantissimi messaggi di conforto e solidarietà. Dopo tutto Catania è abituata a riprendersi sempre e comunque: Melior de Cinere Surgo.

Crediti immagine copertina: Roberto Viglianisi

Alluvioni a Catania, cosa successe nel 1951? ultima modifica: 2021-11-08T10:18:04+01:00 da Valentina Friscia

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x