itCatania

EDIFICI STORICI VICOLI

Palazzo Stidda: suggestiva dimora del centro storico catanese

Palazzo Stidda è uno dei palazzi più particolari di Catania

Palazzo Stidda, o Palazzo Stella si trova tra piazza Duomo, piazza Mazzini, la storica Pescheria e Castello Ursino, tra le vie Garibaldi e Vittorio Emanuele, esattamente ad angolo Via Auteri e nel suggestivo e caratteristico Vicolo della Lanterna, scorcio sconosciuto a molti catanesi. Il palazzo è nato come residenza del barone Stella, famiglia di origine palermitana arrivata a Catania intorno al 1800, ha avuto molti inquilini e diverse funzioni. Oggi è un B&B gestito dallo scultore catanese Giovanni Girbino e dalla sua compagna Patricia, artista francese.

Palazzo Stidda: la storia

Il Palazzo si trova in uno dei quartieri più antichi di Catania, dove un tempo si trovava la Giudecca, ovvero il quartiere ebraico, a ridosso delle mura della città, nella periferia a ovest e a sud della città in pieno medioevo. 

Palazzo Stidda si data tra il XVIII ed il XIX secolo. E’ uno tra i luoghi più segreti della città, che non ha nulla da invidiare ai caratteristici palazzi che adornano città come Taormina o Ortigia.

Si pensa che sia stato realizzato in due periodi diversi: il pian terreno e primo paino a fine 1700, il piano superiore nell’800. Piano piano le parti sono state assemblate e armonizzate. Come detto precedentemente, fu la dimora della nobile famiglia palermitana dei Stella. Successivamente conobbe altri inquilini. L’edificio colpisce per la sua particolarissima struttura, piuttosto unica nel suo genere sia nel prospetto frontale che in quello laterale che sembra richiamare la forma di una nave. Gli attuali proprietari valorizzano la straordinaria architettura soprattutto la sera, con un’appropriata illuminazione artistica.

Il caratteristico Palazzo Stidda, edificio unico e particolare nel cuore del centro storico catanese.
Il caratteristico Palazzo Stidda, edificio unico e particolare nel cuore del centro storico catanese. Foto di S. Portale

Da Palazzo Stella a Palazzo Stidda

Giovanni e Patricia sono gli artisti che hanno trasformato la denominazione di “Palazzo Stella” in ‘’Palazzu Stidda’’, concentrandosi sul dialetto, molto più pregnante e caratteristico per qualla struttura. La dimora è divenuta una struttura ricettivo alberghiera come è capitato al vicino Palazzo Asmundo di Gisira.
Al piano terra c’erano un tempo gli Atelier degli artisti, dove sono nati alcuni dei pezzi di arredamento e le decorazioni che arricchiscono oggi il Palazzu Stidda, un vero e proprio regno dell’eco-design.

Palazzo Stidda  colpisce per la sua forma, valorizzata ad hoc da verde e da illuminazione artistica realizzata dai proprietari attuali che lo hanno trasformato in B&B
Palazzo Stidda colpisce per la sua forma, valorizzata ad hoc da verde e da illuminazione artistica realizzata dai proprietari attuali che lo hanno trasformato in B&B. Foto di S. Portale


Il Palazzo è composto da quattro appartamenti, ciascuno dei quali ha servizi privati, inoltre le stanze hanno anche denominazione particolari: Amuri (40 mq), Incanto (60 mq), Odissea (60 mq), Ammiraglia (140 mq) ed offre ai suoi ospiti balconi e terrazze in cui poter respirare i profumi di gelsomino e zagara, tipici della nostra Sicilia.

I nuovi proprietari di Palazo Stidda

Il palazzo, acquistato e recuperato nel 2001, si presentava come stabile degradato e abbandonato.
Giovanni e Patricia, i “Maestri” del Palazzo, hanno creato i diversi appartamenti come luoghi in cui non trapelano orientamenti architettonici o stilistici, ma solo l’inventiva e la coesione tra la natura dei materiali ed il valore estetico-funzionale di arredi, mobili e suppellettili che animano la residenza. La spiaggia, i doni del quartiere e gli oggetti di famiglia, sono le fonti delle materie prime utilizzate e assemblate a nuova vita; e su tutto, un tono delicato che si stende insieme alla luminosità delle stanze ed alla sicilianità che scorre ovunque.

Nel 2010, Giovanni ha ricevuto il premio di Cittadino Esemplare ed è stato premiato da Compro siciliano insieme ad altri giovani imprenditori della città, anche per la scelta di restare e investire a Catania. Ha anche subito un’aggressione.

La caratteristica forma di Palazzo Stidda a forma di nave, abbellita da piante e luci.
La caratteristica forma di Palazzo Stidda a forma di nave, abbellita da piante e luci. Foto di S. Portale

Esso è divenuto anche set cinematografico per alcune scene della fiction tv Squadra antimafia. E’ stata la casa della famiglia dell’attore catanese Ciccino Sineri. Il figlio Gianni ci racconta di aver abitato con la famiglia al primo piano e di aver condiviso il palazzo con la zia materna. La zona era ricca di teatri, come quello di via Belfiore. Inoltre, nel pian terreno, nella parte laterale c’era una bottega di dolciumi che soddisfaceva la golosità dei numerosi scolari che frequentavano la scuola elementare Nazario Sauro. Caratteristica anche l’edicola votiva del Crocifisso, che si trova nel corpo laterale, sempre al pian terreno.

Il caratteristico vicolo della Lanterna costeggia la via dove si trova Palazzo Stidda
Il caratteristico vicolo della Lanterna costeggia la via dove si trova Palazzo Stidda. Foto di S. Portale

Il Vico della Lanterna

Si tratta di uno scorcio romantico di Catania, un angolo stupendo della nostra città. Inizialmente si chiamava Vicolo Longo, a fine anni Cinquanta. Probabilmente la denominazione di Vicolo della Lanterna fa riferimento alla presenza di una lanterna che indicava ai pescatori la presenza di scogli. Ricordiamo che storicamente quest’area apparteneva alla Marina e che c’era la presenza del mare. Secondo altre testimonianze, in fondo al Vico della Lanterna si trova una piccola abitazione che pare risalga al periodo ebraico catanese. All’interno di questa abitazione si trova un pozzo che testimonia l’abbondanza di acqua nella zona, usato dagli artigiani per tingere i tessuti. Essi venivano rivenduti nel vicino porto. Il proprietario ha  abbellito la strada con un albero rampicante, divenuto caratteristico, fiori come gelsomini, e altre piante.
Un altro caratteristico angolo della nostra città che vale la pena conoscere e valorizzare al meglio.

Palazzo Stidda: suggestiva dimora del centro storico catanese ultima modifica: 2021-09-28T19:06:00+02:00 da SABRINA PORTALE

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x