CONSIGLI UTILI

Mamme a Catania: arriva la Doula, che vi aiuterà nella vostra gravidanza!

mamme a Catania e blessing way

Un esempio di Blessing Way per le mamme a Catania

Oggi con it.Catania entriamo nel mondo delle mamme a Catania, cercando di spiegare loro chi è la doula e quale meravigliosa esperienza potrebbe far vivere alle donne in dolce attesa.

Catania è un luogo dalle mille sfumature e dalle mille presenze. Anime che abitano la città e qui portano e riportano la loro esperienza, professione e credenza. Quando ti affacci sulla realtà vastissima che racchiude le mamme a Catania, trovi subito ad accoglierti parole come ospedale, ambulatorio, centro allattamento, baby shower, seno, travaglio, dolori, etc. Poi, però, ci imbattiamo, quasi per caso nella parola “doula”. Per chi non è mai stata incinta, come me, ma che ne ha avute tante di amiche e parenti incinte questa parola risulta davvero insolita, nuova. Poi chiedi in giro e anche le mamme e le neo-mamme difficilmente sanno di cosa stiamo parlando. E allora decidiamo di far noi un po’ di chiarezza.

La doula e il suo compito nei confronti della mamma 

<<Il termine doula deriva dal greco e vuol dire “schiava” o “serva”, ma in un’accezione più ampia significa anche “la più fedele per la madre”.>> Ci spiega Adriana Strano, una doula che accompagna le mamme a Catania, anche lei mamma per ben tre volte. Con lei c’è anche la doula Simona Barone: insieme ci coinvolgono nel loro mondo, semplicemente con le loro voci dolci e i loro gesti lenti. La doula è nello specifico una figura professionale, non sanitaria, ma appositamente formata per fornire sostegno emotivo ed accudimento pratico alla donna durante la gravidanza, il travaglio, il parto, e il post-parto. Il suo compito è quello di migliorare l’esperienza di maternità, e oggi si può dire a gran voce anche di paternità. Il suo obiettivo è rendere tutti protagonisti delle proprie scelte.

La figura viene regolamentata in Italia solo nel 2013 (ma non possiede un ordinamento giuridico), eppure la sua presenza è sicuramente antecedente. Questa figura può certamente ricordare quelle più antiche della levatrice e della balia, anche se con la doula si fa un passo in avanti.

Le mamme a Catania e le doule

Simona Barone, una doula che accompagna le mamme a Catania. Qui durante un Blessing Way durante la sua stessa gravidanza.

Come soppiantare una tradizione antica, dove la mamma decideva poco

<<Anche nel recente passato le donne, soprattutto le primipare del sud, subivano le interferenze dominanti delle madri o delle suocere. – Ci spiega Adriana Strano – Le quali pretendevano di imporre le loro decisioni, perché erano state madri prima di loro.>> La doula, invece, cerca di ridare alla madre, e anche al padre, quell’autonomia genitoriale che di fatto rende ogni esperienza di gravidanza diversa. Come diverso sarà l’approccio della doula verso una mamma, rispetto ad un’altra.

Le doule nella città non sono poche, spesso si trovano col passaparola, oppure sono gli stessi specialisti sanitari e del settore che consigliano alle mamme a Catania di affidarsi ad una figura del genere. <<Certo, ancora veniamo viste con diffidenza, perché noi non siamo figure sanitarie, né ci vogliamo sostituire ad esse per nessun motivo. Riconosco, però, che in città le cose stanno cambiano da qualche anno a questa parte: c’è finalmente più attenzione per le mamme e per il periodo difficile che spesso può essere la gravidanza.>>

Come si può diventare una doula?

<< Io ho fatto un corso teorico-pratico per 9 weekend, uno al mese, presso l’Associazione Professionale Mondo Doula.>> Simona e Adriana ci dicono, però, che doule si diventa poco a poco.  Man mano che cresci, impari anche tu cose sempre diverse e ogni mamma ti lascia qualcosa di nuovo, da portare con te nella prossima esperienza. <<Bisogna avere un’innata predisposizione a prendersi cura dell’altro, la mamma si deve coccolare, starle accanto nei momenti di necessità o bisogno. Magari ha la necessità di essere aiutata a fare una doccia, oppure deve essere accompagnata dal medico o a fare qualche accertamento. Forse ha solo bisogno di una semplice presenza in casa, perché proprio la solitudine durante la gravidanza o il puerperio  si deve evitare.>>

Queste due doule ci fanno capire come la loro esistenza nel mondo odierno sia importante, le famiglie cambiano, si allargano o si rimpiccioliscono e Catania non fa eccezione. Con la doula la mamma si apre come non farebbe con un parente. Racconta le sue paure, oppure quelle che sembrano ‘sciocchezze’, ma che possono divenire prima paure, e poi  grandi paure.
<<Una volta una mamma mi ha detto: a te posso dire quello che in famiglia non posso, perché tu non mi giudichi!>> Ci dice Adriana stringendosi nelle spalle.

Voi come vedete il contesto odierno per le mamme a Catania?

<<Le mamme a Catania sono fortunate, a livello ospedaliero il supporto c’è. Diciamo che fino a qualche anno fa consisteva principalmente nell’aiuto medico; ogni tanto si vedeva qualche struttura sanitaria o convenzionata che organizzava corsi pre-parto standard. Oggi ci sono anche consultori, associazioni private e convenzionate che stanno lavorando per ampliare la gamma dei servizi e fornire un supporto più personalizzato. Noi ci auguriamo che possano estendersi a tutto il territorio e non solo nelle zone, diciamo così, d’élite.>> ci dice Simona, mentre Adriana si sofferma sulle collaborazioni che le doule hanno con il territorio <<Noi collaboriamo con diverse figure di riferimento della città ( come le ostetriche, gli psicoterapeuti, gli insegnanti di yoga, etc.), per creare una rete di professionisti che supporti le donne in tutti gli aspetti della gravidanza. Noi ricerchiamo davvero il benessere della mamma a 360°.>>

Inoltre, ci sono molti posti a Catania che vedono le mamme protagoniste: piscine, palestre, ma anche luoghi di incontro tra l’uomo e la natura, ci spiegano le nostre doule. Catania si presta benissimo a qualsiasi attività la doula vuol far svolgere alla mamma che accudisce.

Mamme a Catania e doule

Adriana Strano, doula, mentre lava i piedi ad una sua mamma. Un valido aiuto per le mamme a Catania

La doula e la forza della spiritualità per la mamma che aspetta..

C’è un ultimo aspetto che le doule amano molto trasmettere alle loro mamme, ed è quello spirituale e ritualistico. Infatti, loro accompagnano spesso la gravidanza con momenti di condivisione con altre donne. Momenti in cui magari ci si confronta, si compiono rituali simbolici che hanno come unico scopo quello di trasmettere forza e solidarietà. <<Un esempio di questa condivisione può essere un evento che si fa verso il settimo mese di gravidanza: il Blessing Way. E’ un momento che potrebbe ricordare la festa americana del baby shower, ma è molto più poetico, oserei dire.>>

E, in effetti, le doule che ci hanno voluto accompagnare in questo viaggio inaspettato all’interno del mondo delle mamme di Catania, ci raccontano di uno dei rituali che si compiono durante il Blessing Way. Le amiche e le parenti presenti durante il rito, girano, una per volta, un nastro nel polso della mamma. E ognuna di loro, al momento del giro del nastro, condivide un momento positivo con la mamma. Poi la mamma terrà fino al giorno del parto quel nastro al polso. Così ricercherà nei momenti positivi, che le persone che l’amano hanno voluto cingere a lei, la forza per il travaglio. Sono, comunque, tante le cose che si fanno durante il percorso con una doula.

Perché si sceglie di diventare doula o di farsi assistere da una doula?

<<Io ho scelto di diventare Doula  quando sono diventata mamma per la prima volta, per aiutare le mamme a non provare quel senso di solitudine e inesperienza. Quei giorni in cui sei in balìa degli altri (medici, paramedici, ma soprattutto parenti). >> Ci dice quasi tremante Adriana e continua Simona << Non si capisce, a volte, perché in un momento di felicità spesso si piange amaramente. Noi siamo lì anche per momenti del genere, per dare alla mamma una luce. >>

La lezione che ci consegnano queste due doule, queste due donne, è che ogni mamma dando alla luce un figlio, nasce nuovamente.  Il divenir madre è una cosa unica e meravigliosa, e ogni madre dovrebbe viverla così. Le mamme di Catania hanno una città che sta aprendo sempre di più gli occhi su di loro con nuove figure, esperienze, anime e sfumature…Le doule (sempre coadiuvate da una giusta equipe medica) possono fornire un valido aiuto.

La gravidanza è un processo che invita a cedere alla forza invisibile che si nasconde nella vita.

J.F.

Manuela de Quarto

Autore: Manuela de Quarto

Sono nata a Catania, in Sicilia. Ho scoperto che amavo leggere quasi subito. Leggevo di tutto, rubavo i libri alle mie sorelle più grandi o li prendevo in prestito da parenti e amici. Leggevo libri e mangiavo limoni, entrambe le cose mi stavano portando dritto alla morte, sarà il destino delle grandi passioni!
E poi un giorno, avrò avuto circa dieci anni, ho scritto la mia prima storia: da lì non ho più smesso, né di scrivere né, ovviamente, di leggere e mangiare limoni.

Mamme a Catania: arriva la Doula, che vi aiuterà nella vostra gravidanza! ultima modifica: 2019-02-27T09:29:41+02:00 da Manuela de Quarto

Commenti

To Top