NOI CATANESI

Le Aristogatte ONLUS: volontariato catanese a tutela dei gatti

Gattini

Le Aristogatte

Le Aristogatte Onlus è un’associazione di volontariato animalista per il recupero, la riabilitazione e l’adozione dei gatti randagi. Opera sul territorio catanese e nasce con l’intento di aiutare gli amici felini. Con fatica, amore e con un alto senso di responsabilità si occupa di sfamare, curare e sterilizzare le colonie presenti a Catania. I volontari non hanno alcuna forma di finanziamento se non qualche piccolo e sporadico aiuto da privati. Il loro lavoro è immenso. itCatania ha incontrato Vera Russo, fondatrice e presidentessa di Le Aristogatte.

Le Aristogatte: impegno e passione

Più che un’intervista un fluire di parole. Una conversazione sincera, intrisa di sensibilità e di umanità. Parole salienti, una chiacchierata densa di progetti, di azioni concrete e di impegno quotidiano profuso dall’associazione. Una realtà straordinaria che si colloca tra le pagine della nostra città e che la racconta. Una pietra preziosa tra le storie catanesi.

«La legge prevede che il gatto sia un bene dello Stato. Nella condizione di randagio, inoltre, il gatto è proprietà del Comune. In assenza di fondi pubblici intervengono le associazioni di volontariato che si prendono cura dei gatti nel territorio. Le Aristogatte, pertanto, si sostituiscono alle carenze da parte delle istituzioni.» Così inizia la conversazione con la presidentessa Vera Russo.

Le Aristogatte Onlus

I gatti ospiti dell’associazione Le Aristogatte Onlus

«Non abbiamo nessuna convezione, nessun sostegno e ironia della sorte nessun posto. Siamo ospiti in una struttura. Una struttura che abbiamo cercato di ripulire, di sistemare e di adattare ai bisogni dei nostri gatti. Sono anni che chiediamo l’assegnazione di un posto appropriato e nella condizione odierna sappiamo benissimo che potremmo essere buttati fuori da un momento all’altro. Siamo ospiti, ma ospiti indesiderati. – prosegue Vera Russo – Noi forniamo un servizio, ci sostituiamo oltre che alle istituzioni anche agli impiegati. All’enorme lavoro fatto con i gatti, sbrighiamo anche tutto l’iter burocratico. Ci siamo dovuti specializzare in tutto. Ogni volontario, in questo modo, diventa infermiere, impiegato e anche mamma e papà per i cuccioli.»

Dal 2012: recupero, riabilitazione e adozione

Vera spiega cosa muove l’associazione e la sua voce è un tripudio di emozioni, di impeti e nobili scopi. «Quello che ci muove è l’amore per i gatti. Tutto quello che facciamo è per loro. Il recupero, la riabilitazione e l’adozione sono passaggi fondamentali per garantire il benessere del felino. Non è facile e a volte ci domandiamo se ce la faremo a resistere. Andiamo avanti solo per loro. Non conosciamo vacanze, ferie e giorni di riposo. Ci alterniamo, facciamo i turni e dedichiamo tutto il nostro tempo a questo progetto. Possiamo accogliere 60 gatti, ma arriviamo a numeri che superano i 200, soprattutto in estate. Non di rado troviamo scatole piene di cuccioli proprio davanti il portone della struttura

Protocolli sanitari di ingresso, adozioni e vanti catanesi

«Per noi l’igiene è una cosa importantissima. Abbiamo un protocollo sanitario per gli ingressi stabilito dal nostro veterinario. Ogni nuovo gatto è visitato, seguito e curato. Non mettiamo nella condizione di adottare un gatto senza le opportune visite, cure e vaccini. Ogni giorno riceviamo molti messaggi, parecchie richieste di aiuto e purtroppo non possiamo accontentare tutti. Non abbiamo mezzi, non abbiamo spazio e purtroppo non abbiamo fondi sufficienti. A volte ci etichettano come persone cattive, ma i “no” che siamo costretti a dire ci spezzano il cuore. Il lavoro che svolgiamo è enorme

Le Aristogatte Onlus

L’obiettivo dell’associazione è la lotta al randagismo felino, la salvaguardia dei gatti in libertà e il recupero di coloro in difficoltà. Sensibilizzazione ai privati e alle Istituzioni, riconoscimento e supporto delle e alle colonie feline, sterilizzazione e reimmissione di randagi e adozione

«Per quanto riguarda la città di Catania non posso che darle il merito di avere un soccorso veterinario e un ufficio che si occupa della tutela dei diritti degli animali. In provincia, ad esempio, non esiste. Bisogna appoggiarsi a uffici preesistenti. A Catania, inoltre, è possibile accedere ai piani per le sterilizzazioni e far riconoscere (tramite un modulo firmato e timbrato da un’associazione) una colonia felina. Alle nostre attività affianchiamo anche quella di educare il cittadino al rispetto degli animali. Abbiamo tenuto delle conferenze, degli eventi e dei percorsi scolastici. Spesso il cittadino non sa che per legge il vigile è tenuto a rispondere alle richieste di aiuto. Si lascia scoraggiare per un rifiuto, ma è un suo diritto insistere e un dovere da parte del vigile quello di agire

Per aiutare i volontari tramite donazioni, farmaci e cibo:

Pagina Facebook 

– Bonifico Bancario: IT25O0200816945000102293288 intestato ad “Associazione Le Aristogatte”;
– PayPal: learistogatte2012@gmail.com

Cristina Gatto

Autore: Cristina Gatto

Mi chiamano Chinaski e come il Perozzi di Amici miei, ho quasi dimenticato che il mio nome è Cristina. Ho una passione viscerale per il cinema e per la musica, colleziono vinili e oltre i libri leggo parecchi fumetti. Amo i gatti (nomen omen). Cos’altro aggiungere? Non pedalo perché non ho voluto la bicicletta, sono irriverente, sempre pronta alla battuta, dotata di autoironia (l’altezza l’avevano terminata) e come Luciano Bianciardi spesso mi domando “chissà se riuscirò a trovare la strada di Itaca, un giorno?”

Le Aristogatte ONLUS: volontariato catanese a tutela dei gatti ultima modifica: 2019-09-12T09:53:51+02:00 da Cristina Gatto

Commenti

To Top