itCatania - Pipi arrustuti: la ricetta dei peperoni cucinati alla catanese

itCatania

pubbliredazionale CIBO

Pipi arrustuti: la ricetta dei peperoni cucinati alla catanese

Pipi arrustuti: il piatto pronto - Foto: Cavaleri Fracesca Agata
Articolo promozionale

E’ arrivato il primo caldo a Catania e con esso anche i piatti tipici della stagione. Fra questi ci sono i pipi arrustuti, cioè i peperoni arrostiti. Un contorno, più che un piatto vero e proprio, che viene consumato in grande quantità. Nei famosi camion dei panini, o paninazzi, non possono certo mancare. Amati anche dai vegetariani, in spiaggia, o a casa sono puntuali nelle tavole dei catanesi. Una ricetta davvero molto economica, antica, semplice e gustosa. I peperoni sono degli alimenti che, se consumati crudi, contengono gran quantità di vitamina C (acido ascorbico). Inoltre, da non trascurare, sono anche importanti per l’apporto di acqua, quello di fibra alimentare e il pool di sali minerali (soprattutto potassio). Quindi ideali per il periodo estivo, anche se non sempre facilissimi da digerire.

Pipi arrustuti: peperoni in cottura- Foto: Cavaleri Francesca Agata
Pipi arrustuti: come cuocere i peperoni sulla brace – Foto Cavaleri Francesca Agata

Pipi arrustuti: gli ingredienti della ricetta

Nel periodo estivo i peperoni si trovano sia alla Fera che nei mercatini rionali. Importante è la scelta. Occorre comprare quelli può rotondi e carnosi o come si dice a Catania, caddusi. Una volta portati a casa lavarli bene sotto l’acqua corrente. Lo stesso si fa per un ciuffo si prezzemolo e del peperoncino fresco e per finire, prendere uno spicchio di aglio e mondarlo. Nei pipi arrustuti il segreto è la cottura: secondo la tradizione catanese devono essere cotti rigorosamente sulla brace. Non utilizzare la griglia, non serve. I peperoni vanno cotti fino a che non diventa scura tutta la parte esterna, come se fossero bruciati. Dopo di che, metterli in una busta del pane, chiuderla e lasciare raffreddare per circa un’oretta.

Pipi arrustuti cotti- Foto: Cavaleri Francesca Agata
Pipi arrusturi: i peperoni cotti alla catanese – Foto: Cavaleri Francesca Agata

Gli ultimi passi del piatto catanese

A questo punto bisogna togliere tutta la pelle esterna bruciata. Rimuovere la parte superiore ed eliminare tutti i semi interni. Fatto ciò si sfilettano con le mani e si adagiano in una ciotolina. Aggiungere un filo d’olio, uno spicchio d’aglio tritato e un pizzico di prezzemolo. Ed ancora, una spremuta di limone ed in fine il sale e si può mettere un po’ di peperoncino a piacere. Gli ultimi passi prevedono di mescolare il tutto e coprire per 10′ minuti circa in modo che assorbano tutti i sapori. A dire il vero per essere proprio alla catanese, è possibile cuocere insieme ai peperoni del pomodoro. In questo caso, il pomodoro va tagliato a pezzetti e non va messo nella busta del pane.
A questo punto, non resta che servirli, magari insieme ad una bella grigliata di carne.

Pipi arrustuti: la ricetta dei peperoni cucinati alla catanese ultima modifica: 2021-06-08T14:36:23+02:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x