itCatania - La leggenda di Badduzza e del suo cane

itCatania

LEGGENDE

La leggenda di Badduzza e del suo cane

Badduzza

Badduzza e il suo cane. Una coppia invincibile che rimarrà nella memoria catanese ancora per molto tempo. I suoi modi di curare e poi “ammalare” nel periodo pre-bellico alla Prima Guerra erano conosciuti in special modo da chi la guerra voleva evitarla.

Alfio Cristaldi era il vero nome di Badduzza. Lavorava come “carritteri”, ma la sua vera vocazione era quella di dedicarsi alla salute delle persone. Badduzza era un uomo molto sveglio, imparò a leggere e a scrivere senza mai essere andato a scuola, amava cimentarsi nella lettura di libri di scienze, esoterismo e medicina. Era molto carismatico e, oltre al suo lavoro di venditore ambulante, iniziò a offrire aiuto medico a chi ne avesse bisogno utilizzando i libri che aveva letto con tanta passione come strumenti di informazione. La dissenteria e le malattie infettive della pelle venivano curate da Badduzza con grande successo ospitando i suoi pazienti in un locale affittato che arredò in stile orientale.

Mastino Napoletano By Ger Dekker Is Licensed Under Cc By Sa 2.0
L’amico a quattro zampe di Badduzza era un Mastino Napoletano. Foto di: by Ger Dekker is licensed under CC BY-SA 2.0

Fuori dal locale vi era appostato il suo cane, un mastino napoletano, che controllava l’afflusso di gente che entrava e usciva. Si racconta che il suo fedele amico a quattro zampe era così pigro che, pur di non spostarsi, capitava che la ruota dei carretti finivano sopra la sua zampetta o la coda nelle manovre di parcheggio. Da qui proverrebbe il detto siciliano “si chiu’ vili do’ cani di Badduzza!

Il santone Badduzza e la chiamata alle armi durante la Prima Guerra Mondiale

Il ruolo da medico abusivo divenne indispensabile quando i giovani siciliani furono chiamati alle armi durante la Prima Guerra Mondiale. Molti uomini si affidarono a Badduzza per elaborare stratagemmi per evitare di partecipare al conflitto bellico. Il famoso santone, da abile curatore qual era, soccorse l’enorme flusso di gente che gli chiedevano aiuto. Lui gli procurava piccole pillole marroni e polverine e così riuscivano a ottenere la tanto agognata licenza. I suoi intrugli contenevano strani accostamenti: polvere pirica, calce viva, acetato di piombo, cantarite, fialette di caffeina, olio canforato, pepe in polvere e alcune specialità per eccitare il cuore. Riusciva, inoltre, a stimolare le emorroidi grazie a delle pilloline composte da pepe, cioccolata e strane droghe.

Badduzza divenne così famoso che i suoi clienti provenivano da tutta la penisola! I suoi “medicamenti” vennero venduti in Italia e tantissimi furono i soldati che ottennero congedo o licenza grazie alla sua intercessione. I numerosi casi di malattie e di concedi militari, però, insospettirono le autorità militari. Partì un’inchiesta e dopo poco (era il settembre 1916) venne arrestato. Badduzza non voleva concludere i suoi anni in prigione, così si affidò a costosi avvocati che pagò con i soldi accumulati negli anni da amato santone. La condanna finale fu lieve: patteggiò e sarà costretto a collaborare come consulente dell’esercito nell’individuazione dei falsi malati.

Fruit G88922c6e5 1280
Il primo lavoro di Badduzza fu il venditore ambulante di frutta e verdura.

Lo “sperto” Badduzza che non si smentisce mai

Ad agosto del 1917 ebbe un infarto e, in fin di vita, venne portato in fretta e furia a casa sua per morire in pace. Peccato che due giorni dopo si imbarcherà per l’Argentina insieme al suo fedele amico cane… In realtà il santone Badduzza l’infarto se l’era procurato lui stesso ingerendo i suoi particolari intrugli! Dopo il suo arrivo a Buenos Aires non si saprà più nulla né di lui e né del suo pigro cane.

Principali fonti: Tesi di dottorato Università di Catania di ANNA GAGLIANO – L’ARCIVESCOVO FRANCICA NAVA, IL CLERO DI CATANIA E LA PRIMA GUERRA MONDIALE; Nonna Abate Giuseppa; Ludum.

La leggenda di Badduzza e del suo cane ultima modifica: 2021-12-15T14:29:49+01:00 da Valentina Friscia

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x