itCatania - Ilice di Pantano, caratteristiche del Leccio che ha più di 700 anni

itCatania

ITINERARI

Ilice di Pantano, caratteristiche del Leccio che ha più di 700 anni

Grande Leccio sull'Etna. Foto di:Girasicilia - Luigi Marino

Nella contrada di Carrinu, tra Milo e Zafferana, domina da più di 700 anni il leccio più grande e antico dell’Etna. L’Ilice di Pantano, conosciuto anche col nome di Ilici du Carrinu, ha dei rami maestosi che colpiscono lo sguardo, regalando a chi si accinge a osservarlo molta curiosità e allo stesso tempo tranquillità.

Anticamente la zona dove oggi è presente il Grande Leccio era utilizzata dai carbonai per preparare i “fussuna”. I contadini invece usufruivano del luogo per coltivare la segala che gli sarebbe servita per preparare il tradizionale pane di “Irmanu”. Ancora oggi, percorrendo il sentiero per arrivare all’Ilice di Pantano, è possibile notare tracce dell’antico modo di produzione del carbone.

Caratteristiche dell’Ilice di Pantano

L’Ilice di Pantano è presente sull’Etna da più di 700 anni, è alto 25 metri con un diametro di 30 e un tronco di ben 5 metri. È facile riconoscerlo per la sua maestosità tra feltri e ginestre. Il Grande Leccio è l’ultimo esemplare di un’antica foresta di lecci che collegava il versante orientale con quello settentrionale dell’Etna. Dal suo tronco si espandono numerosi rami che sembrano alla vista “mobili” e fluttuanti. Da essi nascono delle foglie di colore verde scuro.

Girasicilia Luigi Marino 2
Ilice di Pantano sull’Etna, tra Zafferana e Milo. Foto di: “GiraSicilia” – Luigi Marino

Sentiero per visitare il Grande Leccio

Per arrivare all’Ilice di Pantano bisogna superare il comune di Zafferana Etnea e, volgendo lo sguardo a sinistra, svoltare per Caselle. Vicino alla piazza principale di Caselle si trova l’indicazione per arrivare al Grande Leccio. Seguite il percorso consigliato dalle indicazioni stradali e posteggiate vicino a una villetta con un cancello verde. Da qui dovrete proseguire a piedi. Camminate sulla destra fino ad arrivare a una mulattiera posta in salita. Essa costeggia un bosco di castagni, ricco anche di felci, ginestre e piante aromatiche. Dopo circa 600 metri sulla vostra sinistra arriverete a uno slargo: da qui dovrete percorrere un sentiero di montagna. Una volta imboccato il sentiero, l’Ilice di Pantano si trova a una distanza di poche centinaia di metri tra un fitto bosco di ginestre e felci.

Giunti nei pressi dell’Ilice di Pantano rimarrete esterrefatti dalla sua grandezza. Sarà per voi impressionante trovarvi faccia a faccia con una creatura della natura così maestosa. Vi sentirete molto piccoli e indifesi, ma il Grande Leccio è lì per proteggervi, per regalarvi un senso di tranquillità e quell’equilibrio indispensabile che deve instaurarsi tra uomo e natura.

Credits foto copertina: “GiraSicilia” – Luigi Marino

Ilice di Pantano, caratteristiche del Leccio che ha più di 700 anni ultima modifica: 2021-10-13T09:41:49+02:00 da Valentina Friscia

Commenti

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x