LO SAPEVI CHE

Fablab festeggia il terzo compleanno. Uno spazio unico di co-working a Catania,

fablab catania co-working

Fablab: tra diffidenza e creatività, colleziona successi e spegne la terza candelina

«Make your idea», realizza la tua idea. Suona come un invito il motto che rappresenta lo spirito del Fablab, spazio di co-working che sorge in via Cifali 22, nel cuore di Catania, dove mercoledì 31 maggio verrà spenta la candelina per il terzo compleanno durante una festa a base di chips and beer a cui è invitata tutta la città.

Come nasce Fablab

«Siamo partiti ufficialmente nel 2014, anche se in realtà l’idea è nata molto prima» . Racconta la fondatrice Carmen Russo, una laurea allo Ied di Roma e una grande esperienza maturata lontana dalla Sicilia. Dove è rientrata per lavorare come designer e creare Carmelari. Un marchio che tratta gioielli low cost creati con materiali alternativi grazie alla stampante 3D.

«L’idea del laboratorio condiviso la covavo da tanto tempo – continua l’imprenditrice catanese – immaginando una comunità di persone creative e con competenze in diversi settori che potessero interagire tra loro per dare vita a forme d’arte, idee e progetti di ogni tipo».

Dal 2013 il progetto Fablab ha iniziato a concretizzarsi grazie al finanziamento dell’agenzia nazionale per lo sviluppo di impresa Invitalia. Questo ha consentito di acquistare due macchinari per stampa 3D, una macchina a taglio laser, una fresa a controllo numerico, due plotter, i computer per il co-working e software di grafica e modellazione tridimensionale.

fablab catania co-working

Un gruppo di studenti in visita al Fablab

Cos’è il co-working

«Questo modo di lavorare non lo abbiamo mica inventato noi, ma nasce da una questione economica – spiega Russo.
Invece di affittare uno studio privato o diviso con pochi colleghi, che prevede costi mensili non indifferenti, ci si reca in uno spazio comune da cui sorgono diversi benefici.
Un grafico che ha bisogno di un suggerimento di elettronica o design, per esempio, può facilmente trovare qualcuno in grado di dargli un primo consiglio. Che potrebbe trasformarsi anche in un rapporto lavorativo flessibile e finalizzato alle esigenze del cliente».

I protagonisti e le creazioni

Sono tanti e tra i più disparati, infatti, i frequentatori del Fablab di Catania. Si passa da artisti che si occupano di pittura digitale a esperti di elettronica. Da studenti a professionisti. Tutti creativi che amano confrontarsi con altre persone per rendere concrete le idee vincenti.
Ne sono state realizzate parecchie in questi tre anni, due brevettate. Si tratta di Dr Jack, device salvavita utile per chi ha un’urgenza e si trova nelle condizioni di non poter parlare.
L’altra innovazione si chiama Lollipen. Una penna nata dall’unione di una bic e un chupa chups, che invece si spera di lanciare al più presto sul mercato.

«Al Nord i co-working vanno molto bene – commenta Carmen Russo – mentre qui ancora devono farsi conoscere e prendere piede. Mi aspettavo che la città rispondesse meglio all’idea del laboratorio condiviso. Le persone non sono abituate a questo tipo di lavoro. Dove invece di commissionare a terzi si segue tutto il processo in prima persona».

fablab catania co-working

Donne al lavoro per il progetto WOW

Coinvolgere la città

Un passo importante per la crescita dello spazio catanese riguarda la collaborazione instaurata con le scuole. Grazie ai progetti di alternanza scuola-lavoro e i workshopò.
Women on work
, giunto alla seconda edizione, si rivolge a donne dai 45 anni in su senza competenze tecniche o digitali.
«Lavoriamo con persone non  istruite in materia che hanno un po’ di timore nei confronti del computer e di internet. Ed è fantastico quando esclamano Wow, acronimo del nome del progetto, di fronte alle enormi possibilità offerte dal web».

 

 

Giorgia Lodato

Autore: Giorgia Lodato

Nata a Catania 26 anni fa, ha deciso di seguire la strada tortuosa del giornalismo e di accettare la sfida di restare nella sua terra, a cui è profondamente legata.

Fablab festeggia il terzo compleanno. Uno spazio unico di co-working a Catania, ultima modifica: 2017-06-06T15:11:15+00:00 da Giorgia Lodato

Commenti

To Top