'NZICHITANZA

Scie Market, lo spazio creativo itinerante etneo

Scie Market

Scie Market è un contenitore di emozioni, di progetti e di creatività. È uno spazio itinerante che disegna un nuovo concetto di diffusione culturale; uno stile di vita consapevole, un crocevia di esperienze e di emozioni. Un’idea che affonda le sue radici nel concetto americano di indie craft e si fa portavoce di una voglia dirompente di cambiamento. Un percorso affascinante che attraversa e interpreta le esigenze della nostra società.

Scie Market, lo spazio creativo itinerante etneo

Scie Market, lo spazio creativo itinerante etneo

Il fascino e la rivoluzione dell’handmade

Scie è uno di quei progetti che nasce dalla passione e dalla voglia di cambiamento. Una proposta concreta per Catania, in grado di rivalutare il lavoro degli artisti e di riqualificare una zona della città. Abbiamo incontrato Angela Cacciola, una delle due ideatrici  e abbiamo fatto una piacevole chiacchierata. Angela ci ha spiegato che Scie è nato grazie alla collaborazione con Gloria Sangiorgio e dall’unione delle associazioni Agorà Eventi e Artea. Angela e Gloria sono due donne che hanno fatto dell’arte la propria ragione di vita. Un’arte che diviene riflessione, cambiamento e il riscatto di tanti abili artigiani.

L’indie craft è nato in America come reazione alla crisi economica e si è diffuso a livello mondiale. La parola “indie” sta per indipendente e si riferisce alla creatività giovane e soprattutto autodidatta. Un mondo lontano dai circuiti del grande mercato. “Craft” invece significa artigianale, fatto con le mani e col cuore.  Proprio al tal proposito e incarnando perfettamente il concetto di indie craft, Angela ci parla della selezione degli artigiani. Una selezione scrupolosa, che vuole dare spazio alle eccellenze locali. Nulla è lasciato al caso, ogni spazio espositivo è originale, unico e autentico. Ogni oggetto è un capolavoro, una piccola opera d’arte che affascina i numerosi visitatori. Ogni bancarella è un tripudio di colori e di delicate lavorazioni.

Scie Market, arte e cultura

Scie Market, artigianato handmade

Scie Market: la qualità come risposta alla crisi

Una risposta alla crisi, la riscoperta di antichi saperi, ma anche la riqualificazione di un’area. Angela parla di come fosse Via Pacini prima dell’avvento del progetto. Negozi chiusi, una via desolata e poco frequentata. Scie ha rivalutato una via, una porzione di spazio della splendida Catania. I negozi hanno ritrovato un nuovo slancio e nuove prospettive. Grazie alle meravigliose bancarelle, i cittadini ed i curiosi turisti, hanno ripreso a visitare la zona. Scie Market è riuscita a far vivere una zona. Oggettistica, ma anche arte, mostre fotografiche e uno spazio dedicato ai bambini. Un connubio di sfumature, dove anche la musica trova il suo posto d’onore. Band, cantautori, un’interessante selezione di musica dal vivo.

Chiediamo quali sono stati gli eventi più stimolanti, quelli che hanno riempito di gioia questo percorso artistico. Angela ci parla della In Balata alla Tonnara di Marzamemi. Un luogo magico, una location suggestiva che risale al XVI secolo. Una delle tonnare più importanti della Sicilia Orientale. Prosegue poi parlando del prossimo evento al Palazzo dei Minoriti. In uno dei palazzi più belli della città di Catania. Un evento di promozione territoriale per l’artigianato e l’hand made, ma anche per i prodotti tipici siciliani e per la fotografia.

L’appuntamento con l’arte, il design, il cibo, la cultura e le tradizioni è fissato per il 26, 27 e 28 maggio 2017.
Gli orari per il venerdì sono: dalle 17:00 alle 21:00; per sabato: dalle 10:00 alle 22:00 e domenica dalle 10: alle 21:30.

Cristina Gatto

Autore: Cristina Gatto

Vivo a Catania, ho una passione viscerale per la musica, suono il pianoforte e colleziono vinili. Scrivo da quando ne ho memoria e guardo film da ancora prima. Quando qualcuno mi chiede in cosa credo rispondo di essere marxista, tendenza Groucho, perché credo che l’ironia sia la massima forma di libertà.

Scie Market, lo spazio creativo itinerante etneo ultima modifica: 2017-05-23T10:44:23+00:00 da Cristina Gatto

Commenti

commenti

To Top