UNICT

Pint of Science: scienza e goliardia si incontrano al pub

Pint of Science

“Chi ha detto che scienza e birra non vanno d’accordo?” Questo lo slogan di Pint of Science, il festival che unisce la divulgazione scientifica ad un po di sana goliardia.

E allora forza! Tutti al pub!

Un po’ di storia

Pint of Scienze è una manifestazione giovane; nasce, infatti, nel 2012 sulla scia di un altro evento: “Meet the researchers”, durante il quale Michael Motskin e Praveen Paul, ricercatori dell’Imperial College di Londra, hanno aperto le porte dei loro laboratori ad alcuni pazienti con malattie neurodegenerative come il Parkinson, per fargli conoscere le loro ricerche. Da qui a pensare di portare i ricercatori fuori dai laboratori per divulgare le loro scoperte, il passo è stato breve. Ecco come è nata Pint of Science; una chiacchierata informale tra ricercatori e studenti o semplici appassionati di scienza, su argomenti come la robotica o l’astrofisica.

Dalla prima edizione, nel 2013, tenutasi solo nel Regno Unito, la manifestazione ha avuto un enorme successo. Oggi, 4 anni dopo, è presente in 11 paesi (Spagna, Francia, Giappone, Australia e molti altri) e coinvolge centinaia di città, pub e speakers. In Italia l’evento è giunto alla sua terza edizione per la quale sono state coinvolte 18 città e più di 60 pub.

Imperial College of London

Pint of Science – lì dove tutto ha avuto inizio

Tanti e tutti molto importanti gli sponsor: dall’ INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Per Catania si è “scomodato” anche il prestigioso Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia; una istituzione che da più di sessant’ anni, in affiancamento con l’Università di Catania, si occupa di ricerca scientifica e di formazione dei giovani ricercatori.

L’edizione catanese di Pint of Science

Approdata per la prima volta a Catania proprio in questo 2017, la  manifestazione è stata accolta con entusiasmo e molta partecipazione da parte di studenti, addetti ai lavori e amateurs.

Come da format Pint of Science prevede il coinvolgimento di 3 pub per ogni città e la suddivisione degli argomenti affrontati nel corso di ogni “bevuta” in 6 aree tematiche: Beautiful Mind (neuroscienze, psicologia e psichiatria); Atoms to Galaxies (chimica, fisica e astronomia); Our body (biologia umana); Planet Earth (scienze della terra, evoluzione e zoologia); Tech e Out (tecnologia e computer); Social Sciences (legge, storia e scienze politiche).

Per quanto riguarda Catania l’appuntamento di quest’anno ha coinvolto il Mr Hyde Pub con Atoms to Galaxies; il Joyce Irish Pub con Planet Earth; infine il The Boozer con Tech Me Out. Dai misteri dell’Universo alle profondità degli abissi; dalle nanotecnologie al supermondo dei nerd, 9 brillanti scienziati – tutti ricercatori o professori dell’Università di Catania o dell’ INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) – hanno parlato dei loro studi e delle loro scoperte, il tutto in un’atmosfera leggera e goliardica, ovviamente allietata da una bella birra.

Pint of Science

Pint of Science

Inoltre premi speciali e gadget sono stati distribuiti a tutti coloro che hanno voluto sostenere Pint of Science con un’offerta libera o che hanno fatto le domande più interessanti.

Insomma: sano divertimento, scienza e buona birra. Che siate studenti, scienziati o comuni mortali vale la pena non perdere l’annuale appuntamento con questo originalissimo festival .

Elena Angenica

Autore: Elena Angenica

Appena laureata in lettere ha deciso di imparare l’arte e di non metterla da parte, perciò si è laureata anche in storia dell’arte e beni culturali. Amante della scrittura, collabora con diverse testate giornalistiche e blog come catania.it. Sogna di passare la vita viaggiando alla scoperta di luoghi esotici ed affascinanti, nel frattempo si consola con le bellezze della sua terra: la Sicilia.

Pint of Science: scienza e goliardia si incontrano al pub ultima modifica: 2017-06-11T14:03:50+00:00 da Elena Angenica

Commenti

commenti

To Top